Un problema molto comune che vediamo tra i proprietari di siti Web è che WordPress non invia le email nel modo corretto o anche del tutto. La maggior parte dei provider di hosting WordPress gestito, incluso Kinsta, non forniscono un servizio hosting di posta elettronica. Tuttavia, ciò non significa che non sia possibile inviare email. In genere, quando si tenta di risolvere il problema di WordPress che non invia email, non si tratta di un problema sul server, ma piuttosto dell’email impostata in modo errato sull’installazione di WordPress oppure che c’è un’incompatibilità. Seguite i passaggi che seguono per attivare l’invio delle email nel vostro sito WordPress. Queste indicazioni dovrebbero essere applicabili per quasi tutti i provider di hosting WordPress, così come al caso in cui sia WooCommerce a non inviare email.

Correggere WordPress quando non Invia Email

Situazioni tipiche in cui WordPress non invia email potrebbero riguardare la trasmissione di un modulo di contatto che non si riceve mai, oppure una notifica di un plugin di terze parti. Questo potrebbe riguardare anche WooCommerce che non invia email da azioni di vendita recenti o da richieste dei clienti. In genere questi problemi sono causati da impostazioni errate dei plugin o da un’incompatibilità con HHVM, PHP 7, ecc. Di seguito sono riportate alcune soluzioni rapide per farvi iniziare rapidamente.

Provare le email sul proprio server

La prima cosa che potete fare è eseguire un test sul vostro sito WordPress con il plugin gratuito Check Email. Si tratta di un plugin molto semplice, progettato semplicemente per testare se l’installazione di WordPress e/o il server possono inviare email. Al momento in cui si scrive, il plugin vanta oltre 30.000 installazioni attive con un punteggio di 4.9 stelle su 5. Una volta installato, fate semplicemente clic su “Controlla email” sotto il menu strumenti nella dashboard di WordPress. Inserite un indirizzo email per inviare un test e fate clic su “Invia email di prova”.

Invio email di prova nel sito WordPress

Invio email di prova nel sito WordPress

Vedrete, quindi, una conferma.

Conferma invio email di prova in WordPress

Conferma invio email di prova

Controllate il vostro client di posta elettronica per vedere se avete ricevuto l’email di prova. La riga dell’oggetto verrà visualizzata come “Email di prova da https://yourdomain.com”. Inoltre, assicuratevi di controllare la vostra cartella di posta indesiderata o dello spam. Se avete ricevuto un’email significa che WordPress può inviare correttamente email sul vostro server web. Ciò significa che è più probabile una configurazione errata del plugin dei moduli di contatto, oppure che c’è un’incompatibilità. Potete sempre chiedere aiuto allo sviluppatore del plugin. Fategli sapere che avete eseguito il test di cui sopra e che l’email sta funzonando correttamente sulla stessa installazione di WordPress.

Se siete clienti Kinsta e utilizzate HHVM, potete passare temporaneamente a PHP 7 per verificare se esiste un problema di compatibilità. Potete facilmente passare a PHP 7 nella dashboard di MyKinsta. Dopo il test, sarà possibile tornare a HHVM.

Sia per gli utenti Kinsta che per quelli con altri host, se si verificano problemi di connessione, potrebbe essere necessario provare anche una porta alternativa. Il vostro host potrebbe bloccare la porta.

Kinsta utilizza Google Cloud Platform che di default blocca le connessioni in uscita sulla porta 25. Secondo Google, “Questa porta SMTP in uscita è bloccata a causa della grande quantità di abusi a cui questa porta è soggetta”. In questo caso, provate una porta alternativa come la 2525. Le porte 587 e 465 sono aperte a Kinsta.

Come Configurare SMTP in WordPress

Se i suggerimenti qui sopra non hanno funzionato, la soluzione migliore è configurare WordPress con un provider SMTP di terze parti. Eccone tre tra cui scegliere e le istruzioni su come configurarli:

Ecco alcuni servizi aggiuntivi di posta elettronica SMTP/transazionale che potreste anche prendere in considerazione:

  • SparkPost (gratuito fino a 100.000 email al mese)
  • Mailjet (gratuito fino a 6.000 email al mese)
  • Amazon SES
  • SendWP ($9 al mese per ogni sito, molto facile da configurare)

Opzione 1: Configurare Gmail SMTP in WordPress

Potete utilizzare Gmail SMTP per inviare email in WordPress. Un vantaggio di farlo in questo modo è che a volte è possibile migliorare la consegna delle email e prevenire che finiscano nella cartella spam o di posta indesiderata. Tuttavia, è importante notare che nella versione gratuita Google consente solo di inviare fino a 100 email in un periodo di 24 ore. Oppure potete guardare il servizio per le 3.000 email al mese gratuite. Comunque, potete aumentare questi limiti pagando per G Suite. Se desiderate un provider SMTP completamente gratuito con un limite mensile elevato, consigliamo di dare un’occhiata a Mailgun. Seguite i passaggi sottostanti per configurare Gmail SMTP in WordPress.

