​​Ogni azienda ha bisogno di un dominio .COM? E tutte le organizzazioni hanno bisogno di un dominio .ORG? E se la vostra azienda è anche un’organizzazione? In ogni caso, non è sempre chiaro quale sia l’estensione migliore.

Le estensioni dei domini possono sembrare un’opzione secondaria, ma dicono molto sul vostro sito web . La scelta tra un’estensione e l’altra può avere un grande impatto sulla vostra attività.

Guarda la Nostra Video-Guida su .ORG e .COM

Sebbene esistano moltissime estensioni di dominio tra cui scegliere, la maggior parte dei siti web usa .ORG o .COM. La maggior parte delle persone pensa di raggruppare le aziende con il dominio “.COM” e le organizzazioni non commerciali con il dominio “.ORG”, ma non sempre la distinzione è così netta. Infatti, alcune aziende possono trarre vantaggio dall’utilizzo di un .ORG e viceversa.

Ma quale estensione di dominio fa al caso vostro? Questo articolo mette a confronto .ORG e .COM ed esplora l’impatto che ciascuna estensione può avere su un sito web. Continuate a leggere per saperne di più e scoprire l’estensione giusta per voi e per la vostra azienda o organizzazione.

Cosa Sono le Estensioni dei Nomi di Dominio?

Conosciute anche come domini di primo livello (TLD), le estensioni dei nomi di dominio come .ORG e .COM aiutano a classificare gli indirizzi web.

Struttura di un URL che si divide in protocollo, sottodominio, nome di dominio e dominio di primo livello
Struttura di un URL (Fonte: Namebase)

Come Funzionano le Estensioni dei Nomi di Dominio

Un indirizzo web è molto più di un semplice nome. Quando inserite un indirizzo web nel vostro browser, il Domain Name System (DNS) locale lo traduce da qualcosa di leggibile come “kinsta.com” a un indirizzo IP numerico. Per esempio, il nostro indirizzo IP principale è 104.18.0.153.

Probabilmente preferite non digitare un indirizzo IP ogni volta che volete visitare un sito web (a nessuno farebbe piacere). Ecco perché usiamo i nomi di dominio e i server DNS per rendere il processo più semplice.

Ma digitando semplicemente “google” o “kinsta” nella barra degli indirizzi diventa difficile organizzare i siti web in modo efficace. Ecco che entrano in gioco i TLD come .ORG e .COM.

Quando inserite un nome di dominio con un TLD come “google.com”, vi state rivolgendo al dominio di secondo livello “google” associato al dominio di primo livello “.COM”, che è un’abbreviazione di “commercial”.
Il TDL .COM ha lo scopo di raggruppare tutti i siti web di natura commerciale sotto un unico dominio o categoria.

Tuttavia, questo non significa che .COM sia un grande sito web da visitare. Si tratta piuttosto di una categoria che i DNS, i web host e i provider di servizi Internet (ISP) usano per tenere organizzata la rete. Oltre alle categorie legate allo scopo del sito come .COM e .ORG, altri TLD, come .CO.UK, aiutano ad associare i siti web alla loro posizione geografica.

Naturalmente, non dovete per forza avere un’attività di tipo “commerciale” per registrare un dominio .COM, così come non dovete essere un’organizzazione per registrare un .ORG.

In realtà, ci sono pochissime restrizioni quando si assegna un TLD a un dominio. Le eccezioni più comuni sono alcuni TLD geografici (come .CO.UK), che possono richiedere la registrazione o l’hosting nel Paese associato. Allo stesso modo, i domini .EDU sono tipicamente riservati alle istituzioni educative.

È vero che ogni azienda ha bisogno di un dominio di primo livello .COM? E tutte le organizzazione di un .ORG? 👨‍💻 Scopri di più in questa guida ✅ Clicca per twittare

Impatto delle Estensioni dei Nomi di Dominio

Sebbene sia possibile registrare la maggior parte delle estensioni, quella scelta può avere un impatto sul vostro sito web in molti modi.

Posizionamento nella Ricerca

Uno dei maggiori impatti è il posizionamento nelle ricerche. Sebbene l’importanza delle estensioni e dei TLD sia variata nel corso degli anni, sono ancora un fattore importante nelle abitudini di navigazione della maggior parte delle persone. Per questo motivo, alcune estensioni sono migliori di altre: il dominio .COM è solitamente il più ambito.

