Se c’è un elemento del vostro sito che è pubblico e visibile a chiunque, questo è il nome di dominio. Si tratta dell’indirizzo visibile del vostro sito web, quindi nasconderlo non è una buona idea. Tuttavia, un aspetto che dovreste oscurare sono le informazioni personali che date al vostro registrar. La privacy del dominio aiuta ad affrontare questo problema.

Per legge, ogni dominio deve essere attribuito a una persona, cioè a voi come acquirenti. Queste informazioni d’acquisto però sono pubbliche e ciò significa che chiunque può accedervi: non è un bene né per la vostra privacy né per la vostra casella di posta elettronica.

In questo articolo parleremo nel dettaglio della privacy del dominio. Vi mostreremo come comprare un dominio e applicare la privacy alle vostre informazioni. Vedremo anche alcuni servizi che vi permettono di acquistare la privacy del dominio.

Prima, però, vediamo cosa si intende con il concetto di privacy del dominio.

Cos’È la Privacy del Dominio?

Per qualsiasi acquisto sul web, dovrete fornire alcune informazioni vitali. In molti casi, questi saranno i dettagli del vostro pagamento e le informazioni di fatturazione.

Tuttavia, alcune di queste informazioni (oltre ai dettagli di pagamento stessi) sono opzionali. Se volete acquistare un dominio attraverso un registrar, seguirete una serie di passi simili per completare la transazione.

La differenza qui è che le vostre informazioni personali sono un aspetto critico per procedere. In quasi tutti i casi, dovrete fornire quanto segue:

Anche se potrebbero non essere informazioni rilevanti per chiunque, è comprensibile quanto lo siano per altri tipi di acquisti online.

C’è una problema, però: le informazioni che dovete obbligatoriamente fornire non sono private.

Se c'è un elemento del tuo sito che è pubblico ed esposto a chiunque, è il nome di dominio. 👀 Ma questo non significa che anche le tue informazioni di acquisto debbano essere pubbliche. 🔒Click to Tweet

Il Database WHOIS

La Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) è un’organizzazione no-profit che coordina il mantenimento degli spazi dei nomi su internet. In altre parole, l’ICANN mantiene internet stabile e sicuro attraverso la gestione degli indirizzi IP (Internet Protocol) e la radice DNS (Domain Name Server).

Questo significa che ICANN controlla come dovete registrare i nomi di dominio. Richiede a ogni proprietario di un sito di registrare i propri dati di contatto completi per ogni dominio che possiede. Inoltre rende questi dati pubblici sul database WHOIS:

Il database WHOIS
Il database WHOIS

È una ricerca pubblicamente accessibile per ogni nome di dominio registrato. Digitate un dominio e questo restituirà le informazioni in archivio per quel dominio:

Cercare un dominio nel database WHOIS
Cercare un dominio nel database WHOIS

Troverete informazioni relative al dominio stesso (e ai suoi nameserver associati), dettagli di contatto per le persone, e anche l’output dei dati WHOIS grezzi della transazione iniziale.

Il database fornisce alcuni benefici positivi, specifici per la manutenzione dei DNS di cui abbiamo parlato prima:

Anche così, troverete spesso che, il più delle volte, le informazioni di ricerca WHOIS non sono usate con le migliori intenzioni e da qui nasce la necessità della privacy del dominio.

Perché la Privacy del Dominio È Necessaria per Tutti i Siti Web

Naturalmente la privacy è una componente essenziale per il web e per i suoi utenti in generale. C’è stato un dibattito lungo anni su come le cosiddette ‘big tech’ usano le informazioni che passiamo loro.

Tuttavia, questo si estende anche alla privacy del dominio. Anzi, forse è ancora più vitale, visto che ci sono circa due miliardi di siti web online. Vuol dire centinaia di milioni di nomi di dominio, con potenziali informazioni pubbliche sugli utenti associate a essi.

Abbiamo accennato ai lati negativi e a quelli positivi del far parte del database WHOIS. Ecco perché la privacy del dominio è necessaria per tutti i siti web:

Nonostante gli aspetti positivi, suggeriamo che ottenere la privacy del dominio è molto più importante che mantenere le vostre informazioni pubbliche. Dopo tutto, la maggior parte degli svantaggi ha una risoluzione alternativa e tenere a distanza gli utenti malintenzionati è una politica solida che dovreste attuare con determinazione.

