Aggiornare il vostro negozio WooCommerce è una cosa seria in quanto potreste rompere alcune funzionalità, cosa che avrebbe ricadute sui vostri profitti o semplicemente sul funzionamento del vostro sito.

Ci sono quattro scuole di pensiero tra i proprietari di negozi quando arrivano gli aggiornamenti di WooCommerce:

Idealmente, tutti dovrebbero essere degli anticonformisti. Fortunatamente, non è difficile esserlo! Con gli strumenti giusti, una solida lista di controllo per i test e un po’ di automazione, potete iniziare a mantenere il vostro sito WooCommerce aggiornato e sempre funzionante senza problemi.

In questo articolo, vi spiegheremo come eseguire un aggiornamento sicuro di WooCommerce dall’inizio alla fine, compresi gli strumenti da utilizzare e una grande checklist per il test e l’aggiornamento.

Pronti a iniziare? Via, partiamo!

Investire un Po’ di Tempo Ora per Risparmiare un Sacco di Tempo (e Ansia) Dopo

Prima di entrare nel dettaglio, ricordiamo che le migliori pratiche ci dicono che non dovreste mai aggiornare il vostro sito, specialmente WooCommerce, senza aver prima testato accuratamente ogni nuova release. Questo vale per le release di versioni maggiori, minori e patch, nessuna esclusa.

Dovete essere disposti a spendere un po’ di tempo adesso per risparmiare molto tempo dopo.

Non è necessario premere subito il pulsante “aggiorna”. Concedetevi un po’ di tempo e assicuratevi di capire quali modifiche saranno apportate e, soprattutto, che impatto potrebbero avere su tutto il resto del vostro sito. La semplice lettura delle nuove funzionalità disponibili nella versione di WooCommerce a cui volete aggiornare vi aiuterà a farvi un’idea e a prepararvi.

Per mettere le cose in prospettiva, e capire quanto facilmente le cose potrebbero rompersi, pensatelo per un secondo dal punto di vista di uno sviluppatore di temi o di plugin: il core di WooCommerce, così come il core di WordPress, devono essere compatibili a ritroso. Ora, pensate al numero di plugin che voi – o il vostro sito cliente – state usando. Quanto è probabile che un aggiornamento di WooCommerce rompa qualche funzionalità? Beh, credo che conosciate già la risposta: estremamente probabile.

Ecco perché, subito dopo un annuncio di aggiornamento di WooCommerce, è sempre bene rivedere i changelog e i forum di supporto di WordPress.org prima di aggiornare WooCommerce. Se mai ci fosse un problema con un aggiornamento, il 99% delle volte qualcun altro si imbatterà per primo nel problema, risparmiandovi un sacco di tempo e la fatica di affrontare il problema da soli.

Una scelta saggia, per esempio, sarebbe quella evitare di aggiornare immediatamente WooCommerce sul vostro sito e attendere che gli autori dei plugin/temi rilascino i propri aggiornamenti ai prodotti relativi a WooCommerce. Essere pazienti e prendersi il tempo di verificare la compatibilità può davvero ripagare.

Quando si tratta di aggiornare il vostro sito WooCommerce, operate come 🤠 il cowboy, 🛋 il pantofolaio, 🙀 il fifone o 😎l’anticonformista? Fate clic per vedere che tipo di proprietario di eCommerce siete 👇Click to Tweet

Iniziare con l’Aggiornamento di WooCommerce

Ci sono quattro fasi essenziali quando ci si avvicina agli aggiornamenti di WooCommerce, ognuna con i propri passi prestabiliti. Vi promettiamo che dopo aver eseguito tutto una volta, diventa sempre più facile e veloce! Vi guideremo attraverso ognuna delle seguenti quattro fasi di aggiornamento di WooCommerce:

Aggiornamento di WooCommerce: Ottenere gli Strumenti Giusti

Ammettiamolo: testare manualmente WooCommerce è noioso e richiede tempo. È per questi motivi che molte persone semplicemente non lo fanno o, quando lo fanno, non testano correttamente e non vedono gli errori sui loro siti.

Fortunatamente ci sono strumenti che possono aiutare a velocizzare il processo di test e a renderlo meno noioso. Dopo aver testato innumerevoli volte gli aggiornamenti di WooCommerce nel corso degli anni, questi sono gli strumenti che raccomandiamo. Diamo un’occhiata più da vicino a ognuno di essi.