Schermata di una pagina di Google per la ricerca "Emirates Merchandise" dove il primo risultato è uno sito con il nome di dominio .store
Un dominio .STORE con un posizionamento a pagamento sui motori di ricerca (Fonte: Shane Barker)

Questo non significa che tutti i siti web abbiano bisogno di un’estensione .COM o che tutti i siti web possano trarne vantaggio. Per esempio, i domini .ORG possono avere un ranking più alto per le ricerche legate al non profit, mentre i domini .EDU hanno un ranking più alto per le ricerche legate alla scuola.

Allo stesso modo, se si naviga in determinati Paesi, i domini “locali” (come .CO.UK o .AU) si posizionano più in alto nelle ricerche.

È interessante notare che i più recenti algoritmi di ricerca non usano le estensioni dei nomi di dominio nella loro classificazione (almeno secondo Google). Allora perché un dominio “.COM” viene solitamente visualizzato prima di un’estensione “.STORE” o “.XYZ”?

La risposta è: pregiudizio degli utenti.

Pregiudizio degli Utenti

Sebbene i TLD possano non avere un grande significato per gli algoritmi di Google, hanno sicuramente un grande significato per voi e per chiunque navighi sul web, anche se non sempre ce ne rendiamo conto. Se siamo più propensi a cliccare su un indirizzo “.COM” piuttosto che su un indirizzo “.NET”, allora l’indirizzo .COM riceverà probabilmente più traffico.

Per esempio, immaginate di essere un neo-genitore alla ricerca di un seggiolino per auto. Dato che probabilmente vi interessa la qualità e la sicurezza del seggiolino, fate molta attenzione a dove lo acquistate. Nei risultati della ricerca, vedete lo stesso seggiolino auto con le migliori valutazioni da due siti web: “safetyseats.com” e “safetyseats.bid” (sì, “.bid” è un TLD reale). Su quale dei due clicchereste?

La maggior parte delle persone farebbe clic sul sito “.COM”. Anche se questo è un esempio molto particolare, facciamo molte scelte simili ogni volta che cerchiamo qualcosa. Così come voi scegliereste “amazon.com” piuttosto che “amazon.net”, la maggior parte delle persone fa lo stesso e i risultati dei motori di ricerca lo dimostrano.

Il Traffico

I pregiudizi degli utenti nella selezione dei risultati di ricerca hanno un impatto sul traffico. Sebbene l’esatto funzionamento dell’algoritmo di ranking di Google sia tenuto segreto al pubblico, è chiaro che il traffico è la variabile principale per il posizionamento in alto, non necessariamente il TLD di un sito web.

Tuttavia, come abbiamo detto, i TLD hanno un impatto diretto sul traffico e, quindi, sulle classifiche di ricerca. Con il passare del tempo si verifica anche il contrario: le classifiche consolidate da tempo hanno un impatto notevole sul traffico.

Abbiamo analizzato molti impatti della scelta di un determinato TLD, ma tutti possono essere condensati in uno solo: l’autorità.

Autorità

Che si tratti di classifiche di ricerca o di traffico, l’autorità di un sito web è ciò che ne determina il successo. Anche se molti fattori possono influire sull’autorità di un sito web, le estensioni dei nomi di dominio possono avere un impatto.

Considerate alcuni degli esempi che abbiamo già trattato. Dalla scelta di “safetyseats.com” rispetto a “safetyseats.bid” alla navigazione quasi automatica verso “amazon.com” invece di “amazon.net”, è chiaro che le estensioni dei nomi di dominio giocano un ruolo fondamentale nel modo in cui consideriamo l’autorità di un sito web.

Di conseguenza, la scelta della giusta estensione di dominio o TLD è fondamentale per stabilire l’autorità di un sito web, le classifiche di ricerca e così via. Sebbene la maggior parte delle persone scelga .COM o .ORG per questo motivo, c’è molto altro tra cui scegliere.

Le Estensioni dei Nomi di Dominio Più Popolari

Sebbene la maggior parte dei siti web siano “.COM”, “.ORG” o “.NET“, esistono molte più estensioni di dominio di quante se ne possano immaginare: oltre 1.500!

Con i TLD che vanno da .COM a .COACH, c’è davvero un TLD per quasi tutti i casi d’uso. La Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) gestisce questi nomi.

