La maggior parte degli host WordPress, incluso Kinsta, permette l’invio di alcune email in uscita di base attraverso i propri server. Questo è ottimo per inviare qualche email sporadica (come quelle per reimpostare la password) e per far funzionare il vostro sito. Tuttavia, ci sono un sacco di nuovi plugin di terze parti che stanno trasformando WordPress in una soluzione completa di email marketing e che vi permettono di inviare migliaia di email su base regolare. E anche se non c’è nulla di sbagliato nei plugin stessi, è la configurazione di come i plugin inviano le email che viene spesso trascurata. Non configurarli correttamente può, infatti, danneggiare le prestazioni delle vostre campagne e anche la capacità di raggiungere le caselle di posta dei vostri clienti.

Di solito un server di hosting non è pensato anche per essere un server di posta elettronica. Quindi se state inviando newsletter o email di massa, raccomandiamo sempre le seguenti alternative per ottenere i migliori risultati:

  • Usate un software di email marketing professionale di terze parti che non fa parte di WordPress
  • Usate un fornitore di servizi di email transazionali (HTTP API o SMTP) insieme al vostro plugin di newsletter WordPress

Qui di seguito approfondiremo i motivi per usare un software di email marketing e condivideremo le nostre raccomandazioni.

Svantaggi dell’Utilizzo del Server di Posta Elettronica del Vostro Host

L’email gioca un ruolo molto importante nel vostro flusso di lavoro, in quanto è il mezzo principale utilizzato per mantenere voi e i vostri clienti informati su ciò che accade nel vostro sito e nel vostro business. Quindi è molto importante che abbiate un sistema sul quale potete contare! Ecco alcuni esempi di email che un sito potrebbe inviare quotidianamente:

  • Notificare ai nuovi utenti di WordPress un account e la posizione per accedere
  • Notifiche di reimpostazione e cambio password
  • Notifiche di nuovi commenti sul vostro blog
  • Pingback e trackback se abilitati
  • Notifiche di nuove vendite ecommerce in WooCommerce o Easy Digital Downloads
  • Invii di lead e moduli di contatto da plugin come Gravity Forms o WPForms
  • Notifiche di sicurezza da plugin come WP Security Audit Log o WordFence
  • Newsletter via email se usate un plugin all’interno di WordPress
  • Annunci di nuove funzionalità
  • Comunicazione con gli affiliati

Se ci pensate, sono un sacco di cose da fare! Soprattutto nei siti più grandi, le email potrebbero essere inviate ogni due secondi. Se non usate un software professionale di email marketing o un fornitore di servizi di email transazionali, incorrerete in questi problemi che possono davvero danneggiare il successo del vostro sito e delle votre campagne:

1. Non Siete Sempre al Sicuro

Un buon modo per capire come funziona l’email con i tipici host WordPress è pensare a un hosting condiviso. Siete vincolati agli indirizzi IP che il vostro host ha configurato per le email in uscita. Se qualcosa va storto, come un cliente che improvvisamente inizia a fare spam, c’è la possibilità che l’indirizzo IP venga inserito in una lista di spam. Voi vi ritrovate improvvisamente in balia del vostro host, in attesa che risolva il problema con il provider o ISP. Questo potrebbe risultare in una consegna discontinua e in tempi di attesa per le vostre email, il che non è mai una buona cosa.

shared hosting

Quando si tratta di hosting WordPress, se siete con Kinsta non dovete preoccuparvi, perché ogni sito sulla nostra piattaforma funziona in un container software isolato che contiene tutte le risorse software necessarie per far funzionare il sito (Linux, NGINX, PHP, MySQL). Questo significa che il software che gestisce ogni sito è privato al 100% e non è condiviso, nemmeno tra i vostri siti. E per le email importanti come la reimpostazione della password e le notifiche dei commenti, ci affidiamo a un provider SMTP di terze parti per assicurare un’alta deliverability. Ma per le email legate al marketing e l’invio di grandi quantità, raccomandiamo vivamente di usare una soluzione di terze parti di fiducia.