Sito di Staging

Questo non è negoziabile. Non dovreste mai aggiornare il vostro sito live subito dopo una nuova release di WooCommerce. I siti di staging forniscono un ambiente di test dove siete liberi di rompere le cose (di solito senza ripercussioni).

Lì, potete eseguire gli aggiornamenti di WooCommerce, testare le nuove versioni e vedere come il vostro sito potrebbe reagire prima di aggiornare il vostro sito live. Se non avete un sito di staging, Kinsta può aiutarvi (offriamo ambienti di staging che si attivano con un solo clic):

L'ambiente di staging di MyKinsta

L’ambiente di staging di MyKinsta

Strumenti di Confronto Visivo

Come fate a sapere se il vostro sito è cambiato dopo un aggiornamento di WooCommerce? Se gestite un sito di grandi dimensioni con decine di pagine, rintracciare piccoli cambiamenti nella formattazione o anche i widget che hanno smesso di essere visualizzati può richiedere tempo.

Con uno strumento di confronto visivo come WP Boom, che useremo per questo tutorial, potete fare un’istantanea del vostro sito, premere “aggiorna”, e poi fare una seconda istantanea per vedere rapidamente cosa è cambiato:

WP Boom

WP Boom

È importante sottolineare che un cambiamento visivo non significa necessariamente che qualche funzionalità si sia rotta sul vostro sito, ma solo che potrebbe essere rotta.

Strumenti di Test End-to-End

Mentre gli strumenti di confronto visivo possono aiutarvi a individuare rapidamente i cambiamenti nella formattazione e nel design del vostro sito, gli strumenti di test end-to-end vanno oltre. Essi testano l’effettiva funzionalità del vostro sito e forniscono una maggiore certezza quando qualcosa non funziona.

Fare clic sul vostro sito per completare i test, come aggiungere un articolo al carrello e fare il check-out, richiede tempo. Questi compiti diventano vecchi abbastanza velocemente quando avete testato gli aggiornamenti di WooCommerce un centinaio di volte prima.

Con strumenti di test end-to-end, è possibile automatizzare questo processo in modo che sia fatto automaticamente per voi.

Con Robot Ninja che ha chiuso, vi mostreremo come utilizzare due diversi strumenti in questo tutorial.

Il primo è Ghost Inspector:

Ghost Inspector

Ghost Inspector

Il secondo strumento di test end-to-end che potete provare è Usetrace:

Usetrace

Usetrace

Questo è un altro strumento di test automatizzato end-to-end per WooCommerce, che è possibile utilizzare sia per i siti live che staging. Vedremo come impostarli entrambi più avanti in questo articolo. WooCommerce include anche alcuni test E2E che potete eseguire se siete esperti di sviluppo.

Strumenti di Backup

Dovreste eseguire regolarmente dei backup del vostro sito. Se siete interessati ai backup dei database, vi consigliamo WP Migrate DB Pro, o semplicemente di usare WP-CLI per eseguire esportazioni veloci.

Se il vostro sito è ospitato su Kinsta, forniamo backup automatici giornalieri, backup manuali e mantenimento dei backup per tutti i nostri piani:

I backup in MyKinsta

I backup in MyKinsta

Ora che avete gli strumenti giusti, è il momento di prepararvi.

Aggiornamento di WooCommerce: Preparazione (Checklist in 7 Passi)

Se volete che l’aggiornamento del vostro WooCommerce proceda senza intoppi, dovete fare un po’ di preparazione. C’è un po’ di lavoro preliminare, ma dopo che vi siete preparati una volta, la volta seguente sarà più facile riempire gli spazi vuoti e andare avanti più velocemente con l’aggiornamento. Di seguito riportiamo le sette fasi di preparazione che raccomandiamo.

Passo 1: Familiarizzare con il Sito Che State Aggiornando

Se non siete sicuri del funzionamento del vostro sito (cioè se si tratta di un sito di un nuovo cliente), prendete appunti. Questo aiuterà ad alleviare un po’ l’ansia che potreste provare se vi sentite confusi su come funziona il sito dopo un aggiornamento (cosa che accade più spesso di quanto vi aspettereste).