Anche se può essere allettante scegliere qualcosa come “.pizza” per una pizzeria, è sempre meglio scegliere tra le estensioni principali. A partire da gennaio 2022, le principali estensioni di nomi di dominio al mondo sono:

Grafico a barre che mostra le più popolari estensioni di dominio, cioè .com, .ca, .ru e .net
Le estensioni dei nomi di dominio più popolari

Notate che “.pizza” non è presente in questa lista.

Ma soprattutto, il dominio .COM regna sovrano. Con oltre il 50% di tutti i siti web, la maggior parte delle persone sceglie le estensioni .COM per l’autorità immediata e la versatilità del marchio che offre.

Anche in questo caso, non è necessario essere un’entità “commerciale” per registrarsi su un .COM. Tuttavia, le organizzazioni non profit e simili potrebbero scegliere un’estensione .ORG. Ma dato che il .ORG rappresenta meno del 5% di tutti i siti web, perché non scegliere un .COM? E qual è la differenza? Continuate a leggere per scoprirlo.

Domini .ORG vs .COM: Qual È la Differenza?

Sebbene il dominio .COM sia più popolare del dominio .ORG, entrambi sono TLD popolari, affidabili e facilmente riconoscibili.

E non c’è da stupirsi. Poiché la maggior parte dei siti web sono entità commerciali o organizzazioni no-profit, la maggior parte delle persone sceglie l’uno o l’altro.

Ma la differenza tra ORG e COM non si limita solo all’intento di un sito web o al suo status di ente a scopo di lucro. Con la registrazione di domini .ORG da parte di molte aziende a scopo di lucro, alcune differenze si sono fatte più sfumate, mentre altre sono diventate più evidenti. Diamo un’occhiata più da vicino alle differenze tra i due domini.

I Domini .ORG Sono Più Disponibili

L’enorme popolarità del .COM ha reso difficile trovare buoni nomi di dominio con questa estensione. Con molti domini desiderabili in uso, parcheggiati o rivendicati dagli “abusivi del dominio” (di cui parleremo più avanti), molte persone si rivolgono ad altre estensioni per ottenere il nome che desiderano.

Con un numero molto inferiore di domini .ORG occupati, si tratta spesso di un’ottima alternativa. Sebbene la maggior parte delle persone associ i .ORG alle organizzazioni non profit, alcune aziende sono state in grado di sfruttare parti del loro marchio per adattarsi all’identità. Naturalmente, la scelta di un dominio .ORG non è un problema per gli enti di beneficenza e le organizzazioni non profit.

Oltre alla scelta del nome, un altro vantaggio della disponibilità del dominio .ORG è il prezzo. Mentre i prezzi dei domini .COM si abbassano raramente, i domini .ORG sono spesso in vendita.

I Domini .COM Sono Più Compatibili con i Dispositivi Mobili

Anche se i siti web .COM e .ORG funzionano bene sui dispositivi mobili, molte tastiere mobili hanno un tasto “.COM”. Non essendo disponibile nulla di simile per le altre estensioni, il dominio .COM è di solito la scelta migliore per i siti web che prevedono di ricevere un’elevata quantità di traffico da mobile.

.COM e .ORG Sono Entrambi Credibili (ma per Motivi Diversi)

Sia il .COM che il .ORG possono conferire credibilità a un sito web, a seconda, ovviamente, del sito stesso. Come potete immaginare, un negozio online sarebbe più credibile con un dominio .COM, così come un ente di beneficenza sarebbe più credibile con un .ORG.

Se entrambi i casi traggono vantaggio dalla credibilità, il caso opposto non è altrettanto vantaggioso. In altre parole, un ente di beneficenza potrebbe sembrare discutibile con un dominio .COM, così come la maggior parte delle persone non si aspetterebbe di acquistare qualcosa da un .ORG.