Passo 1

La prima cosa da fare è scaricare e installare il plugin gratuito chiamato Post SMTP (precedentemente Postman SMTP). Al momento in cui scriviamo, il plugin vanta oltre 30.000 installazioni attive con un impressionante valutazione di 5 stelle su 5, e viene aggiornato regolarmente. Funziona alla grande anche con WooCommerce ed Easy Digital Downloads.

Post SMTP per WordPress

Il plugin per WordPress Post SMTP

Nell’esempio riportato di seguito, Gmail viene utilizzato come server SMTP per inviare email per l’installazione di WordPress. Useremo il protocollo OAuth 2.0 per autorizzare l’accesso all’API di Gmail, il che significa avere un sistema di accesso più sicuro e che gli utenti non dovranno inserire alcun nome utente o password.

Questo plugin in realtà supporta anche molte altre configurazioni, a anche molti altri provider, come Mandrill, SendGrid ed anche MailGun. Pertanto, anche se non utilizzate Gmail, questo può essere un ottimo plug-in da collegare al vostro provider SMTP di terze parti.

Passo 2

Nelle impostazioni di Post SMTP fate clic su “Start the Wizard” (Avvia la procedura guidata).

Avvio della procedura guidata di Post SMTP

Avvio della procedura guidata di Post SMTP

Passo 3

Inserite l’indirizzo email da cui volete inviare email e il vostro nome. Nota: molti servizi di posta elettronica non vi consentono di inviare email da un indirizzo diverso da quello con cui vi autenticate. Quindi fate clic su “Next”.

Dati mittente in Post SMTP

Dati mittente in Post SMTP

Passo 4

Nella schermata successiva dovrete inserire il nome host del server di posta in uscita. In questo esempio, utilizziamo smtp.gmail.com. Nota: alcuni host di WordPress richiedono l’utilizzo dei propri account di posta con i propri server di posta, e vi impediscono di utilizzarne altri. In questo caso, potete chiedere al vostro host il loro indirizzo di posta in uscita. Quindi fate clic su “Next”.

Nome host server di posta in uscita in Post SMTP

Nome host del server di posta in uscita in Post SMTP

Passo 5

Sarà quindi necessario configurare il modo in cui viene stabilita la connessione al server di posta. In questo esempio utilizzeremo la “API Gmail”. Perché? Perché alcuni host potrebbero bloccare le porte predefinite. Kinsta utilizza Google Cloud Platform che, per impostazione predefinita, blocca le connessioni in uscita sulla porta 25. Fate clic su “Next”.

API di Gmail in Post SMTP

API di Gmail in Post SMTP

Passo 6

Dovrete quindi aprire una nuova scheda e creare un nuovo progetto con Google. Andate su console.developers.google.com e accedete con l’account Gmail che utilizzerete per inviare email. Dovrete quindi creare un nuovo progetto.

Creazione di un nuovo progetto in Google Developer Console

Google Developer Console – Creazione di un nuovo progetto

Passo 7

Date un nome al vostro progetto (potete scegliere qualsiasi cosa) e cliccate su “Crea”.

Assegnazione del nome al progetto Google

Assegnazione del nome al progetto Google

Passo 8

Nella dashboard del nuovo progetto, fate clic su “Abilita API e servizi”.

Abilitazione API Google Project

Abilitazione API Google Project

Passo 9

Ora fate clic su “Gmail API” sotto API G Suite.

API Gmail

API Gmail

Passo 10

Ora fate clic su “Abilita”.

Abilitazione API Gmail

Abilitazione API Gmail

Passo 11

Ora fate clic su “Credenziali” sul lato sinistro. Quindi, alla voce Crea credenziali, selezionate “ID client OAuth”.

ID client OAuth

ID client OAuth

Passo 12

Nella schermata successiva, dovrete cliccare su “Configura la schermata di consenso”.

Configura la schermata di consenso

Configura la schermata di consenso

Passo 13

Inserite il vostro indirizzo email, il nome del prodotto (che può essere qualsiasi cosa), e almeno una URL della politica sulla privacy. Consigliamo di compilare tutti i campi. Nota: è necessaria una politica sulla privacy per rendere tutto perfettamente funzionante.

Credenziali Oauth

Credenziali Oauth

Passo 14

Nella schermata successiva, vi verrà richiesto il tipo di applicazione. Scegliete Applicazione web. Inserite un nome (che può essere qualunque cosa vogliate). Quindi incollate la URL “Origini JavaScript autorizzate” e le “URI di reindirizzamento autorizzate” dalla schermata della procedura guidata di Postman. Quindi fate clic su “Salva”.

