Quando è il momento di scegliere un piano di hosting, è importante sceglierne uno che soddisfi al meglio le esigenze del vostro sito WordPress. Ad esempio, un sito di ecommerce che riceve 50.000 visitatori al mese in genere avrà bisogno di molte più risorse di un blog con lo stesso livello di traffico. Ciò è semplicemente dovuto al fatto che molti siti di ecommerce sono dinamici e presentano un gran numero di risposte non memorizzate in cache e query più consistenti.

Ed è qui che entrano in gioco i PHP worker. Vediamo qui di seguito cosa sono i PHP worker e come vengono utilizzati per velocizzare l’elaborazione delle richieste sul vostro sito.

Cos’è un PHP Worker?

I PHP worker determinano il numero di richieste simultanee che il vostro sito può gestire in un dato momento. In parole semplici, ogni richiesta per il vostro sito web che non sia memorizzata nella cache è gestita da un PHP worker.

Ad esempio, se avete 4 richieste che arrivano al vostro sito nello stesso istante, e il vostro sito dispone di 2 PHP worker, due di queste richieste saranno elaborate, mentre le altre due dovranno attendere in coda fino a quando non sarà conclusa l’elaborazione delle prime due.

Se il vostro sito è ottimizzato o non ha molto codice PHP (che si ha, ad esempio, in un tema complesso o quando c’è un gran numero di plugin WordPress), l’elaborazione di ogni richiesta dovrebbe avvenire quasi istantaneamente. In questo caso, anche con 2 PHP worker e 4 richieste, tutte e quattro le richieste sarebbero gestite molto rapidamente.

Noi implementiamo il caching a livello di server, in modo tale che, in molti casi, le richieste siano servite rapidamente dalla cache. Tuttavia, per i siti in cui la cache è ignorata o manca del tutto, i PHP worker diventano molto importanti in quanto devono svolgere lavorare per ogni richiesta. Di solito vediamo molte richieste non memorizzate nella cache su ecommerce e siti di community. Pertanto, questi siti in genere richiedono PHP worker aggiuntivi, al fine di garantire che ogni richiesta venga elaborata senza ritardi e completata correttamente.

Il Risultato di un numero insufficiente di PHP worker

Quando su un sito i PHP worker sono già occupati, questi iniziano a creare una coda. Una volta raggiunto il limite di PHP worker, la coda inizia a inviare le richieste più vecchie, cosa che potrebbe causare errori 504 o richieste incomplete. Sono molte le possibili cause di questo inconveniente, come ad esempio una richiesta lenta fuori dalla cache, proveniente da un plugin che impegna un numero maggiore di PHP worker. In questo caso, un’aggiunta di PHP worker per il sito contribuirebbe a risolvere questo problema, in quanto consentirebbe l’esecuzione simultanea di più richieste.

Siete ancora confusi? Pensate a ciascun PHP worker come ad una biglietteria in uno stadio. Il cassiere può servire solo una persona alla volta. Ma se avete più cassieri alle biglietterie, più persone potranno essere servite contemporaneamente. Il problema si verifica quando le persone impiegano troppo tempo a fare un sacco di domande (richieste lente non nella cache): questo mette in attesa le altre persone.

Un altro errore frequente dovuto alla mancanza di PHP worker è 502 bad gateway errors. Questi sono leggermente diversi dagli errori 504 perché l’errore si verifica dopo un timeout di 60 secondi nella coda dei PHP worker.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

Stima del numero di PHP worker

Ciascuno dei piani di hosting di Kinsta comprende un certo numero di PHP worker. Il numero si basa sull’utilizzo delle risorse che abbiamo riscontrato con i clienti negli ultimi due anni. In generale, i siti con molto contenuto statico – articoli, pagine statiche, post di blog – non hanno bisogno di molti PHP worker.

4 PHP worker sono in genere sufficienti per i siti WordPress più grandi. Tuttavia, questo numero può variare a seconda del sito, in quanto ognuno di essi avrà il proprio set specifico di plugin, query, contenuti dinamici e numero di risposte memorizzate o non memorizzate nella cache. Quindi, in alcuni casi, maggiore è il numero di PHP worker, meglio è.

Diagramma dei Limiti PHP Worker

Il diagramma dei limiti di PHP worker in MyKinsta analytics vi dice quante volte il motore PHP ha registrato nel log degli errori il raggiungimento del limite massimo dei worker allocati. Questo può aiutarti a valutare se il vostro sito raggiunge continuamente i limiti e che effetto potrebbe avere l’aggiornamento a una versione più recente del motore PHP.

Limite di PHP worker

Limite di PHP worker

Diagramma di Analisi della Cache

Potete utilizzare i report di analisi della cache nelle statistiche di MyKinsta (MyKinsta analytics) per determinare quante richieste totali vengono al momento servite dalla cache o bypassando la cache, insieme alle principali richieste di bypass della cache.

Principali bypass della cache

Principali bypass della cache

Se avete domande sul numero di PHP worker di cui potreste aver bisogno, o pensate di poter riscontrare errori a causa della mancanza di PHP worker, aprite pure un ticket con il nostro team di supporto per ricevere assistenza.

44
Condivisioni