.ORG vs .COM: Rapido Riepilogo

Riassumiamo. Sebbene molti siti web si trovino bene sia con un’estensione .ORG che con una .COM, ci sono alcune differenze fondamentali di cui tenere conto. Tenetele a mente quando iniziate a fare acquisti:

  • I nomi .COM sono meno disponibili. Trovare il nome di dominio che desiderate potrebbe essere difficile, se non impossibile. Alcuni nomi desiderabili possono costare migliaia di dollari.
  • Il dominio .ORG è solitamente destinato alle organizzazioni non profit. Anche se chiunque può registrarsi per un .ORG, le entità a scopo di lucro dovrebbero assicurarsi che sia adatto al loro marchio e ai loro obiettivi.
  • Gli indirizzi .COM sono più facili da digitare sui cellulari. Sebbene non tutti i browser abbiano un pulsante .COM, nessuno ha un pulsante .ORG.
  • I nomi .ORG sono meno costosi. Anche se i prezzi variano da un registrar all’altro, i nomi .ORG sono solitamente più economici di quelli .COM.

Avete ancora dubbi? Non preoccupatevi. Nella prossima sezione vi elencheremo alcune considerazioni importanti che vi aiuteranno a scegliere l’estensione giusta per voi.

Fattori da Considerare nella Scelta di un’Estensione

Che si tratti di .ORG, .COM o anche .PIZZA, ci sono molte cose da considerare quando si sceglie l’estensione di un nome di dominio. Prendete in considerazione questi punti prima di decidere il vostro prossimo dominio.

Disponibilità

Anche se vi viene in mente il nome di dominio perfetto, è probabile che sia già stato scelto, soprattutto se si tratta di un .COM. Oltre la metà di tutti i siti web sono registrati con un indirizzo .COM, per cui i nomi di dominio desiderabili sono sempre più difficili da trovare.

Screenshot che mostra diversi nomi di dominio per kinsta come .xyz, .art, .me o .health
Ricerca di diversi domini “Kinsta”

Di conseguenza, molte persone si rivolgono a .ORG, .NET, .CO e altre estensioni. Alcune aziende particolarmente creative (o fortunate) sono anche riuscite a incorporare l’estensione nel nome della propria azienda. Per esempio, un’azienda chiamata “Kinsta Co.” potrebbe registrare “kinsta.co.”

Se avete deciso di scegliere un nome che è già stato preso, a volte potete acquistarlo dal proprietario. Può anche essere messo in vendita da un domain squatter, ovvero una persona o un’azienda che registra nomi di dominio al solo scopo di rivenderli. Purtroppo, l’abusivismo dei domini è diventato una pratica molto diffusa: molti abusivi chiedono migliaia di dollari anche per nomi .COM non particolarmente ricercati.

Potreste dover contattare direttamente il proprietario per cercare di acquistarlo. Nella maggior parte dei casi, potete trovare il proprietario di un dominio attraverso una ricerca WHOIS.

Rilevanza

L’estensione che state considerando è rilevante per voi o per la vostra organizzazione? Anche se non è importante per i siti web personali, valutate sempre se il dominio .COM, .ORG o qualsiasi altra estensione si adatti veramente alla vostra azienda o organizzazione.

Per esempio, se state creando un sito web per un ristorante, non ci sarebbe alcun motivo per registrare un .ORG. Tuttavia, se il nome .COM è già stato scelto, altre estensioni come .CO potrebbero essere una buona scelta. In ogni caso, vi conviene che il significato dell’estensione sia pertinente alle vostre esigenze.

Il Prezzo

Quanto siete disposti a pagare per un dominio? Il nome giusto con la giusta estensione potrebbe costare più di quanto vi aspettate.

Mentre la maggior parte dei nomi di dominio non registrati viene venduta a circa 10 dollari, il prezzo sale rapidamente quando sono già stati acquistati, soprattutto se si tratta di un .COM. Per esempio, “voice.com” è stato venduto per 30 milioni di dollari nel 2019. Anche se questo è un esempio estremo, i domini aftermarket possono costare da 100 a 30.000 dollari.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

Tuttavia, di solito è possibile trovare un buon nome con un po’ di creatività (o di fortuna). In ogni caso, i domini .COM sono generalmente i più costosi, con la maggior parte delle società di registrazione che chiedono dai 10 ai 15 dollari. I domini .ORG sono di solito leggermente più economici, mentre le estensioni meno comuni costano di solito molto meno di 10 dollari.

I registrar applicano quasi sempre tariffe annuali, anche se alcuni offrono sconti per abbonamenti pluriennali.

SEO

Sebbene le estensioni di dominio non siano direttamente utili per l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), possono influenzare altri fattori.