2. Problemi di Deliverability delle Email

Uno dei più grandi svantaggi di affidarsi all’host WordPress per le email sono i problemi di deliverability. Secondo l’Email Deliverability Benchmark Report di ReturnPath, il 21% delle email opt-in non arriva mai alla casella di posta. Raggiungere la casella di posta del vostro cliente dipende da una moltitudine di fattori, dagli ISP, le percentuali di rimbalzo, gli MTA, l’indirizzo IP di origine del mittente, ecc. Le piattaforme software di email marketing di terze parti e i servizi di email transazionali sono impostati e configurati in modo tale da poter aumentare notevolmente le vostre probabilità di raggiungere la casella di posta del vostro cliente. Hanno anche interi team che lavorano giorno e notte per assicurarsi che le loro email arrivino a destinazione e che i loro IP non vengano messi in liste di blocco.

email deliverability

Ecco un paio di esempi aggiuntivi di cose che fanno:

  • Si assicurano che siano nelle whitelist e nei cicli di feedback
  • Usano centinaia di indirizzi IP e diversi centri dati
  • Analizzano i tassi di rimbalzo per mantenere le liste pulite
  • Monitorano gli abusi e la reputazione degli IP
  • Hanno la capacità di fornirvi un IP dedicato

3. Non È Sempre Possibile Impostare l’Autenticazione Email (DMARC)

L’autenticazione delle email, chiamata anche autenticazione del dominio o convalida (DMARC, domain authentication or validation ), si riferisce al processo di identificazione dell’origine o del dominio di invio in modo che gli ISP possano instradare meglio le vostre email. Questa è un’ottima tecnica per aiutare a prevenire lo spoofing e le truffe di phishing nel caso in cui il messaggio email sembra provenire da un dominio, ma in realtà viene consegnato da un altro. In altre parole, l’autenticazione email permette al vostro strumento di email marketing di inviare email per vostro conto, ma come se provenissero dal vostro dominio. Questo non è obbligatorio, ma molto raccomandato!

email authentication

L’autenticazione del vostro dominio richiede che aggiungiate un record al vostro DNS. Il problema è che se vi affidate al vostro host WordPress per la posta elettronica, di solito non è in grado di aggiungerlo perché non ha il controllo sui vostri DNS. Che impatto può avere l’autenticazione delle email? Beh, abbiamo avuto un cliente che ha cambiato provider DNS e la sua newsletter è andata immediatamente nella cartella spam per quasi un mese prima che qualcuno se ne accorgesse. Questo era dovuto ai record di autenticazione mancanti. Andando direttamente nello spam il loro tasso di apertura è diminuito del 4,79% rispetto al mese precedente e il loro tasso di clic è diminuito dell’1,56%. Ecco perché non vi conviene finire nella cartella dello spam e perché l’autenticazione delle email è importante.

Spam folder
Cartella Spam

Date un’occhiata al nostro tutorial approfondito su come autenticare il vostro dominio per le email.

4. Potete Incorrere in Problemi di Risorse del Server

L’ultima cosa da tenere a mente quando si tratta di inviare email tramite il vostro host WordPress è che potreste incorrere in problemi di risorse del server. Con alcuni host, specialmente quelli condivisi, questo potrebbe anche sospendervi. Questo perché anche piccole cose come l’invio di email richiedono risorse del server. Questo diventa un problema soprattutto per chi cerca di inviare email di massa. È il motivo per cui esistono fornitori terzi di email transazionali e perché molti host bloccano semplicemente l’invio di email su porte standard.

