Quota di Mercato di Google Cloud Platform

Come organizzazione, Google ha bisogno di poche presentazioni. Il gigante online domina quasi ogni angolo di Internet – soprattutto a partire dall'introduzione di Google Cloud avvenuta nel 2008. Questa tecnologia offre una vasta gamma di servizi, sebbene sia forse più degna di nota per il suo hosting.

Adesso Google offre servizi di hosting?

  • Si! Infatti <a target="_blank" rel="noopener noreferrer" href="https://cloud.google.com/solutions/smb/web-hosting/">l'hosting Google Cloud</a> è sul mercato ormai da diversi anni, e si prevede che continuerà a crescere in popolarità.

  • È anche probabile che alcuni dei più grandi marchi del mondo opteranno presto per i suoi servizi (in realtà, alcuni l'hanno già fatto).

Ma non dovete credere alle nostre affermazioni a scatola chiusa. Per provarle, abbiamo messo insieme una serie di fatti interessanti sulla quota di mercato che Google Cloud detiene al momento, <em>e</em> le sue prospettive future. Andiamo subito al punto!

Quindi, cos'è Google Cloud Platform?

Prima di andare avanti, vale la pena spiegare esattamente cos'è la piattaforma Google Cloud. In parole semplici, è una suite di servizi di cloud computing che viene eseguita sulla solida infrastruttura di Google.

Maggiori informazioni sui vantaggi offerti da Google Cloud Platform

Attraverso la sua piattaforma cloud, Google offre un app engine, spazio di archiviazione, server dei nomi di dominio e altro ancora. Tutte queste risorse sono archiviate nei data center di Google, localizzati strategicamente in tutto il mondo. Ciò significa che siete in grado di selezionare il server più vicino a voi e di conseguenza fornire un servizio migliore ai vostri visitatori.

In aggiunta, la piattaforma di Google Cloud offre anche soluzioni di hosting. Questo servizio è conosciuto come Google Cloud Hosting, ma ci si può anche riferire come Compute Engine a seconda dei servizi specifici di cui si discute.

Al momento la quota di mercato di Google Cloud Platform è al 4.6%

Dal momento che ci sono così tante ramificazioni sulla piattaforma di Google Cloud, può essere difficile determinare con precisione la sua quota di mercato. Come punto di partenza, possiamo esaminare la quota di mercato che detiene attualmente nel settore dell'hosting, utilizzando i dati raccolti da W3 Techs:

Quota di mercato di Google Cloud Platform rispetto alla concorrenza

Come si può vedere, una quota di mercato del 4.6% significa che Google si posiziona al quarto posto, appena dietro Amazon, GoDaddy e Endurance Group (e giusto sopra OVH). Sebbene il terzo posto sia abbastanza considerevole, è importante notare che Google raggiunge questa posizione in un elenco di ben più di 100 piattaforme di hosting.

In tal modo, Google Cloud batte un sacco di aziende ben note, molte delle quali sono in attività da molto tempo. Non è un'impresa facile, soprattutto considerando il fatto che Google Cloud non è una società dedicata all'hosting.

Al momento ci sono oltre 8 milioni di siti web attivi che utilizzano l'hosting di Google Cloud

Per mostrare meglio quanto rappresenta un 4.6% del mercato, possiamo passare ai dati raccolti su BuiltWith. Grazie a questa risorsa, potete scoprire quanto sia popolare un determinato sito o servizio all'interno di categorie specifiche o semplicemente avere un'idea generale del suo utilizzo.

Secondo BuiltWith, attualmente ci sono circa 8.111.799 siti web live che utilizzano l'hosting di Google Cloud

Statistiche sull

Tra questi troverete molti siti di grandi dimensioni e focalizzati sul business, tra cui Wix, History101 e Poshmark. Troverete anche il nostro sito web. All'inizio del 2016, qui da Kinsta abbiamo deciso di spostare la nostra intera infrastruttura sulla piattaforma di Google Cloud.

Altri dati raccolti da BuiltWith mostrano che Google si classifica al terzo posto per l'hosting cloud tra i primi 100.000 siti sul web – battuto solo da Amazon e Cloudflare:

Distribuzione dell

Dato che offre tanti servizi, può essere difficile individuare il motivo principale della popolarità di Google Cloud. Naturalmente, il nome di Google è una garanzia. Tuttavia, contribuisce anche il fatto che le soluzioni cloud in generale sono in aumento.

Ad esempio, SADA Systems ha recentemente intervistato oltre 200 responsabili IT sull'utilizzo dei servizi cloud pubblici. Hanno scoperto che oggi l'84% dei responsabili IT utilizza l'infrastruttura cloud pubblica invece dei data center aziendali.

La popolarità delle soluzioni cloud come Google continuerà a crescere?

Certo, non possiamo vedere il futuro. Tuttavia, la maggior parte dei dati indica che soluzioni come Google Cloud continueranno a crescere in popolarità. Ad esempio, Cisco prevede che entro il 2020 il traffico cloud rappresenterà il 92% di tutto il traffico della rete dei data center.

In effetti, questo cambiamento sta già iniziando a risultare evidente. Alcune delle aziende più grandi del mondo ora utilizzano Google Cloud Platform – tra cui Spotify, Snapchat, HSBC, Coca-Cola, Feedly e Sony Music. Anche eBay ha recentemente avviato l'esportazione di oltre miliardo di articoli del suo catalogo live su Google Cloud.

Anche Apple è stata vista spostare alcuni dei suoi servizi dalla piattaforma di Amazon. In effetti, si stima che l'azienda abbia speso una cifra compresa tra 400 e 600 milioni di dollari sulla piattaforma di Google Cloud. Più pubblicamente, Apple utilizza Google Cloud per archiviare i dati collegati ai propri servizi iCloud.

Forse il passaggio più noto è stata la decisione del 2016 di Evernote di trasferire i suoi 200 milioni di utenti sulla piattaforma di Google Cloud. Ben McCormack, Vicepresidente Operazioni di Evernote, dichiarato al momento: “Evernote otterrà miglioramenti significativi in termini di prestazioni, sicurezza, efficienza e scalabilità. Passare al cloud ci consente anche di concentrare tempo e risorse sulle cose che contano di più.”

In parole semplici, la piattaforma di Google Cloud è incredibilmente popolare in questo momento e non mostra alcun segno di rallentamento. Per capire meglio quanto sia popolare, date un'occhiata alle sue prestazioni su Google Trends:

Andamento storico di Google Cloud Platform su Google Trends

Come potete vedere, l'interesse per Google Cloud Platform è cresciuto rapidamente negli ultimi due anni. Senza dubbio questo dipende molto dal fatto che offre servizi flessibili e economici, supportati da una delle aziende più potenti del pianeta.

Google Cloud a confronto con Amazon Web Services (AWS)

Abbiamo esaminato il modo in cui Google Cloud si colloca rispetto alla sua concorrenza in senso generale. Ma vale la pena anche esaminare da vicino il confronto tra Google Cloud e il suo concorrente più vicino – Amazon Web Services (AWS).

Queste due piattaforme hanno molto in comune. Sono gestite da due delle più grandi aziende online esistenti e ciascuna offre web hosting basato su cloud e una serie di altri servizi. Inoltre, entrambe le piattaforme hanno più di dieci anni di vita, sebbene si siano evolute e ampliate molto nel corso degli anni.

Come abbiamo visto in precedenza, AWS detiene una quota di mercato maggiore rispetto a Google Cloud – il 6.1% del mercato dell'hosting Web rispetto al 4.6%. Il suo vantaggio è particolarmente evidente quando si tratta di siti popolari e di grandi dimensioni. Ad esempio, AWS detiene il 35% della quota di mercato per l'hosting cloud tra i primi 100.000 siti sul Web, rispetto al 12% di Google Cloud.

Tuttavia, sebbene AWS sia il campione in carica, Google Cloud sta rapidamente recuperando terreno. Per capire cosa intendiamo, date un'occhiata alla crescita delle due piattaforme durante l'ultimo anno:

Trend storico nell

AWS è rimasto relativamente stabile, con alcuni piccoli alti e bassi. Al contrario, la quota di mercato di Google Cloud è cresciuta dal 3.5% al 4.6% nello stesso intervallo di tempo. Ciò suggerisce che, sebbene attualmente non possa competere direttamente con i numeri di AWS, è probabile che Google Cloud diventi un concorrente molto più importante nei prossimi anni.

Google Cloud e Microsoft Azure Hosting

Naturalmente, Google e Amazon non sono gli unici grandi nomi coinvolti nel settore dell'hosting web. Microsoft offre la propria piattaforma cloud – Azure – che offre servizi di hosting (anche se non è per loro un obiettivo primario).

La quota complessiva di Microsoft nel mercato dell'hosting è piuttosto bassa, solo dell'1,0% secondo i dati di W3Tech esaminati in precedenza. La quota è leggermente superiore se si guardano in particolare i siti più grandi del Web, soprattutto nei termini dei primi 10.000 siti:

Distribuzione dell

Con una quota di mercato del 7%, in questa categoria Azure è leggermente indietro rispetto a Google Cloud. Tuttavia, in tutte le altre categorie, c'è un divario più significativo. In altre parole, Google Cloud ha già superato Azure in termini di interesse e di quota di mercato e non sembra che possa perdere terreno nel prossimo futuro.

È tempo di unirsi a protagonisti del calibro di Apple e Spotify?

Se siete utenti di WordPress alla ricerca di una soluzione di hosting sicura ed economica, noi di Kinsta offriamo hosting gestito con la potenza di Google Cloud Platform. Questo vi offre il meglio dei due mondi – hosting potente, sicuro e stabile progettato per portare il vostro sito WordPress ad un livello superiore!

Siete pronti a iniziare? Offriamo istallazioni di WordPress ad un click, così potete essere immediatamente operativi.

Comincia oggi