Un grafico che mostra le parti di un nome di dominio che hanno un impatto sulla SEO, come l’assenza di keyword stuffing, la lunghezza, pochi sottodomini, o l’assenza di trattini di separazione.
Elementi di un nome di dominio che hanno un impatto sulla SEO (Fonte: Seobility Wiki)

Per esempio, alcune estensioni di dominio possono attirare più traffico di altre, con conseguenti migliori posizionamenti nell classifiche di ricerca. Consideriamo ancora una volta l’esempio di “safetyseats.com” e “safetyseats.bid” Come abbiamo visto, la maggior parte delle persone si sentirebbe più a suo agio a cliccare su “.COM” e il dominio in questione otterrebbe probabilmente risultati migliori.

In definitiva, il nome del dominio è più importante dell’estensione del dominio. Secondo Global Reach, i nomi di dominio più SEO-friendly sono semplici e non sono farciti di parole chiave. Se la scelta di un .ORG rispetto a un .COM risulta in un nome migliore, allora il .ORG potrebbe essere la strada da percorrere.

Dovreste anche verificare se il dominio è già stato usato in passato. L’utilizzo di un nome con precedenti di spam o attività illegali può comportare un cattivo posizionamento nelle ricerche.

Il Vostro Pubblico di Riferimento

A chi è rivolto il vostro sito web? Capire il vostro pubblico di riferimento è un passo importante nella scelta dell’estensione.

Come abbiamo detto in precedenza, l’estensione che scegliete può avere un grande impatto sul traffico del vostro sito web. Per esempio, il vostro pubblico di riferimento è composto prevalentemente da utenti da mobile? In tal caso, dovreste scegliere un nome .COM per facilitare la digitazione nei browser dei dispositivi mobili.

Il vostro pubblico di riferimento potrebbe anche aspettarsi (o fidarsi) di una determinata estensione. Per esempio, gli acquirenti online probabilmente navigheranno verso un .COM, mentre le persone che cercano informazioni preferiranno .ORG, .EDU o .NET.

Il Nome del Vostro Marchio

Per la maggior parte dei marchi, il “Santo Graal” dei nomi di dominio è nomedelbrand.com. Tuttavia, con oltre 158 milioni di nomi .COM già rivendicati, il Santo Graal sta diventando, beh, quasi mitico.

Tuttavia, questo non significa che non ci siano alternative. A seconda del nome del vostro marchio, può usare un .CO o un TLD locale (come .CA in Canada) senza alcun effetto negativo. Alcune aziende con nomi che terminano con “ly” utilizzano addirittura l’estensione .LY.

Se il nome del vostro marchio ha un’estensione (come expedia.com), allora siete praticamente vincolati. In questo caso, però, è bene assicurarsi il dominio prima di scegliere un marchio.

Tipo di Azienda o Organizzazione

In generale, le aziende e i negozi a scopo di lucro dovrebbero usare il dominio .COM, mentre le organizzazioni non profit e di beneficenza dovrebbero usare il .ORG. È molto semplice.

Tuttavia, ci sono alcune eccezioni. Per esempio, i fornitori di software usano spesso un .ORG se sono open-source, anche se accettano donazioni o altre entrate. Continuate a leggere la prossima sezione per approfondire questi casi.

Quando Usare il .COM

Anche se chiunque può registrare un .COM, questo dominio potrebbe non essere adatto a tutte le situazioni. Ecco quelle in cui funziona meglio:

  • Siete un’azienda a scopo di lucro o un negozio di ecommerce. La maggior parte delle aziende a scopo di lucro o di commercio elettronico si trova meglio con un indirizzo .COM. Tuttavia, anche alternative come il .CO e le estensioni locali sono accettabili.
  • Volete un sito web di uso comune. Sebbene sia destinato a scopi commerciali, il dominio .COM è sempre stato un po’ un “pigliatutto”. Se non avete ancora chiaro lo scopo del vostro sito web o volete solo un dominio per uso personale, il .COM è un’ottima scelta.
  • Vi serve un nome di dominio memorabile. .COM è l’estensione più immediatamente riconoscibile. Per questo motivo, con un .COM sarà più facile per gli utenti ricordare il vostro nome di dominio.
  • Vi rivolgete agli utenti da dispositivo mobile. Il dominio .COM è integrato in molti browser e tastiere per mobile, quindi è un enorme vantaggio per qualsiasi sito web o applicazione online che si rivolge ai dispositivi mobili.