Raccomandazioni di Software per l’Email Marketing

Di seguito parliamo di alcuni strumenti software per l’email marketing che raccomandiamo. Questi tipi di strumenti sono di solito usati per i seguenti tipi di email:

  • Newsletter
  • Annunci di nuovi prodotti o caratteristiche
  • Vendite o altre promozioni per un prodotto o servizio
  • Inviti a eventi
  • Promemoria sull’engagement dell’utente e sull’iscrizione
  • Comunicazioni con gli affiliati

Molte volte è facile usare un plugin per costruire la vostra lista e raccogliere le email, e poi le email vengono configurate e inviate dall’interno dello strumento di terze parti. Per esempio, noi usiamo il plugin Bloom Email Opt-In su questo blog (come vedete qui sotto) per raccogliere le email e questo invia automaticamente le email alla nostra lista MailChimp. Un altro esempio comune è un widget della newsletter sulla barra laterale del vostro blog o in fondo a un articolo.

Box di iscrizione alla newsletter Kinsta
Box di iscrizione alla newsletter Kinsta

1. MailChimp

MailChimp è utilizzato da oltre 12 milioni di aziende e individui per inviare email e newsletter. Come si suol dire: “Sono le liste a fare i soldi”. Costruire e mantenere una lista di email di alta qualità può essere un ottimo modo per un’azienda di generare più vendite e tenere informati i propri clienti attuali. MailChimp rende questo processo davvero facile e ha perfezionato il suo software per molti anni.

MailChimp
Software di email marketing MailChimp

Noi di Kinsta asiamo MailChimp e abbiamo un piano a pagamento, ma c’è anche un piano gratuito che vi permette fino a 2.000 iscritti. Stiamo creando un sacco di contenuti che sappiamo che vi piaceranno e quindi MailChimp è un ottimo modo per permetterci di condividerli con voi ogni settimana. Per le startup, il piano gratuito di MailChimp è un’ottima soluzione per iniziare a costruire la lista di email. Alcune caratteristiche che ci piacciono molto in MailChimp includono:

  • Testare facilmente titoli A/B, blocchi di contenuto, tempi di invio con un clic del pulsante. MailChimp segmenterà la vostra lista e vi mostrerà il test vincitore!
  • Le loro regole di automazione delle email possono essere molto potenti.
  • Timewarp è un modo fantastico per assicurarsi che le vostre email arrivino nelle caselle di posta dei clienti alla stessa ora in diversi fusi orari.
  • Abbiamo usato MailChimp per un paio di anni e non abbiamo mai avuto un solo problema con il supporto. Funziona sempre, punto. Abbiamo scritto una guida dettagliata su come usare Mailchimp.

2. MailerLite

MailerLite è un altro grande strumento software per l’email marketing che vi consigliamo di controllare. Ci imbattiamo spesso in persone che non hanno mai sentito parlare di loro, ma sono attualmente utilizzati da oltre 300.000 aziende, start-up e freelance in tutto il mondo. Offrendo caratteristiche molto simili a MailChimp, MailerLite esiste dal 2010. La loro filosofia è semplice: “mantenere le cose semplici e costruire ciò che i clienti amano”.

MailerLite
Software di email marketing MailerLite

Se siete agli inizi con l’email marketing, alcuni vantaggi di MailerLite rispetto a MailChimp è che avrete accesso a tutti i loro strumenti nel loro piano gratuito fino a 1.000 iscritti al mese. MailChimp non permette di usare molti strumenti avanzati con il piano gratuito. Sono anche molto più economici. Una lista di email con 2.500 iscritti in MailChimp vi costerebbe 30 dollari al mese mentre con MailerLite solo 10 dollari al mese.

Alcune caratteristiche che ci piacciono molto in MailerLite includono:

  • Il prezzo ovviamente! Se avete un budget limitato, potreste voler iniziare con MailerLite.
  • Caratteristiche uniche come lo strumento della landing page e il reinvio automatico.
  • Potete costruire/designare la vostra pagina di cancellazione. Potete essere un po’ creativi per evitare che alcune persone si cancellino.
  • Funzione RSS to email facile da usare per inviare automaticamente i nuovi articoli del vostro blog via email ogni settimana.

3. SendPulse

SendPulse è un’altra opzione che potreste voler prendere in considerazione in quanto fornisce più di un semplice software di email marketing, ma anche notifiche push, SMS e anche email transazionali. Fa praticamente tutto e offre un prezzo molto conveniente rispetto ad altri concorrenti sul mercato.