Raccomandiamo anche di fare un elenco degli URL critici e delle funzionalità del vostro sito (e dei clienti). Questo dovrebbe includere pagine importanti sul vostro sito, come la vostra casa, la categoria e il prodotto, la sezione “mio account”, il carrello e le pagine di riepilogo dell’ordine.

Passo 2: Verificare Che i Backup Siano Attuali

Se i vostri backup non sono aggiornati, è il momento di eseguire un altro backup. Riprendete familiarità con il vostro strumento di backup. Soprattutto, controllate se funziona correttamente e assicuratevi di sapere come tornare a una precedente istantanea del vostro sito.

Passo 3: Impostare WP Boom

Ci vuole solo un minuto per impostare questo strumento. Se la vostra memoria e i vostri appunti non sono ottimi (tutti possiamo sbagliare), WP Boom può aiutare a colmare le lacune con gli screenshot del vostro sito. Pensate a loro come alle foto “prima” nelle promozioni per la perdita di peso.

Per iniziare, dovete scattare la prima istantanea del sito, così avrete una registrazione visiva di base del vostro sito di staging prima dell’aggiornamento.

Di solito non è possibile avere degli screenshot del riepilogo ordine (c’è bisogno di inserire alcuni prodotti nel carrello) e delle pagine protette, ma è qui che uno dei prossimi strumenti vi può aiutare.

Nota: Vi spiegheremo come impostare e utilizzare WP Boom più avanti in questo articolo.

Passo 4: Impostare il Vostro Strumento di Test Automatizzato

In caso di un test manuale di WooCommerce, questa sarebbe la fase in cui creare una lista di scenari di test: ad esempio, aprire il sito, aggiungere un prodotto al carrello, andare alla cassa, inserire le informazioni di pagamento, ecc.

Fortunatamente, sia Ghost Inspector che Usetrace possono fare tutto questo automaticamente per voi. Tra un po’ vi spiegheremo come impostare entrambi questi strumenti.

Passo 5: Identificare Qualsiasi Altra Parte del Sito Che Desiderate Testare

Il passo successivo è quello di identificare qualsiasi altra parte del vostro sito che volete testare, sulla base dell’elenco di URL critici e funzionalità che avete creato in precedenza. Queste potrebbero essere funzionalità come moduli di contatto e pop-up, o elementi come slideshow e gallerie.

Potete testare queste cose manualmente o, se avete più conoscenze tecniche, potete provare ad automatizzare anche questo passaggio.

Passo 6: Scoprire le Novità della Versione di WooCommerce Che State Aggiornando

È sempre una buona idea vedere quali nuovi aggiornamenti e funzionalità sono disponibili nella versione di WooCommerce verso cui state aggiornando. Più specificamente, controllate se i vostri plugin e il vostro tema sono compatibili con essa.

Di nuovo, è meglio farlo ora per risparmiarvi tempo e ansia più avanti. Vi raccomandiamo di controllare gli annunci di rilascio su WooCommerce.com, i changelog, gli issue su GitHub e i forum di supporto WordPress.

Passo 7: Clonare il Vostro Sito Live nel Vostro Ambiente di Staging

Se state usando plugin con una funzionalità di staging, come ad esempio gli WooCommerce Subscriptions, disabilitale oppure disattiva direttamente il plugin. Disattivate anche le email.

Quindi, verificate che il vostro ambiente di staging riproduca il più fedelmente possibile il vostro sito live. Suggeriamo anche di abilitare la modalità di debug di WordPress a questo punto, per aiutare a risolvere i problemi lungo la strada.

Importante: dopo aver messo il vostro sito in staging, non perdete di vista gli ordini che potrebbero arrivare. Per evitare questo, la nostra raccomandazione è di mettere il vostro negozio WooCommerce in modalità manutenzione. Questo assicurerà che non vengano effettuati ordini durante l’esecuzione di aggiornamenti e test.

Aggiornamento di WooCommerce: Aggiornamento e Test sul Vostro Sito di Staging (Checklist in 7 Passi)

Ora che siete preparati e pronti a partire, ecco che arriva la parte divertente: aggiornare il vostro sito di staging. La cosa fantastica dei siti di staging è che non importa se il vostro sito si rompe, perché è solo una copia. Diamo un’occhiata alle fasi di questa parte del processo.

Passo 1: Scattare un’Istantanea del Vostro Sito con WP Boom

La prima cosa che vorrete fare è scattare un’istantanea del vostro sito con WP Boom. Questo vi darà una registrazione visiva di base del vostro sito di staging prima dell’aggiornamento.