Quando Usare il .ORG

Ecco i motivi più comuni per usare il .ORG:

  • Siete un ente no-profit o di beneficenza. Proprio come il .COM e le aziende, la maggior parte delle organizzazioni non profit e di beneficenza si trovano meglio con un .ORG.
  • Siete una fonte di informazioni o di ricerca. il .ORG è un’ottima scelta per i siti web che forniscono informazioni, ricerche e altri dati. Un esempio classico è wikipedia.org.
  • Siete un sito open-source. Molti progetti di software open-source usano .ORG. Anzi, spesso è la scelta preferita.
  • Volete stabilire fiducia e autorità. Indipendentemente dal sito web, .ORG è sinonimo di fiducia e autorità. Anche se questo può contribuire ad aumentare la credibilità, i siti web dovrebbero prima di tutto impegnarsi a essere credibili prima di usare un .ORG.

Come Creare un Sito Web con un Dominio .ORG o .COM

Indipendentemente dall’estensione scelta, la procedura per registrare un dominio e lanciare il vostro sito web è la stessa.

Namecheap
Namecheap

Passo 1: Scegliere un Registrar di Domini

I domini vengono venduti da aziende speciali note come registrar di nomi di dominio. Per vendere e registrare i domini, il registro di un dominio generico di primo livello (gTLD) o di un dominio di primo livello con codice paese (ccTLD) deve accreditare un registrar.

Per fortuna esistono molti registrar di domini tra cui scegliere, come Namecheap e Google Domains. I migliori registrar offrono prezzi bassi, protezione WHOIS gratuita e sconti per registrazioni pluriennali.

Passo 2: Registrare un Nome di Dominio

Una volta trovato un registrar, usate il suo strumento di ricerca per trovare, registrare e acquistare il vostro nome di dominio. Di solito dovrete creare un account e fornire una forma di pagamento.

Durante la registrazione, verificate la presenza di sconti pluriennali o di pacchetti di hosting. Dovreste anche scegliere la protezione WHOIS, che nasconde le vostre informazioni personali ai registri dei domini.

Passo 3: Scegliere un Host web e un CMS

Ora che avete un nome di dominio, è il momento di collegarlo a un sito web. Il primo passo è affittare uno spazio server da un host web.

Sebbene ci siano diversi host web disponibili, molte società di registrazione offrono anche pacchetti di hosting. A meno che non abbiate particolari esigenze di hosting, spesso è più conveniente acquistare l’hosting dal registrar del vostro dominio. Tuttavia, se usate WordPress, probabilmente avrete bisogno di un hosting WordPress gestito.

Infine, è arrivato il momento di aprire il sito! Anche se la pubblicazione di un sito web è molto complessa, l’utilizzo di un sistema di gestione dei contenuti (CMS) come WordPress può semplificare il processo.

Se volete cambiare l’estensione del vostro dominio attuale, c’è un modo per farlo. Date un’occhiata alla nostra guida su come cambiare il dominio.

Metti a confronto .ORG e .COM e scopri gli effetti su un sito web delle due estensioni di dominio in questa guida approfondita 👨‍💻 Clicca per twittare

Riepilogo

Chiunque può registrare un dominio .COM o .ORG, ma quello che scegliete può fare una grande differenza nella vostra reputazione. Nella maggior parte dei casi, le aziende a scopo di lucro e i negozi di ecommerce dovrebbero scegliere il dominio .COM, mentre le organizzazioni non profit e i progetti open-source dovrebbero scegliere il dominio .ORG.

Indipendentemente dall’estensione scelta, però, avrete bisogno di un buon hosting. Dai semplici siti WordPress alle soluzioni aziendali su larga scala, Kinsta offre un hosting gestito adatto a tutte le dimensioni e a tutti i budget. Visitate Kinsta.com o esplorate i nostri piani di hosting gestito.


Get all your applications, databases and WordPress sites online and under one roof. Our feature-packed, high-performance cloud platform includes:

  • Easy setup and management in the MyKinsta dashboard
  • Supporto esperto 24/7
  • The best Google Cloud Platform hardware and network, powered by Kubernetes for maximum scalability
  • An enterprise-level Cloudflare integration for speed and security
  • Global audience reach with up to 35 data centers and 275+ PoPs worldwide

Test it yourself with $20 off your first month of Application Hosting or Database Hosting. Explore our piani or contattaci to find your best fit.