Privacy del Dominio e Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR)

Probabilmente conoscete già il GDPR per quanto riguarda il suo impatto sulla vostra privacy web e quella dei vostri utenti all’interno dell’Unione Europea (UE). C’è ancora qualcosa da capire su come questo si lega alla privacy del dominio e al database WHOIS in generale.

Naturalmente, il GDPR mantiene i vostri dati al sicuro e protetti. Lo stesso vale per la privacy del dominio, anche se c’è una distinzione chiave. Con la privacy del dominio, avete un indirizzo di inoltro. Questo significa che se c’è bisogno di contattarvi, qualcuno può legittimamente usare il database WHOIS per raggiungervi, pur permettendovi di mantenere le vostre informazioni private:

L'indirizzo e-mail di inoltro di MarkMonitor
L’indirizzo email di inoltro di MarkMonitor

Il GDPR, invece, assicura che i vostri dati non vengano visualizzati all’interno del database WHOIS ma non permette di visualizzare nemmeno un indirizzo email di inoltro. Quindi nessuno sarà in grado di contattarvi nemmeno per motivi legittimi. Anche se questa non è una preoccupazione enorme visto quello che abbiamo detto prima, è comunque qualcosa da tenere a mente.

Il nostro consiglio è sempre quello di scegliere l’opzione della privacy del dominio se possibile. A questo punto, vale la pena notare che alcune estensioni di dominio di primo livello (TLD) non hanno la possibilità di avere voci WHOIS private. Questo vale spesso per i domini di primo livello (o TLD) specifici per Paese, come .us, .uk, e .it, e molti domini di secondo livello come .us.com, e .net.in.

Tuttavia, avrete la possibilità di nascondere i vostri dati personali sotto il GDPR, ma senza i benefici dell’implementazione della privacy del dominio.

Come Controllare Se i Vostri Domini Hanno la Protezione della Privacy

Prima di decidere se implementare la privacy del dominio sul vostro sito web, è una buona idea controllare prima di tutto se è già applicata. Potrebbe essere che l’abbiate scelta al momento del pagamento e l’abbiate dimenticato, o potrebbe essere stata un’applicazione automatica.

Per scoprirlo, andate al database WHOIS e inserite il nome di dominio scelto nella barra di ricerca:

La pagina web di ricerca ICANN
La pagina web di ricerca ICANN

Una volta che avete fatto clic sul pulsante Cerca, arriverete alla voce WHOIS per il dominio. Sotto la sezione Informazioni sul dominio, vedrete i dettagli sul nome di dominio stesso, il registrar e le date del registro:

Informazioni sul dominio per Kinsta.com attraverso lo strumento ICANN Lookup
Informazioni sul dominio per Kinsta.com attraverso lo strumento ICANN Lookup

In molti casi, questo non vi dirà molto sulla privacy del dominio. Per questo livello di dettaglio, scorrete verso il basso e guardate una qualsiasi delle sezioni Registrant Contact, Administrative Contact o Technical Contact:

Informazioni di contatto per Kinsta.com attraverso lo strumento ICANN Lookup
Informazioni di contatto per Kinsta.com attraverso lo strumento ICANN Lookup

A seconda della società di registrazione e della privacy del dominio che usate, i dettagli possono essere diversi. Comunque, gli elementi chiave da cercare sono:

Questo è un ottimo indicatore del fatto che la privacy del dominio è attivata. Se vedete qualcuno dei vostri dettagli in questa schermata (oltre a quello che c’è nel pannello Domain Information ), è meglio che applichiate la privacy del dominio.

I 4 Migliori Strumenti e Servizi per la Privacy del Dominio

Un registrar di domini spesso fornisce servizi di privacy nella fase di checkout. Nelle prossime sezioni vedremo quattro diverse società di registrazione di domini o servizi che offrono la privacy del dominio.

Iniziamo con il servizio più ovvio che dovreste considerare.