Passo 2: Lanciare il Vostro Strumento di Test e Assicurarsi Che i Test Vengano Superati

Come abbiamo detto prima, è possibile utilizzare uno strumento di test end-to-end come Ghost Inspector o Usetrace per automatizzare i test. Più avanti in questo articolo, vi spiegheremo come eseguire un test usando entrambi gli strumenti e verificheremo che i test vengano superati.

Passo 3: Aggiornare i Plugin e il Tema

Nella fase di preparazione, abbiamo accennato al controllo per vedere se i vostri plugin e il tema sono compatibili con l’ultima versione di WooCommerce a cui state aggiornando. Se avete notato che i vostri plugin o il vostro tema sono obsoleti e non sono più compatibili con l’ultima versione di WooCommerce, ora è il momento di aggiornarli a una versione compatibile.

Passo 4: Aggiornare WooCommerce sul Vostro Sito di Staging

Una volta che avete aggiornato i vostri plugin e i temi, assicurandovi che non ci saranno problemi di compatibilità, siete pronti ad aggiornare il vostro sito di staging all’ultima versione di WooCommerce. L’aggiornamento del vostro sito di staging vi permette di identificare qualsiasi potenziale errore da risolvere prima di spingere l’aggiornamento di WooCommerce sul vostro sito live.

Passo 5: Controllare i Registri per Verificare la Presenza di Errori

Dopo aver aggiornato i plugin, il tema e WooCommerce, è una mossa furba controllare i log per cercare eventuali errori derivanti da questi aggiornamenti. Fate una rapida scansione per assicurarvi di poter ancora accedere alla vostra homepage e all’area amministrativa.

Se ottenete uno schermo bianco (il famigerato “white screen of death) o rimanete bloccati in qualche altra situazione irrecuperabile, ora è un buon momento per tornare a una precedente istantanea del vostro sito. Potete risolvere i vostri problemi da soli o chiedere aiuto.

Passo 6: Scattare una Seconda Istantanea per Confrontare i Cambiamenti

Se tutto è andato bene finora, eseguite di nuovo WP Boom per ottenere una seconda istantanea. Confrontate le vostr istantanee prima e dopo per vedere cosa è cambiato.

Il bello di WP Boom è che vi dirà quanto è cambiato il vostro sito dall’ultima istantanea.

Per esempio, ci potrebbe essere un cambiamento visivo del 7% tra le due serie di istantanee. Anche se questo non significa necessariamente che il vostro sito sia rotto, potrebbe significare che dovete modificare alcuni stili.

Passo 7: Lanciare di Nuovo Ghost Inspector o Usetrace per Assicurarsi Che Tutto Funzioni Correttamente

Successivamente, eseguite un altro test usando Ghost Inspector o Usetrace (o qualsiasi strumento di test end-to-end abbiate scelto) per garantire che il flusso di cassa stia funzionando in modo adeguato. Potete anche eseguire controlli manuali o automatici per qualsiasi altra funzionalità sul vostro sito, come i moduli di contatto.

Se qualcosa non funziona come ci si aspetterebbe, questo è il momento di scrivere un rapporto e/o risolvere il problema.

Se disponete di codice personalizzato in esecuzione sul vostro sito (cioè, codice che non è mantenuto da un plugin/estensione di terze parti), dovrete correggerlo e assicurarvi che le correzioni siano applicate al vostro sito live prima o dopo l’esecuzione dell’aggiornamento (a seconda del problema).

Il controllo delle versioni, come per esempio avere il vostro sito su Git, può aiutarvi a gestire meglio i cambiamenti. Il luogo in cui segnalerete i bug dipenderà da quali plugin state usando e dalle vostre modalità di supporto. Da qui, dovrete o aspettare le nuove versioni dei vostri plugin/tema e poi provare di nuovo il processo, oppure lavorare sulle correzioni da soli e aggiornare il vostro codice.

La buona notizia è che il vostro sito live non è rotto, i vostri clienti potranno comunque fare acquisti. Inoltre, potete prendervi il tempo di ripetere il processo quante volte necessarie fino a quando non vi sentirete a vostro agio e tutto funzionerà come previsto.