Tipo applicazione ID client

Tipo applicazione ID client

Non siete sicuri su dove trovare la URL delle origini JavaScript autorizzate e le URI di reindirizzamento autorizzate? Sono le primi due voci nella procedura guidata.

URI di reindirizzamento autorizzate

URI di reindirizzamento autorizzate

Passo 15

Nella schermata successiva vi saranno mostrati client ID e client secret.

Client id e client secret di Oauth

Client id e client secret di Oauth

Passo 16

Fate copia e incolla di questi valori nei campi Client ID e Client Secret nel wizard di Post SMTP. Quindi fate clic su “Next” e quindi su “Finish”.

Autenticazione Post SMTP

Autenticazione Post SMTP

Passo 17

Tornate ora nella Google Developer Console. Qui è consigliabile aggiungere il dominio in modo che questo sia verificato. Nota: dovreste avere questa configurazione anche in Google Search Console.

Verifica dominio

Verifica dominio in Google Developer Console

Passo 18

Dovrete quindi “Concedere l’autorizzazione con Google” e fare clic per consentire l’accesso al vostro account Gmail.

Assegnazione permessi Post SMTP

Autorizzazione Post SMTP

Dal momento che avete verificato il vostro dominio, non dovresti vederlo, ma potreste ricevere il seguente messaggio di errore dato che Google ha recentemente elevato la valutazione del rischio per le nuove applicazioni web che richiedono i dati degli utenti. Sulla base di questa valutazione del rischio, alcune applicazioni web richiedono una revisione manuale prima che gli utenti possano approvare le autorizzazioni dei dati. Fino al completamento della revisione, le app non verificate mostreranno un messaggio “invalid_scope” o altri messaggi di errore casuali quando si accede alla pagina di concessione delle autorizzazioni.

Questa app non è verificata

Questa app non è verificata

È possibile fare clic su “Avanzate” e procedere comunque, ma è necessario compilare il modulo di questa applicazione per sviluppatori per ottenere l’utorizzazione a lungo termine. Dovreste quindi vedere un messaggio “Accesso ottenuto con successo” e lo stato SMTP sarà visualizzato come connesso.

Inviare un’email di prova

È ora possibile inviare un’email di prova per verificare che tutto funzioni correttamente.

Invio email di prova in Post SMTP

Invio email di prova in Post SMTP

Se tutto funziona correttamente, dovreste ricevere un’email simile a quella che segue.

Invio email riuscito

Email di prova inviata con successo

Opzione 2. Configurare MailGun SMTP in WordPress

Mailgun è un servizio API di email transazionale progettato principalmente per gli sviluppatori. Tuttavia, anche i non sviluppatori possono facilmente implementare il servizio. Vi mostreremo qui di seguito quanto è facile! Uno degli enormi vantaggi di Mailgun è che vi consente di inviare fino a 10.000 email gratis al mese. I successivi 500.000 vengono fatturati a $0,00050 in base all’utilizzo, che è economico. Per molte piccole aziende o sviluppatori di WordPress, 10.000 email potrebbero essere più che sufficienti.

Mailgun per WordPress

Mailgun per WordPress

Date un’occhiata al nostro tutorial approfondito su come configurare Mailgun in WordPress.

Opzione 3. Configurare SendGrid SMTP in WordPress

Un’altra ottima alternativa è SendGrid. Viene fornita una prova gratuita, che consente di inviare fino a 40.000 email nei primi 30 giorni. Potete scaricare il plugin gratuito per WordPress dalla repository di WordPress. Al momento in cui scriviamo, il plugin vanta oltre 60.000 installazioni attive, con una valutazione di 4,5 stelle su 5. Il plugin sostituisce la funzione predefinita wp_mail() di WordPress utilizzando un’integrazione SMTP o API.

Sendgrid

Il plugin Sendgrid per WordPress

SendGrid ha una lunga esperienza nel consegnare in sicurezza grandi volumi di email per grandi marchi come Airbnb, Spotify e Uber. Anche noi qui da Kinsta utilizziamo SendGrid per tutte le email transazionali. Una volta installato il plugin, è sufficiente fare clic nelle impostazioni della dashboard di WordPress e configuratelo con la chiave API. Si veda la documentazione API di SendGrid.

Per ulteriori dettagli e delle istruzioni passo a passo, date un’occhiata a questa guida: Come Configurare SendGrid in WordPress per Inviare Email.

Integrazione plugin Sendgrid WordPress

Impostazioni del plugin per WordPress Sendgrid

4
Condivisioni