Se la vostra campagna di email marketing non va a buon fine, potreste pensare che ci siano problemi di design o di contenuto. Tuttavia, è possibile che WordPress non stia inviando le vostre email. In questo caso, le persone iscritte alla vostra mailing list non riceveranno messaggi di benvenuto, modifiche all’account o contenuti promozionali.

Per fortuna potete risolvere questo problema inviando delle email di prova. Dopo aver verificato che WordPress stia inviando le vostre email, potrete continuare a inviare informazioni importanti al vostro pubblico.

In questo articolo parleremo dei vantaggi dell’invio di email di prova in WordPress. Poi vi mostreremo come farlo usando due metodi diversi. Iniziamo!

I Vantaggi dell’Invio di un’Email di Prova

Se possedete un sito web WordPress, è importante assicurarsi che le vostre email vengano inviate e ricevute. Spesso le email sono il metodo principale per comunicare con follower, clienti e utenti.

Ecco i diversi tipi di email che potreste voler inviare:

  • Email in hosting: Le email personali o aziendali vengono consegnate da un provider di servizi email (ESP) come Google Workspace o Outlook.
  • Email transazionali: Notifiche automatiche per azioni specifiche sul vostro sito web, come la reimpostazione della password, le ricevute di acquisto e l’invio di moduli di contatto.
  • Email promozionali: Email di marketing inviate a una lista di persone iscritte.

Se la vostra email su WordPress non funziona correttamente, non potrete condividere informazioni importanti con il vostro pubblico. Per esempio, le vostre email potrebbero essere inviate allo spam o consegnate in modo errato a causa di una cattiva configurazione del server.

Per evitare questo problema, potete inviare delle email di prova. Come potete immaginare, si tratta di inviare un’email di base attraverso WordPress e assicurarsi che venga consegnata.

Testando le vostre email su WordPress, potete iniziare a monitorare le vostre comunicazioni in uscita. In precedenza, potreste aver inviato delle email senza verificare se sono state consegnate, aperte o lette. Le email di prova possono essere il primo passo per migliorare la vostra campagna di email marketing.

Sei alle prese con una campagna di email marketing fallimentare? Forse WordPress non sta inviando le tue email. 😧 Clicca per twittare

Come Inviare un’Email di Prova in WordPress (2 Metodi)

Se volete che le vostre email su WordPress non vengano contrassegnate come spam, è importante inviare regolarmente delle email di prova. In questo modo potrete assicurarvi di rimanere in contatto con il vostro pubblico e di tenerlo aggiornato.

Metodo 1: Inviare un’Email di prova in Locale

Se vi occupate di sviluppo, potreste provare a inviare email in uscita o moduli di contatto dal vostro ambiente di sviluppo locale. Anche se questo può essere un modo efficace per testare la funzionalità del vostro sito locale, potreste avere problemi con il processo.

Le email in uscita sono solitamente gestite dal server SMTP predefinito dell’applicazione web. In un ambiente locale, questo comporta la configurazione di un sistema operativo, di un server web e di un’applicazione web. Se usate un indirizzo reale per il test, potete compromettere la credibilità della vostra email.

Per risolvere questo problema, potete usare MailHog. Si tratta di uno strumento open-source per il test delle email che crea un falso server SMTP sul vostro sito locale. Con MailHog potete inviare e ricevere email dalla vostra applicazione web locale. Inoltre, funziona perfettamente con DevKinsta, il che lo rende molto comodo e facile da usare.

Passo 1: Scaricare MailHog

Uno dei principali vantaggi di MailHog è che non deve essere installato. Questo lo rende incredibilmente leggero e portatile, quindi potete eseguirlo su quasi tutti i sistemi operativi. Tuttavia, dovrete comunque affrontare il processo di download e di configurazione.

Se avete un sistema operativo Windows, andate alla pagina Github di MailHog. Cercate l’ultima versione e scaricatela:

Pagina GitHub di MailHog
Scaricate MailHog

Al momento, la versione più recente è MailHog 1.0.1. Dopo aver eseguito il file .exe scaricato, il programma verrà eseguito automaticamente. In questo modo verrà configurato il server SMTP sulla porta 1025 e il server HTTP sulla porta 8025.