Aggiornamento di WooCommerce: Aggiornamento e Test del Vostro Sito Live (Checklist in 8 Passi)

Una volta che avete aggiornato il vostro sito di staging e lo avete fatto funzionare senza problemi, ora che avete risolto le funzionalità che avevano problemi e i bug, siete pronti ad aggiornare il vostro sito live.

Diamo un’occhiata ai passi necessari per aggiornare il vostro sito WooCommerce live: molti di questi saranno simili a quelli che avete eseguito durante il test del sito di staging.

Passo 1: Eseguire il Backup del Sito Live

Il primo passo è quello di eseguire il backup del sito live. È importante assicurarsi di non perdere questo passo. Se siete utenti Kinsta, avete una varietà di opzioni di backup tra cui scegliere. Tuttavia, è anche possibile utilizzare un plugin di backup.

Passo 2: Scatta una Nuova Istantanea del Vostro Sito

In seguito, scattate un’altra istantanea del vostro sito con WP Boom. Questo vi fornisce una registrazione visiva di base del vostro sito live prima dell’aggiornamento.

Passo 3: Lanciare Ghost Inspector o Usetrace e Assicurarsi Che i Test Vengano Superati

Anche in questo caso, potete usare Ghost Inspector o Usetrace, a seconda che desideriate utilizzare un’estensione Chrome o uno strumento online per registrare i test. Questo fornisce un’altra linea di base per il pre-aggiornamento del vostro sito.

Passo 4: Sincronizzare e Pubblicare le Modifiche nel Sito Live

Successivamente, a seconda di come funzionano gli ambienti di staging e gli ambienti live, potrebbe essere semplicemente necessario sincronizzare i cambiamenti tra i siti di staging e quelli live. In alternativa, potrebbe essere necessario aggiornare nuovamente i plugin e il codice.

Se siete su Kinsta, potete pubblicare i cambiamenti in live con un clic:

L'opzione MyKinsta per portare il sito da staging a live

L’opzione MyKinsta per portare il sito da staging a live

Ricordatevi prima di rimuovere la modalità di manutenzione dal vostro negozio WooCommerce.

Passo 5: Controllare i Registri per Verificare la Presenza di Errori

Una volta terminata la sincronizzazione dell’aggiornamento, controllate di nuovo i vostri registri degli errori per individuare eventuali problemi che possono essersi verificati come risultato. Verificate di essere ancora in grado di accedere alla homepage e all’area amministrativa.

Come per il sito di staging, se ottenete una schermata bianca o vi imbattete in un’altra situazione irrecuperabile, è meglio tornare a una precedente istantanea del sito, investigare il guasto o chiedere aiuto.

Passo 6: Scattare un’Altra Istantanea con WP Boom

Ora aprite di nuovo WP Boom in modo da avere una seconda serie di istantanee. Confrontate le vostre istantanee prima e dopo per vedere se qualcosa è cambiato.

Passo 7: Eseguire Nuovamente Ghost Inspector o Usetrace per Confermare Che il Sito Funzioni Correttamente

Ancora una volta, potete usare uno strumento automatico per eseguire un altro test e assicurarvi che tutto funzioni come dovrebbe. A questo punto, potete anche eseguire qualsiasi altro controllo manuale (o automatico) per altre funzionalità del vostro sito, come i moduli di contatto.

Se avete affrontato e risolto qualsiasi problema in precedenza durante l’aggiornamento del vostro sito di staging, come il codice di plugin in conflitto e codice personalizzato, non dovrebbero esserci troppi altri problemi da risolvere in questa fase.

Passo 8: Fare un Controllo Visivo Finale

Avete quasi finito. L’unica cosa che resta da fare è ricontrollare la lista degli URL critici e delle funzionalità per essere sicuri che tutto funzioni.

Hai bisogno di un hosting veloce, affidabile e completamente sicuro per il tuo sito ecommerce? Kinsta fornisce tutto questo e un supporto di livello mondiale 24/7 giorni da parte di esperti di WooCommerce. Dai un’occhiata ai nostri piani

Se tutto sembra a posto, è così! Il vostro WooCommerce aggiornato è ora online.