1. Il Vostro Registrar di Domini

Se possedete un sito web, avrete già un nome di dominio che lo accompagna. Scegliere un registrar di domini va oltre lo scopo di questo articolo, anche se può esservi utile indagare a quale tipo di privacy di dominio potete accedere.

Tuttavia, il posto migliore per iniziare è il vostro attuale registrar perché sarà il percorso più breve per implementare la privacy del dominio. La maggior parte delle società di registrazione presentano una bacheca simile:

Una tipica bacheca di un registrar di domini
Una tipica bacheca di un registrar di domini

Qui troverete molti strumenti che vi aiutano a gestire il dominio indipendentemente dalla vostra attività. Tuttavia, noterete che non c’è un’opzione esplicita “Domain Privacy” per questo particolare registrar. Avrete invece la protezione della proprietà del dominio (Domain Ownership Protection o DOP).

Questo è un esempio del modo in cui diversi servizi vengono inclusi in un pacchetto per il quale pagherete un prezzo premium. Qui ottenete la privacy del dominio WHOIS e ulteriori protezioni come la possibilità di “bloccare” il dominio. Questa funzione aiuta gli utenti a evitare errori comuni, come trasferire un dominio, cambiare le informazioni personali del dominio o cancellare il rinnovo del dominio. È un ulteriore livello di protezione che potrebbe valere il costo.

Per quanto riguarda l’attivazione del DOP o di un suo equivalente, è spesso fatta al momento dell’acquisto. Tuttavia, avrete anche una bacheca dedicata per gestire il processo dopo l’acquisto:

La schermata di gestione del DOP
La schermata di gestione del DOP

Questi passi generici si applicano alla maggior parte dei registrar di domini. Tuttavia, altri registrar potrebbero fare le cose in modo diverso o più diretto. Diamo un’occhiata a un paio dei principali operatori.

2. Google Domains

Google non ha bisogno di presentazioni, ma potremmo dovervi informare su uno dei suoi servizi più recenti: Google Domains.

La home page di Google Domains
La home page di Google Domains

Abbiamo analizzato i pro e i contro di Google Domains in una recensione dedicata. In breve, Google Domains è un ottimo modo per acquistare e gestire tutti i vostri domini, con un cruscotto facile da usare e prezzi ragionevoli.

Se siete utenti di Google Workspace, il loro registrar di domini farà al caso vostro. Vale anche la pena prestare attenzione a come gestisce la privacy dei domini.

Si chiama Privacy Protection, è un servizio gratuito e viene aggiunto di default al momento del pagamento:

Il checkout di Google Domains, completo di Privacy Protection
Il checkout di Google Domains, completo di Privacy Protection

C’è anche un modo pratico per visualizzare i termini di questo servizio nella pagina di panoramica del vostro dominio. Troverete una nota utile che vi dice se la Privacy Protection è attiva:

I termini della Privacy Protection di Google
I termini della Privacy Protection di Google

È un servizio semplice che fornisce una protezione quasi perfetta per i vostri dati.

Hai bisogno di una soluzione di hosting che ti dia un vantaggio competitivo? Kinsta offre velocità incredibile, sicurezza all’avanguardia e scalabilità automatica. Dai un’occhiata ai nostri piani.

3. Namecheap

Il nome dice già molto: Namecheap è specializzato in nomi di dominio a basso costo. Ci sono molti domini di primo livello disponibili e il pannello di controllo è facile da usare.

Il logo di Namecheap
Il logo di Namecheap

Possiamo confermare che è un registrar facile da usare anche per la gestione dei domini, come aggiungere un record e cambiare i nameserver. È un comune registrar di domini basato su prezzo, usabilità e disponibilità di domini di primo livello.

Ci piace anche il modo in cui potete vedere quali dei vostri domini hanno attivato la Privacy Protection. Ogni dominio avrà un logo a forma di scudo in una colonna dedicata:

La bacheca di Namecheap che mostra la privacy del dominio
La bacheca di Namecheap che mostra la privacy del dominio

Se volete approfondire un particolare dominio, potete passare il mouse su quello scudo e vedere se la privacy del dominio è attiva in termini espliciti:

Il display on-hover di Namecheap
Il display on-hover di Namecheap

Per andare ancora oltre, potete espandere ogni dominio usando l’icona a forma di freccia e vedere ulteriori dettagli su come è impostata la privacy del dominio:

Impostazioni del dominio dedicato di Namecheap
Impostazioni del dominio dedicato di Namecheap

Il fatto che abbiate tre modi diversi di visualizzare la privacy del dominio con Namecheap lo rende fantastico per l’usabilità. Significa anche che non dimenticherete mai di rendere attiva la vostra privacy.

4. Cloudflare Registrar

Cloudflare Registrar è un servizio di registrazione di nomi di dominio che offre gli stessi servizi degli altri registrar di nomi di dominio ma con caratteristiche di sicurezza aggiuntive.

La homepage di Cloudflare Registrar
La homepage di Cloudflare Registrar

Grazie all’attenzione di Cloudflare per la sicurezza e la privacy, ottenete gratuitamente l’autenticazione a due fattori e la gestione WHOIS privata per impostazione predefinita. Vi aiuteranno a mantenere il vostro dominio e le vostre informazioni personali al sicuro. Inoltre, non avete bisogno di comprare nessun servizio aggiuntivo per proteggere il vostro nome di dominio.

Il nome di dominio che gestite attraverso Cloudflare si collega anche ai suoi numerosi prodotti e servizi. Per esempio, si integra con i servizi Cloudflare CDN, DNS e SSL.

Come Acquistare e Applicare la Privacy del Dominio per il Vostro Sito Web

Prima di concludere, vi guidiamo attraverso il rapido processo di acquisto e di applicazione della privacy del dominio. L’intero processo di acquisto del dominio è legato a questo, quindi vedremo anche questo aspetto.

Notate che qui stiamo usando Namecheap perché è un comune registrar con opzioni di privacy di dominio gratuite (e di qualità). Tuttavia, potete prendere spunto dal nostro approccio e applicarlo al registrar che avete scelto. Naturalmente, se il vostro registrar fa pagare la privacy del dominio come servizio separato, dovrete tenerne conto quando considerate il costo complessivo.

Il vostro primo compito è quello di trovare e aggiungere il vostro nome di dominio al carrello:

Scegliere un dominio su Namecheap
Scegliere un dominio su Namecheap

Dovrete poi fare clic sulla schermata di checkout, a quel punto vedrete l’opzione per aggiungere la privacy del dominio al vostro ordine:

La schermata di checkout di Namecheap
La schermata di checkout di Namecheap

Noterete che la privacy del dominio è abilitata come standard ed è anche impostata sul rinnovo automatico.

Una volta fatto questo, potete continuare il vostro acquisto e completare la transazione. Potete anche usare il menu a tendina Bulk Settings per applicare la privacy del dominio a più domini nel vostro carrello:

La pagina Bulk Settings di Namecheap
La pagina Bulk Settings di Namecheap

Questo è tutto quello che c’è da fare per acquistare e applicare la privacy del dominio. La maggior parte dei registrar la attiva come standard; se non avete optato per il rinnovo automatico, non dovrete far altro che seguire manualmente il processo di rinnovo.

Vuoi mantenere private le informazioni personali collegate al tuo dominio? ✅ Questo articolo spiega tutto 💪Click to Tweet

Riepilogo

Anche se Internet è una rete di connessioni tra server, ci sarà spesso una persona reale all’estremità di ogni computer. Per questo motivo la privacy durante l’utilizzo del web è un aspetto cruciale della navigazione intelligente e della sicurezza dei siti web.

I proprietari di siti web hanno anche bisogno di dichiarare informazioni personali per acquistare un nome di dominio. Senza la privacy del dominio, questi dettagli saranno pubblici, quindi tenerli nascosti è un passo fondamentale.

La buona notizia è che il processo è semplice. Per la maggior parte delle società di registrazione domini, dovrete solo selezionare un’opzione e in un attimo la privacy del dominio sarà vostra. Tuttavia, mentre molte società di registrazione forniscono questo servizio gratuitamente, altre vi faranno pagare quando rinnovate il vostro dominio.

La privacy del dominio è importante per voi e se così non fosse, perché? Condividete le vostre opinioni nei commenti qui sotto!


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 29 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.