Kinsta supporta applicazioni nei seguenti linguaggi:

Con l’espansione del servizio, amplieremo questo elenco aggiungendo molti altri linguaggi.

Aggiungere un’Applicazione

Per aggiungere un’applicazione, fate clic su Aggiungi servizio nella pagina Applicazioni e selezionate Aggiungi applicazione dal menu a tendina. Nel modulo multipart sono disponibili i seguenti campi con gli effetti descritti.

Dati dell’Applicazione

Aggiungere i dettagli dell'applicazione.
Aggiungi i dettagli dell’applicazione.

Repository GitHub

Se questa è la vostra prima applicazione, è necessario collegare Kinsta al vostro account GitHub e autorizzare Kinsta ad accedere all’account.

  • Repository GitHub: selezionare il repository GitHub da usare.
  • Branch predefinito: impostare il branch che verrà distribuito manualmente e in caso di modifiche.
  • Distribuzione automatica su commit: selezionare la casella per far sì che l’applicazione venga distribuita automaticamente ogni volta che viene effettuato un commit nel branch selezionato in precedenza.

Informazioni Base

  • Nome dell’applicazione: questo nome verrà visualizzato in MyKinsta per facilitare la consultazione.
  • Posizione del data center: scegliete il data center che si vuole usare per questa applicazione. Al momento le connessioni interne sono supportate solo tra applicazioni della stessa regione. Se si sta distribuendo un’applicazione e un database, si dovrà scegliere la stessa regione per entrambi.

Variabili di Ambiente

Le variabili d’ambiente forniscono all’applicazione informazioni esterne all’esecuzione dell’applicazione. In genere impostano elementi come i dati di connessione al database e le chiavi API. In questa sezione è possibile inserire le variabili d’ambiente dell’applicazione e stabilire se le variabili devono essere disponibili durante l’esecuzione e/o il processo di build.

Fare clic su Continua.

Ambiente di Build

L’ambiente di build stabilisce il modo in cui viene costruita l’applicazione.

Aggiungere l'ambiente di build dell'applicazione.
Aggiungere l’ambiente di build dell’applicazione.
  • Risorse di build: scegliere la build machine necessaria per creare l’applicazione. Più risorse la build machine ha a disposizione, più veloce sarà il processo di build.

Le due opzioni successive permettono di scegliere se usare un buildpack o un Dockerfile per creare il container dell’applicazione:

  • Imposta automaticamente l’immagine del container: scegliere questa opzione per fare in modo che Kinsta usi un buildpack per creare un container per l’applicazione in base al repository. Cercheremo di individuare automaticamente l’ambiente migliore per il progetto e di creare un container. Se non viene specificata alcuna versione, useremo l’ultima versione disponibile per il linguaggio in cui è scritta l’applicazione. Se si desidera utilizzare una versione del linguaggio diversa per l’applicazione, bisogna impostare la versione nei file dell’applicazione.
    • Percorso di build: di default è la cartella principale; se si vuole specificare un percorso di build, va inserito qui; questo è utile se si ha un monorepository.
  • Usa Dockerfile per impostare l’immagine del container: selezionare questa opzione se si vuole avere un maggiore controllo o se si è già configurato tutto in un Dockerfile nel repository e impostare il percorso e il contesto del Dockerfile. Con un Dockerfile, è possibile usare quasi tutti i linguaggi.
    • Percorso Dockerfile: il percorso del Dockerfile relativo alla root del repository. Per esempio, se il Dockerfile si trova nella root del repository, inserire Dockerfile in questo campo. Se il Dockerfile si trova in una sottodirectory chiamata app, inserire il percorso del Dockerfile: app/Dockerfile.
    • Contesto: il percorso del repository a cui dobbiamo accedere per costruire l’applicazione. La maggior parte delle applicazioni viene costruita a partire dalla root del repository ed è possibile inserire la root del repository (.) nel campo Contesto. Se l’applicazione deve essere costruita da una sottodirectory (ad esempio app), inserire il percorso della sottodirectory nel campo Contesto: app.

Fare clic su Continue.

Risorse

Questa opzione permette di impostare le risorse e il comando Start del vostro processo web.

Aggiungere processi applicativi e risorse.
Aggiungere le risorse dell’applicazione.

Impostare i Processi

  • Nome del processo: è il nome che sarà visualizzato nell’elenco dei processi dell’applicazione per facilitarne la consultazione.
  • Tipo di processo: non può essere modificato. Se si ha bisogno di modificare o aggiungere altri processi, come ad esempio un lavoro in background, è possibile gestirli nella pagina Processi dell’applicazione dopo la distribuzione.
  • Comando Start: inserire il comando di avvio del processo web. Se lo si lascia vuoto, cercheremo di rilevarlo durante la distribuzione. Anche il comando di avvio può essere aggiunto o modificato nella pagina Processi dell’applicazione dopo la distribuzione.
  • Dimensione del pod: scegliere la dimensione del pod per il processo.
  • Numero di istanze: il numero di istanze per il processo, fino a un massimo di 50. Ogni istanza rappresenta un pod e le istanze usano tutte la stessa dimensione del pod; non è possibile definire una dimensione del pod diversa per ogni istanza.

Fare clic su Continua.

Metodo di Pagamento

Qui è possibile controllare i costi di utilizzo mensili dell’applicazione e confermare il metodo di pagamento.

Aggiungere il metodo di pagamento dell'applicazione.
Aggiungere il metodo di pagamento dell’applicazione.

Fare clic su Conferma metodo di pagamento.

Aggiungere una Connessione Interna

Se si vuole usare un database con la propria applicazione, è possibile creare il database su Kinsta e usare una connessione interna tra i due. Si può creare questa connessione dalla pagina Impostazioni dell’applicazione o dalla pagina Informazioni del database. Per maggiori informazioni, si legga la sezione Aggiungere connessioni interne.