Iniziare con WP Boom

WP Boom è uno strumento di test visivo e di confronto pensato per WordPress. Una volta impostato, potete confrontare gli screenshot prima e dopo l’aggiornamento del sito, e ricevere avvisi ogni volta che gli aggiornamenti automatici causano cambiamenti visivi ai vostri siti:

WP Boom

WP Boom

Per iniziare a lavorare con WP Boom, iscrivetevi con un account gratuito. Dopo aver inserito la vostra email e la password, apparirà un modal che vi chiederà di connettere un nuovo sito:

Il modulo di iscrizione a WP Boom

Il modulo di iscrizione a WP Boom

Una volta inseriti i dettagli e fatto clic su Create Site, WP Boom si metterà al lavoro scattando la prima istantanea del vostro sito. Questo richiederà un minuto o due, a seconda del numero di pagine che il vostro sito contiene:

Un'istantanea di WP Boom

Un’istantanea di WP Boom

Al termine di questo processo, la pagina si aggiornerà. Quando fate clic sul nome del vostro sito, vedrete una panoramica della vostra istantanea, compresa l’ora in cui è stata scattata e quante pagine conteneva il vostro sito:

I dettagli di un’istantanea su WP Boom

I dettagli di un’istantanea su WP Boom

Quando siete pronti a scattare una seconda istantanea, tornate semplicemente sulla bacheca di WP Boom, selezionate il sito che volete analizzare e fate clic su Snapshot Selected Sites.

Alcune altre simpatiche caratteristiche che WP Boom include sono la possibilità di programmare istantanee settimanali e report via email che descrivono in dettaglio qualsiasi cambiamento visivo sul vostro sito. Questo è utile se gestite una tonnellata di siti e disponete di aggiornamenti automatici.

Strumenti di Test Automatizzati: Ghost Inspector e Usetrace

È importante testare e assicurarsi che le funzionalità di tutto il vostro sito WooCommerce funzionino correttamente dopo aver effettuato gli aggiornamenti, non solo il processo di pagamento.

Dopotutto, se un cliente compila un modulo di contatto o cerca di usare la live chat e quelle funzionalità non vanno, come fate a saperlo se non le avete testate?

È facile eseguire test manuali: basta fare clic sul vostro sito, compilare i moduli e usare la vostra finestra di live chat.

Per aiutarvi ad automatizzare questo processo, potete innanzitutto mettere insieme un elenco di funzionalità critiche, nonché le istruzioni per l’esecuzione manuale dei test (ad esempio, “Apri il sito, naviga fino alla pagina dei contatti, compila il modulo, ecc.). In questo modo non perdete nulla ogni volta che eseguite un test manuale.

Se preferite automatizzare questo processo, desiderate avere un maggiore controllo sui vostri test automatizzati o avere un sito o una funzionalità altamente personalizzata, vi consigliamo di controllare Ghost Inspector e/o Usetrace.

Entrambe sono ottime opzioni se non avete familiarità con PHP e non volete perdere tempo con script e codice. Queste opzioni offrono caratteristiche simili per automatizzare i test sul checkout.

In definitiva, quale opzione sceglierete dipenderà dal fatto che vogliate usare un’estensione Chrome o uno strumento online per registrare i vostri test. In alternativa, se siete sviluppatori e vi piace sporcarvi le mani, Codeception è un’ottima scelta.

Iniziare con Ghost Inspector

Ghost Inspector è uno strumento che potete usare per automatizzare i test del vostro sito WooCommerce e assicurarvi che funzioni correttamente. La parte migliore è che non avete bisogno di alcuna esperienza di programmazione o di test per usarlo.

Ghost Inspector funziona aggiungendo un’estensione al browser Chrome o Firefox. Poi l’estensione registra il vostro sito ed esegue automaticamente i test.

Per iniziare, visitate il sito web di Ghost Inspector e fate su Start Your Free Trial. Inserite i vostri dati nel modulo, quindi selezionate Create Account:

La pagina di iscrizione di Ghost Inspector

La pagina di iscrizione di Ghost Inspector

Questo vi reindirizzerà a una pagina di benvenuto. In basso, fate clic sul pulsante Install Test Recorder:

Installazione del Test Recorder di Ghost Inspector

Installazione del Test Recorder di Ghost Inspector

Questo aprirà il Chrome Web Store in una nuova scheda del browser. Selezionate Add to Chrome:

Aggiunta dell'estensione Ghost Inspector di Chrome

Aggiunta dell’estensione Ghost Inspector di Chrome

L’estensione Ghost Inspector verrà aggiunta automaticamente al vostro browser, apparendo nell’angolo in alto a destra. Al primo clic su di essa, vi chiederà di effettuare il login utilizzando le vostre credenziali:

Accesso all'estensione Ghost Inspector di Chrome

Accesso all’estensione Ghost Inspector di Chrome

Aggiornate il vostro browser. Quando siete pronti per eseguire un test, visitate il vostro sito WooCommerce (accertandovi di essere disconnessi) e poi fate clic sull’estensione del browser.