Se ricevete degli avvisi, dovret semplicemente rimuovere le restrizioni del firewall. In questo modo MailHog potrà essere eseguito nel vostro ambiente locale.

Una volta configurato MailHog, potete aprire un browser web. Visitate quindi localhost:8025 o 127.0.0.1:8025, che vi porterà all’interfaccia web di MailHog.

Per gli utenti di macOS, potete scaricare MailHog con Homebrew. Per prima cosa, verificate che il gestore di pacchetti Homebrew sia installato sul vostro computer. Quindi, inserite questo comando nel terminale della riga di comando:

brew install mailhog

Successivamente, dovrete avviare MailHog. Potete farlo digitando mailhog.

In alternativa, potete usare questo comando:

brew services start mailhog

Questo comando avvierà automaticamente MailHog al momento dell’accesso e lo eseguirà come servizio in background. Dopo aver ricevuto la conferma che MailHog è in esecuzione, potete visitare localhost:8025 o 127.0.0.1:8025 in una finestra del browser:

L’interfaccia di MailHog
MailHog UI

Una volta che l’interfaccia web di MailHog funziona correttamente, potete continuare a configurare il programma!

Passo 2: Configurare MailHog

MailHog funziona reindirizzando le email con mhsendmail. Si tratta di un sostituto di sendmail che inoltra la posta a un server SMTP localhost:1025. Per configurare completamente MailHog, dovrete configurare mhsendmail.

Potete installare mhsendmail in diversi modi. Se state usando Ubuntu, inserite il seguente comando:

wget https://github.com/mailhog/mhsendmail/releases/download/v0.2.0/mhsendmail_linux_amd64

Successivamente, dovrete rendere il file eseguibile e posizionarlo nella vostra directory utente. Potete farlo con questo comando:

sudo chmod +x mhsendmail_linux_amd64

sudo mv mhsendmail_linux_amd64 /usr/local/bin/mhsendmail

Se state usando Homebrew, dovrete iniziare installando Go:

brew install go

Quindi, scaricate e installate mhsendmail con questo comando:

go install github.com/mailhog/[email protected]

Successivamente, potete configurare la vostra applicazione web locale per usare mhsendmail. Per i sistemi operativi Linux, l’uso di sendmail è predefinito.

Per modificarlo, dovrete modificare il file php.ini, che di solito si trova nella directory principale. Se avete bisogno di trovare questo file, inserite il seguente comando:

php -i | grep 'php.ini'

Per il valore sendmail_path, cambialo in sendmail_path = /usr/local/bin/mhsendmail

Potete anche usare questo valore sendmail_path = /usr/sbin/sendmail -S mail:1025

Se usate un Mac, dovrete modificare il file di configurazione di Postfix. Per farlo, potete usare questa configurazione:

myhostname = localhost

relayhost = [127.0.0.1]:1025

POtete anche pensare di eseguire ulteriori operazioni di configurazione, anche se non è necessario. Utilizzando vari comandi, potete impostare un hostname personalizzato predefinito e configurare altre variabili.

Passo 3: Inviare un’Email Locale di Prova

Una volta configurato MailHog, potete inviare la vostra prima email di prova. Con la CLI di MailHog, potete usare la direttiva mhsendmail:

mhsendmail [email protected] <<EOF
From: John Doe <[email protected]>
To: Test <[email protected]>
Subject: Hello, MailHog!

Hey there,
Missing you pig time.

Hogs & Kisses,
John

EOF

La direttiva <<EOF configura un delimitatore personalizzato, consentendovi di inserire le informazioni dell’email di prova all’interno del terminale. Il comando mhsendmail invierà l’email al vostro indirizzo MailHog.

Sui sistemi operativi macOS, potete inviare le email di prova in un altro modo. Per farlo, eseguite il seguente comando:

date | mail -s "Hello, MailHog!" [email protected]

Per gli utenti Windows, potete inviare un’email con PowerShell. Per farlo, inserite questo comando:

Send-MailMessage -To "[email protected]" -From "[email protected]" -Subject "Hello, MailHog!" -SmtpServer "localhost" -Port 1025

In alternativa, potete usare uno script PHP per definire i dati di posta. Poi, una funzione PHP mail() può inviare l’email di prova. Ecco come fare:

<?php
$to = "[email protected]";
$subject = "Hey, I’m Pi Hog Pi!";
$body = "Hello, MailHog!";
$headers = "From: [email protected]" . "rn";
mail($to,$subject,$body,$headers);
?>

Questo dovrebbe inviare un’email di prova con MailHog.

Passo 4: Verificare i Risultati dell’Email di Prova

Se avete configurato MailHog correttamente, dovreste poter controllare lo stato di consegna delle vostre email. Visitando http://localhost:8025/ nel vostro browser, potrete aprire l’interfaccia web di MailHog. Qui vedrete le nuove email e potrete aprirle per verificarne il contenuto.

In alternativa, potete usare la nostra suite di sviluppo WordPress locale, DevKinsta. Questo strumento usa MailHog come client di posta elettronica, quindi potete gestire il vostro sito locale e le vostre email in un unico posto:

La homepage di DevKinsta
DevKinsta

Per prima cosa, aprite DevKinsta e selezionate un sito web:

Selezione di un sito web in DevKinsta
DevKinsta sites

Si aprirà la pagina Informazioni sul sito. Sul lato sinistro, fate clic sull’icona della posta:

Homepage della casella email di DevKinsta
Casella email di DevKinsta

All’interno della vostra casella di posta potete gestire le vostre email locali. Potete fare clic su qualsiasi email per leggerne il contenuto principale:

Gestione delle email locali in DevKinsta
Gestire le email locali in DevKinsta

In alto a destra di ogni email, potete selezionare l’icona del cestino per eliminarla. Potrete anche contrassegnarle come lette o visualizzare i dati di origine.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

Se qualcosa va storto, potete controllare i log di MailHog di DevKinsta. Per accedere a questi dati, eseguite questo comando Docker:

docker logs -f devkinsta_mailhog

Questo può aiutarvi a individuare e risolvere eventuali problemi con le vostre email di prova.

Ricordate che potete anche usare il nostro strumento Kinsta APM per identificare i problemi di performance del vostro sito WordPress. Se avete un account Kinsta, avrete accesso gratuito a questo strumento.

Metodo 2: Usare un Plugin

Uno dei modi più semplici per inviare email di prova su WordPress è quello di installare il plugin giusto. Per questo tutorial useremo WP Mail SMTP.

Passo 1: Installare WP Mail SMTP

WP Mail SMTP è uno strumento gratuito che riconfigura la funzione wp_mail(). Dopo l’installazione, il plugin assicura la consegna delle email impostando le credenziali dell’host SMTP o un provider SMTP integrato:

Banner del plugin WP Mail SMTP
WP Mail SMTP

Una volta che avrete iniziato a usare una delle integrazioni di provider SMTP consigliate, potrete inviare email con l’API diretta del vostro provider. Anche se le porte SMTP sono bloccate, WP Mail SMTP invierà con successo le vostre email di prova.

Per iniziare, installate e attivate WP Mail SMTP. Poi dovrete seguire le istruzioni per l’installazione.

Passo 2: Scegliere il Vostro Mailer SMTP

Il primo passo per configurare WP Mail SMTP è scegliere un mailer SMTP. In parole povere, si tratta del servizio che userete per inviare le email di prova:

Lista dei provider mail SMTP tra cui SendLayer, SendinBlue, Google e Mailgun
Selezionare un mailer SMTP

Ecco tutte le opzioni di configurazione SMTP tra cui potete scegliere:

  • SendLayer
  • SMTP.com
  • Sendinblue SMTP
  • Mailgun SMTP
  • SendGrid SMTP
  • Postmark SMTP
  • SparkPost SMTP
  • Gmail SMTP (Gmail, Google Workspace, G Suite)
  • Microsoft SMTP (Outlook, Office 365)
  • Amazon SES SMTP
  • Zoho Mail SMTP

WP Mail SMTP consiglia di utilizzare SendLayer, SMTP.com o Sendinblue. Una volta selezionato il mailer, fate clic su Save and Continue.

Successivamente, dovrete inserire una chiave API per il vostro mailer. Poi scegliete un nome del mittente (From Name). Questo sarà indicato come mittente delle vostre email di prova. Potete anche attivare l’opzione Force From Emails se volete usare questo identificatore per tutte le email del sito:

Schermata con le opzioni di configurazione dei dettagli SMTP del plugin
Aggiungi dettagli SMTP

Infine, inserite un’email di provenienza, ovvero l’indirizzo da cui vengono inviate le email. Avete anche la possibilità di attivare l’impostazione Forza From Emails. Quando avete finito, premete Save and Continue.

Passo 3: Inviare un’Email di Prova

Per inviare la prima email di prova, andate su WP Mail SMTP > Strumenti nella vostra bacheca di WordPress. Quindi, trovate la scheda Email di prova:

Bacheca del plugin WP Mail SMTP da cui inviare le email di prova
Inviare un’email di prova in WP Mail SMTP

La casella Invia a sarà automaticamente impostata sull’indirizzo email predefinito dall’admin del vostro sito. Tuttavia, potete cambiare questo indirizzo con un altro destinatario.

Poi potete scegliere se inviare l’email in HTML o in testo normale. Vi consigliamo di lasciare l’impostazione HTML attivata. Per concludere, fate clic su Invia email.

Passo 4: Verificare i Risultati delle Email di Prova

Una volta inviate le email di prova, riceverete un feedback immediato sul processo di consegna. Se l’email è stata inviata correttamente, vedrete una notifica di successo. Tuttavia, potreste anche dover intraprendere alcune azioni per migliorare la deliverability:

Verifica dei risultati dell’email in WP Mail SMTP
Risultati dell’email di test in WP Mail SMTP

Quando WP Mail SMTP vi notifica che l’email è stata inviata, potete aprire la vostra casella di posta per avere conferma. In qualità di admin, riceverete un’email se il test è andato a buon fine:

Un messaggio del WP Mail SMTP che si congratula per l’invio dell’email andato a buon fine
Messaggio email di prova riuscito in WP Mail SMTP

Se non vedete un messaggio di successo, potete provare a inviare un’altra email di prova. In alternativa, potreste dover configurare i vostri record DNS con SPF, DKIM o DMARC. Tuttavia, il plugin vi informerà se è necessario eseguire queste azioni.

Per massimizzare i risultati delle tue campagne, WordPress dovrebbe consegnare tutte le tue email: verifica che sia davvero così con l'aiuto della nostra guida 🚀 Clicca per twittare

Riepilogo

WordPress può essere inaffidabile quando si tratta di inviare email. Per assicurarvi che le persone iscritte alla vostra mailing list ricevano gli aggiornamenti giusti, è necessario creare delle email di prova. In questo modo vi assicurate che tutte le comunicazioni del vostro sito web funzionino correttamente.

Come mostrato in questo articolo, potete usare un plugin come WP Mail SMTP per inviare un’email di prova in WordPress. In alternativa, potete inviarne una manualmente tramite MailHog.

Volete un modo semplice per monitorare le vostre email di prova? Con DevKinsta potete visualizzare e cancellare tutte le email inviate localmente. Scaricate oggi stesso la suite di sviluppo DevKinsta per iniziare!


Get all your applications, databases and WordPress sites online and under one roof. Our feature-packed, high-performance cloud platform includes:

  • Easy setup and management in the MyKinsta dashboard
  • Supporto esperto 24/7
  • The best Google Cloud Platform hardware and network, powered by Kubernetes for maximum scalability
  • An enterprise-level Cloudflare integration for speed and security
  • Global audience reach with up to 35 data centers and 275+ PoPs worldwide

Test it yourself with $20 off your first month of Application Hosting or Database Hosting. Explore our piani or contattaci to find your best fit.