SendPulse
Software di email marketing SendPulse

Se avete meno di 2500 iscritti, potete inviare fino a 15000 email al mese gratuitamente. Alcune caratteristiche che ci piacciono molto in SendPulse includono:

  • Funzione super facile di rinvio agli iscritti che non hanno ancora aperto l’email.
  • Test A/B per l’oggetto e il contenuto.
  • Percorso alternativo “pay as you go”.

Strumenti Software Aggiuntivi per l’Email Marketing

Ecco alcuni strumenti software aggiuntivi per l’email marketing che potrebbe farvi comodo conoscere:

Strumenti Software per l’Email Marketing a Basso Costo

Se avete un budget limitato, ecco alcuni fornitori che hanno piani economici con cui potete crescere:

Se avete bisogno di maggiori dettagli su questi servizi, date un’occhiata a questo confronto approfondito dei migliori software di email marketing messo insieme dagli esperti di EmailToolTester.

4. HubSpot

Con il plugin gratuito di HubSpot potete creare facilmente newsletter belle e responsive e curare i vostri contatti con campagne di marketing automation.

Grazie a un costruttore di email drag-and-drop, potete creare il vostro design e la vostra struttura di email unica. Se non volete costruire la vostra email da zero, potete semplicemente scegliere da uno degli oltre 20 modelli pre-progettati nella libreria di HubSpot.

Potete facilmente personalizzare le vostre email in base ai dettagli del contatto o alle diverse attività del sito web. Per personalizzare il contenuto delle vostre email(oggetto, contenuto, call to action, ecc.) potete usare la fase del ciclo di vita di un iscritto all’email, l’iscrizione alla lista o qualsiasi informazione nei vostri record di contatto. Potete anche inviare un’email automatica ogni volta che qualcuno compila un modulo o scrive alla vostra chat live/chatbot.

Tutte le email vengono automaticamente registrate nel vostro CRM gratuito (contatti illimitati) e includono la segnalazione delle aperture e dei clic in modo da poter misurare il coinvolgimento di ogni email.

HubSpot WordPress Plugin
Plugin WordPress di HubSpot

Alcune funzioni di email marketing del plugin WordPress di HubSpot che ci piacciono molto sono:

  • Template facilmente personalizzabili e un’utile funzione drag-and-drop per coloro che vogliono costruire le loro email da zero.
  • Il contenuto delle email può essere personalizzato per ogni destinatario.
  • Analisi avanzate e possibilità di test A/B.
  • Invia fino a 2000 email/mese gratuitamente.

Raccomandazioni sul Servizio di Email Transazionali (SMTP)

Ora vi presentiamo alcuni dei fornitori di servizi di email transazionali che preferiamo. Le email transazionali sono quelle che vengono attivate quando le persone compiono un’azione. Ecco alcuni esempi comuni:

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi
  • Ricevuta d’acquisto da WooCommerce o Easy Digital Downloads
  • Notifiche di creazione dell’account
  • Notifiche di spedizione
  • Avvisi legali
  • Messaggi di errore dell’applicazione
  • Ripristino della password

Tuttavia, i servizi di email transazionali possono anche essere usati insieme a plugin di terze parti che vi permettono di inviare newsletter dal vostro sito WordPress. Newsletter e Mailster (come visto sotto) sono solo due dei plugin che trasformano la vostra bacheca e il vostro sito WordPress in uno strumento di reporting e automazione delle newsletter completamente funzionale.

Bacheca admin di Mailster in WordPress
La bacheca di Mailster newsletter in WordPress

1. SendGrid

SendGrid esiste dal 2009 ed è probabilmente uno dei marchi più noti quando si tratta di fornire servizi di email transazionali. Alcuni dei loro clienti includono Uber, Spotify, Airbnb e Yelp. È perfetto per startup, mittenti ad alto volume, agenzie e neozi ecommerce.

SendGrid
Servizio di email transazionale SendGrid

SendGrid è probabilmente una delle soluzioni più complicate da impostare e configurare, ma questo perché è molto robusto! È sicuramente una soluzione di livello avanzato. Detto questo, può anche essere molto conveniente. Potete inviare fino a 40.000 email al mese per soli 9,95 dollari. Alcuni benefici aggiuntivi di SendGrid includono:

  • Possibilità di utilizzare le loro API SendGrid o SMTP per consegnare le email. Le API HTTP possono essere più affidabili e veloci.
  • Tassi di consegna migliorati.
  • Molto agevole per chi si occupa di sviluppo, e ottima documentazione.
  • Costruito pensando alla scalabilità, proprio come Kinsta!
  • I piani Pro includono IP dedicati.
  • Warm-up automatico degli IP per una migliore consegna.

2. Mailgun

Mailgun è un servizio API di posta elettronica transazionale progettato principalmente per chi lavora nello sviluppo. Tuttavia, anche i non sviluppatori possono facilmente implementare il loro servizio. Per i nuovi utenti, Mailgun offre una prova gratuita, che vi permette di inviare 5.000 email al mese per tre mesi. Dopo la fine della prova gratuita, potete scegliere tra vari piani tra cui un piano flessibile “pay as you go”, che costa 0,80 dollari per 1.000 email.

Mailgun
Servizio di email transazionale Mailgun

Alcuni benefici aggiuntivi di Mailgun includono:

  • Possibilità di usare HTTP API o SMTP per consegnare le email. L’API HTTP può essere più affidabile e veloce.
  • Include l’inoltro/routing gratuito delle email ad altre caselle di posta. Inoltrare [email protected] alla vostra Gmail personale. Non tutti i servizi di email transazionali includono questo, e alcuni vi permettono solo di configurare il routing nelle loro API. Mailgun vi permette di impostare i percorsi all’interno della loro bacheca. Ottimo per i non sviluppatori!
  • Tassi di consegna migliorati.
  • Report facili da capire per sapere esattamente quante email avete inviato.
  • Log dal vivo e consultabili.

Guardate il nostro tutorial approfondito su come configurare Mailgun in WordPress.

3. SparkPost

SparkPost esiste dal 2014 ed è progettato per team di sviluppo e imprese. Si concentra principalmente su email generate da app e transazionali. Alcuni dei loro clienti includono Zillow, PayPal, Pinterest, Groupon, Twitter, Intercom e Oracle.

SparkPost
Servizio di email transazionale SparkPost

SparkPost offre una tariffa molto conveniente a soli 9 dollari al mese per inviare fino a 50.000 email. Propone anche un account gratuito per sviluppatori (senza limiti di tempo) che permette di inviare fino a 15.000 email al mese. Alcuni benefici aggiuntivi di SparkPost includono:

  • Possibilità di usare le loro API REST o SMTP per consegnare le email.
  • Librerie client pre-costruite (Node.js, PHP, Python e altro).
  • Accesso e integrazione dei dati in tempo reale con i webhooks.
  • I piani più alti includono un IP dedicato.

Altri Fornitori di Servizi Email Transazionali

Ecco alcuni fornitori aggiuntivi che potreste voler considerare:

Tutorial Raccomandati:

Riepilogo

Sono molti i vantaggi del non affidarsi all’host WordPress per la posta elettronica. Ogni volta che un cliente ci chiede se dovrebbe utilizzare o meno uno dei provider menzionati sopra, la risposta è sempre sì! Noterete che le vostre campagne email ottengono risultati migliori e arriveranno a più caselle di posta. Abbiamo scelto di concentrarci sulla fornitura di una piattaforma di hosting premium e per noi questo significa assicurarci che il vostro sito sia scalabile, veloce e sicuro! Facciamo quello che ci riesce meglio e lasciamo le email agli esperti.

State cercando altri consigli sull’email marketing? Date un’occhiata ai nostri prossimi articoli:

Avete usato uno dei provider di cui sopra? Se sì, ci piacerebbe sapere quale preferite e perché. Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 32 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.