Nel menu a tendina selezionate l’opzione “Create a new test”, seguita dal pulsante Start Recording:

Il pulsante

Il pulsante “Start Recording” di Ghost Inspector

Mentre fate i test sul vostro sito, Ghost Inspector registrerà tutte le vostre azioni. Quando avete finito, fate di nuovo clic sull’estensione, e poi su I’m Finished Recording:

Il pulsante per chiudere la registrazione in Ghost Inspector

Il pulsante chiudere la registrazione in Ghost Inspector

È possibile quindi nominare e salvare il test. Se selezionate View My Test, accederete alla bacheca di Ghost Inspector:

La bacheca di Ghost Inspector

La bacheca di Ghost Inspector

Qui potrete visualizzare tutti i dettagli del test. Vedrete un elenco dei passi coinvolti e avrete la possibilità di modificarli. Vi dirà se il test è stato superato e, in caso contrario, quali passi richiedono la vostra attenzione. Per informazioni più dettagliate, consultate la documentazione di Ghost Inspector.

Come Iniziare con Usetrace

Se desiderate usare uno strumento di test automatizzato che non sia specifico per un solo browser, vi consigliamo di utilizzare Usetrace. Con questo strumento, si creano ‘tracce’ registrando i flussi di lavoro attraverso l’editor online di Usetrace. Poi potete usarle per testare automaticamente il vostro sito.

Per iniziare, visitate il sito web di Usetrace e fate clic su Sign Up and Start Testing Now. Dopo aver creato un account, verrete reindirizzati alla bacheca di Usetrace. Selezionate Start by creating a new trace:

La bacheca di Usetrace

La bacheca di Usetrace

Nella finestra a sinistra si trovano gli step per il tracciamento e le impostazioni. A destra c’è il sito che state testando. Per iniziare, fate clic su Record Steps:

Registrazione degli step di tracciamento

Registrazione degli step di tracciamento

Il programma inizierà a registrare le interazioni del sito. Ogni volta che si effettua un’azione, come l’aggiunta di un articolo al carrello o la compilazione di un modulo di contatto, si aggiungerà un punto di controllo agli step di tracciamento sulla sinistra.

Quando avete finito, fate clic sul pulsante Save Steps:

Un test su Usetrace

Un test su Usetrace

Per eseguire l’intero tracciamento e confermare che tutto funziona, selezionate Run Trace nell’angolo in basso a sinistra:

Il pulsante Run Trace su Usetrace

Il pulsante Run Trace su Usetrace

Una volta completato, dovreste vedere un messaggio di successo:

Il messaggio di successo di Usetrace

Il messaggio di successo di Usetrace

Potete fare clic su Details per saperne di più su ogni passo o selezionare OK se avete finito. Per una guida e istruzioni più dettagliate, non esitate a consultare la documentazione di Usetrace.

Le parole 'aggiornamento del sito WooCommerce' vi rendono nervosi? 😅 Imparate a completare il processo in modo semplice e sicuro con questa guida!Click to Tweet

Riepilogo

Con gli strumenti giusti, un po’ di tempo di preparazione e una solida checklist, non dovreste avere problemi a testare e implementare gli aggiornamenti di WooCommerce. Per eliminare l’ansia di aggiornare WooCommerce, è importante demistificare il processo, come abbiamo fatto qui. Speriamo che questa guida abbia fornito una solida base per mantenere aggiornato il vostro sito WooCommerce.

Dovremmo inoltre sottolineare che è importante testare anche le email transazionali del vostro negozio, ma questo è un viaggio completamente diverso.

Ora, torniamo a voi: Utilizzate strumenti di visualizzazione o screenshot quando aggiornate WooCommerce e WordPress? Quali altri strumenti e flussi di lavoro utilizzate per gli aggiornamenti? Condivideteli con noi nei commenti qui sotto!


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani