Se vi occupate di sviluppo web, tra le vostre priorità ci sono costruire, progettare, ottimizzare e ospitare il miglior sito possibile, nel minor tempo possibile. Oggi vogliamo fare un confronto tra Django e WordPress e vedere quale piattaforma si adatta meglio alle vostre esigenze.

Che stiate lavorando per un cliente o cercando di vendere un sito nuovo di zecca, non importa; con tutte le nuove tecnologie presenti sul mercato potreste pensare: cosa scelgo per costruire il mio prossimo grande progetto?

Come succede con la maggior parte delle tecnologie di sviluppo web, non c’è una risposta chiara. Dovete scegliere il miglior set di strumenti a seconda dei requisiti del sito.

Alla fine di questo articolo, capirete chiaramente le somiglianze e le differenze chiave tra Django e WordPress e quale dei due scegliere.

Perché Confrontare Django e WordPress?

Prima di iniziare il confronto, è essenziale conoscere queste due tecnologie, le loro caratteristiche principali e i loro casi d’uso.

Cos’È Django?

Il logo di Django.
Django è un framework web basato su Python.

Django è un robusto framework web backend che include tutti gli strumenti di cui avete bisogno per costruire un sito web dinamico senza reinventare la ruota.

È un progetto open source introdotto per la prima volta nel 2005 come soluzione Python per costruire un sito di notizie. Django è la libreria Python più utilizzata per lo sviluppo web, con quasi 7 milioni di download al mese.

Per usare Django, dovete conoscere i concetti fondamentali della programmazione e avere forti basi sulla programmazione orientata agli oggetti (OOP) di Python. Pertanto, iniziare con Django non è facile come costruire il vostro primo sito con WordPress.

Caratteristiche Principali di Django

Alcune delle principali caratteristiche di Django sono:

  1. Open-source: È un framework web gratuito e open-source. Chiunque può usarlo per costruire applicazioni web.
  2. Estensibile: Con Django, ottenete tutta la potenza del gestore di pacchetti pip, quindi potete installare qualsiasi applicazione o pacchetto Django disponibile (per esempio, potete installare il framework Django REST per costruire API REST).
  3. Batterie incluse: Include tutte le funzionalità necessarie per costruire un’applicazione web complessa. Da modelli e migrazioni a viste e template, potete creare schemi di database, modellare l’interattività dell’utente e progettare una bella UI.
  4. Sicurezza: Django è uno dei framework web più sicuri in circolazione. Fornisce autenticazione integrata e soluzioni per gli errori di sicurezza più comuni, tra cui SQL injection, attacchi CSRF e cross-site forgery.
  5. Scalabile:: Anche se alcune persone credono che Django non sia scalabile, questo non è vero. Django si trova dietro le quinte dietro di alcuni dei siti in più rapida crescita e più visitati al mondo.
  6. Sviluppo rapido: È possibile costruire applicazioni da zero in modo estremamente rapido.
  7. Approccio DRY (Don’t repeat yourself): Django incoraggia questo principio di progettazione del software evitando il più possibile la ridondanza del codice.

Usi di Django

Django è incredibilmente versatile, il che significa che potete costruire quasi qualsiasi applicazione web immaginabile. Ecco alcuni degli usi comuni di questo framework:

Ora che conoscete alcune delle caratteristiche principali di Django, è il momento di passare a WordPress.

Se ti occupi di sviluppo web, probabilmente la tua priorità sarà costruire, progettare, ottimizzare il tuo sito, nel minor tempo possibile e sull'hosting migliore 💪 Ma qual è la piattaforma più adatta al tuo sito? 🤔Click to Tweet

Cos’È WordPress?

WordPress è un sistema di gestione dei contenuti (CMS) open source scritto in PHP e utilizzato per costruire rapidamente diversi tipi di siti web.

Un'illustrazione con delle lenti di ingrandimento che si concentrano sul logo di WordPress.
CMS WordPress.

La storia di WordPress è affascinante: esiste dal 2003 ed era stato inizialmente progettato per costruire blog.

Al giorno d’oggi, è supportato da miriadi di persone e da una delle più grandi comunità su Internet. Come risultato, è diventato una delle opzioni preferite per costruire un sito web.

Caratteristiche Chiave di WordPress

Alcune delle caratteristiche chiave di WordPress includono:

  1. Gratuito e open-source: Come Django, WordPress è un software libero e open-source, il che significa che chiunque può contribuire al suo codice sorgente.
  2. Versatilità: Anche se WordPress è un CMS, potete costruire praticamente qualsiasi sito web con esso.
  3. Enorme quota di mercato: Attualmente, WordPress gestisce oltre il 40% di Internet.
  4. Estensibilità: WordPress ha un’intera suite di plugin gratuiti e a pagamento
  5. Facile da imparare e mantenere: Chiunque può creare e iniziare a gestire il proprio sito in poche ore. L’unica cosa di cui avete bisogno per imparare WordPress sono tempo e risorse.
  6. Funzionalità SEO incorporate: WordPress include strumenti SEO come la generazione automatica dei tag del titolo e delle meta descrizioni. Nel caso abbiate bisogno di qualcosa di più pesante, potete incorporare plugin esterni come Yoast SEO.
  7. Opzioni di hosting multiple: Potete decidere tra l’utilizzo di WordPress.com o le opzioni self-hosted.

Usi di WordPress

WordPress è un sistema di gestione dei contenuti il cui scopo principale è quello di creare, gestire e modificare i contenuti. Detto questo, la sua vasta quantità di plugin lo rende capace di costruire molti più progetti, come:

Django vs WordPress: Un confronto Approfondito

Abbiamo dato un’occhiata alle caratteristiche principali di Django e WordPress. Ora è il momento di tuffarci nel confronto tra i due.

Poiché sono tecnologie diverse, alcuni aspetti possono sembrare difficili da confrontare. Tuttavia, vi daremo le informazioni cruciali di cui avete bisogno per decidere l’opzione migliore per voi.

Framework Web Backend vs CMS

Django è un framework backend, mentre WordPress è un CMS. E, come avrete capito, sono destinati a svolgere compiti diversi.

Un framework web è un insieme di strumenti costruiti sopra un linguaggio di programmazione che vi permette di costruire applicazioni web da zero. La maggior parte dei framework web come Django non fornisce strumenti di gestione dei contenuti pronti all’uso come fa un CMS; ricevete invece un’API per costruire su misura quello che volete.

Rispetto a un CMS, i framework web vi permettono di creare funzioni più complesse e personalizzate perché potete crearle con il codice. Con un CMS, avete meno opzioni per creare funzioni personalizzate se nessun plugin si adatta a quello che volete fare.

Per esempio, uno dei CMS può fare fatica a connettersi alle API di terze parti o a gestire un sistema di autenticazione molto complesso.

Qui sotto c’è una tabella che confronta le capacità di un framework web con un sistema di gestione dei contenuti quando si costruisce un sito web.

Struttura web CMS
Sono necessarie conoscenze di programmazione per costruire un sito web. Non avete bisogno di conoscenze specifiche per costruire un sito web.
Usato per costruire applicazioni web con requisiti complessi e caratteristiche personalizzate. Usato per costruire siti web senza requisiti complessi, sfruttando vari plugin.
Lo sviluppo di un sito potrebbe durare da settimane a mesi, a seconda dei requisiti. Lanciare un sito web è più facile e meno dispendioso in termini di tempo grazie ai suoi strumenti integrati.
Può essere costoso se avete bisogno di assumere un team di sviluppo che costruisca un sito web. A meno che non stiate usando plugin costosi, è più economico che usare un framework web.
È spesso più scalabile perché non è limitato all’architettura di un particolare CMS. L’unico modo per scalare le funzionalità è usare i plugin o crearne di propri.

Curva di Apprendimento

Da un punto di vista pragmatico per il confronto Django vs WordPress, il primo è molto più difficile da imparare e usare del secondo. Questo perché avete bisogno di conoscenze pregresse su:

A parte questo, vi consigliamo di giocare con Django prima di lanciare il vostro primo sito dal vivo. Potete seguire il tutorial ufficiale di Django che vi guida attraverso la creazione di un’applicazione per i sondaggi.

Inoltre, se avete intenzione di costruire un sito Django per conto vostro, dovreste conoscere un po’ di sviluppo frontend. Anche HTML e CSS di base vi saranno utili per costruire il vostro primo sito.

D’altra parte, WordPress ha una curva di apprendimento più accessibile in cui potete lanciare il vostro primo sito in pochi giorni. Questo perché state usando una GUI (interfaccia grafica utente) invece di programmare il vostro sito a mano.

Se volete avere il vostro sito attivo e funzionante velocemente, WordPress è l’opzione migliore. Ma se siete pazienti e volete imparare lo sviluppo web strada facendo, potreste invece optare per Django.

Non importa quale tecnologia scegliate, ma potete guadagnare bene usandola. Sia chi sviluppa con WordPress che web developer tendono a guadagnare bene dopo aver imparato i pro e i contro di entrambi i CMS.

Chi Sta Usando Queste Piattaforme?

Discutiamo la popolarità delle tecnologie Django vs WordPress vedendo l’uso che ne fanno alcune delle aziende più redditizie in tutto il mondo.

Quota di Mercato di Django

Secondo SimilarTech, ci sono fino a 92.000 siti web che utilizzano Django come framework principale.

Quota di mercato di Django e statistiche d’uso
Statistiche di utilizzo di Django. (Fonte immagine: SimilarTech)

Anche se il numero di siti web Django è rimasto costante quest’anno, il traffico totale è aumentato notevolmente. Questo è un buon segno della scalabilità che un progetto Django può raggiungere.

Un grafico a linea che mostra la tendenza di crescita di Django da July 2020.
Trend di utilizzo di Django. (Fonte immagine: Wappalyzer)

Tuttavia, queste statistiche non riflettono l’intera realtà. Uno degli usi principali di Django sono i microservizi e questo tipo di attività non appare nei rapporti generali.

Siti Che Usano Django

Vediamo i siti più popolari che stanno usando Django.

Instagram

Ci credete che uno dei social media più utilizzati al mondo ha avuto origine come un progetto Django?

Per citare il team di ingegneri di Instagram sull’utilizzo di Django da parte di Instagram:

“Instagram attualmente presenta la più grande implementazione al mondo del framework web Django, che è scritto interamente in Python.

Disqus

Disqus è il sistema di commenti più utilizzato. Si serve di Django come framework principale per gestire oltre 45 mila richieste al secondo.

Schermata dell’homepage di Disqus.
Homepage di Disqus.
The Washington Post

Sapevate che Django è stato inizialmente progettato per costruire il sito web di un giornale?

Beh, al giorno d’oggi, questo è ancora vero. Il Washington Post lo usa, così come The Onion e la PBS.

NASA

Il sito ufficiale della NASA è costruito con Django e gestisce oltre 2 milioni di visualizzazioni al mese.

Schermata dell’homepage della NASA.
La homepage della NASA.
Altri Siti

Migliaia di siti web popolari usano Django, e non possiamo finire questa lista senza menzionare i seguenti:

Quota di Mercato di WordPress

Non stupisce sapere che WordPress gestisca un alto numero di siti web tenendo conto che è il CMS più utilizzato al mondo. Tuttavia, è strabiliante come WordPress sia dietro le quinte del 40% del web.

E questa cifra è destinata ad aumentare se pensieamo che ogni giorno nascono 500 nuovi siti WordPress.

Siti Che Usano WordPress

Con un’usabilità così alta, è fattibile pensare che alcuni dei siti più visitati usino WordPress. Vediamone alcuni.

Blog di Microsoft

Il blog ufficiale di Microsoft usa WordPress per gestire i contenuti su prodotti e notizie.

La homepage del blog di Microsoft.
La homepage del blog di Microsoft.
I Rolling Stones

Anche la vostra band preferita sta usando WordPress per alimentare il suo sito!

Schermata dell’homepage del sito dei Rolling Stones.
La homepage dei Rolling Stones.
Walt Disney Company

WordPress alimenta il sito di notizie della Walt Disney Company.

La homepage della Walt Disney Company.
Homepage della Walt Disney Company.
Altri Siti

Per citare altri siti famosi che usano WordPress:

Strumenti Esterni

Queste due tecnologie hanno entrambe eccellenti capacità di estensibilità.

Da parte di Django, avete accesso a tutto il Python Package Index (PyPI), il che significa che potete utilizzare strumenti e applicazioni fatte da altre persone completamente gratis.

Python Package Index (PyPI)
Python Package Index (PyPI)

Alcuni dei pacchetti di terze parti più utilizzati per lo sviluppo di Django sono:

Per una lista più approfondita di applicazioni Django che potete incorporare nel vostro progetto, potete fare riferimento a Django Packages.

D’altra parte, WordPress ha un intero mercato di plugin di terze parti e suite di sviluppo. Se contassimo solo i plugin gratuiti elencati su WordPress.org, avremmo accesso a più di 58.000 opzioni.

Pagina del repository ufficiale dei plugin WordPress.
Pagina del repository ufficiale dei plugin WordPress.

Per citarne alcuni:

Per saperne di più sui plugin di WordPress, potete dare un’occhiata alla nostra lista accuratamente selezionata dei migliori plugin in base al loro utilizzo.

Struttura dei File

La struttura dei file di un progetto web è uno degli elementi più importanti (ma spesso sottovalutato) da tenere in considerazione quando si costruisce qualcosa di significativo per Internet.

Confrontiamo ora le strutture dei file di Django e di WordPress.

Struttura dei File di Django

Django divide la sua struttura tra progetti e applicazioni. In parole povere, un progetto è una collezione di configurazioni e app. Un’app è un’applicazione web in grado di fare qualcosa, come un’app per blog, un’app per sondaggi o un processo di autenticazione.

Un progetto può contenere più app e un’app può essere parte di numerosi progetti.

Per creare un progetto Django, dovete installare Python ed eseguire questi comandi nel vostro terminale:

pip install django
django-admin startproject myproject
tree myproject/

Con i comandi di cui sopra, installate Django, avviate un progetto chiamato “myproject” e avrete come output la sua struttura di file:

myproject/
├── manage.py
└── myproject
├── asgi.py
├── __init__.py
├── settings.py
├── urls.py
└── wsgi.py
1 directory, 6 files

Se scegliete di visualizzare la struttura dei file con un file manager adeguato, vedrete qualcosa di simile a questo:

Struttura dei file di Django in un file manager.
Struttura dei file di Django.

Come potete vedere, Django ha una doppia struttura di cartelle, in cui la “cartella principale” include un’altra cartella con lo stesso nome. Questa sottocartella include tutte le configurazioni del progetto.

Non ci addentreremo nello scopo di ogni file all’interno di un progetto Django, però potete approfondire grazie al tutorial ufficiale.

Ora, per creare un’app Django, eseguite il seguente comando (assicuratevi che la directory in cui vi trovate contenga il file manage.py ):

cd myproject/
ls # check the manage.py file is there
python manage.py startapp myapp

Questo creerà un’app Django chiamata myapp. Vediamo cosa c’è dentro la nuova cartella:

Struttura aggiornata dei file dell'app Django in un file manager.
Struttura aggiornata dei file dell’app Django.

Come potete vedere, la struttura di un’app rispetto alla cartella di un progetto è abbastanza diversa. Fondamentalmente, una cartella app contiene la sua configurazione, un registro di modelli (il modo in cui Django progetta le tabelle del database), le viste per gestire le richieste, le risposte web e un dispatcher di URL.

Questo è tutto per quanto riguarda Django! Passiamo ora alla struttura dei file di WordPress.

Struttura dei File di WordPress

Se vi incuriosisce la differenza tra la struttura dei file di WordPress e quella di Django, siete nel posto giusto. Installiamo WordPress in locale per vedere com’è la sua struttura dei file.

Andate alla pagina di download di WordPress e scaricate il file ZIP:

Pagina di download di WordPress.
Pagina di download di WordPress.

Estraete la cartella ZIP con un file manager grafico o un altro strumento di vostra scelta:

Estrazione dell'archivio zippato di WordPress
Estrazione dell’archivio zippato di WordPress.

Verrà generata una cartella chiamata wordpress. Aprite questa cartella e date un’occhiata alla lista dei file che contiene:

Una lista di file e directory di WordPress nel file manager grafico.
Una lista di file e directory di WordPress.

Abbiamo spiegato in modo più approfondito questo argomento nella nostra guida ai file di WordPress, ma come potete notare, ci sono molti file PHP all’interno della struttura dei file di WordPress di un sito. Questo perché WordPress è essenzialmente costruito con PHP.

Vediamo come sarebbe la struttura dei file e confrontiamola con Django:

Presentazione della struttura dei file di WordPress.
Struttura dei file di WordPress.

È impressionante vedere quanto sia elaborata la struttura di un sito WordPress. E le cose diventano ancora più complesse se date un’occhiata più da vicino alle sottocartelle wp-admin, wp-content e wp-includes.

Questo approccio non è molto pratico perché non toccherete questi file la maggior parte del tempo. Tuttavia, dimostra che un CMS (WordPress, in questo caso) è molto più “ricco” di un framework web come Django.

Naturalmente, con Django, la vostra struttura di file può crescere all’infinito perché potete creare tutte le app, e aggiungere tutte le funzioni, che volete. Un’app come Instagram contiene oltre 10.000 piccole app Django, ma stiamo confrontando solo il punto di partenza di queste tecnologie.

Un’altra differenza è l’interazione con queste strutture di file. In Django, dovete usare il terminale (che può sembrare spaventoso se non l’avete mai usato), mentre con WordPress raramente dovrete farlo. Potete vedere che, quando si tratta del confronto Django vs WordPress, le strutture dei file sono abbastanza diverse.

Sistemi di Template

Viviamo nell’era dei siti web dinamici. La maggior parte delle volte, non vi affiderete all’HTML statico, ed è per questo che le tecnologie moderne come WordPress o Django hanno dei template per visualizzare i dati in modo dinamico.

Linguaggio dei Template di Django

Django si affida al DTL (Django Template Language), che comprende file di testo (HTML, XML, CSV) che usano una sintassi speciale per legare una certa logica all’esperienza dell’utente.

Per esempio, se volete che una scritta sul copyright includa l’anno corrente senza modificare il sito, potreste usare un tag template Django che rifletta l’anno in cui l’utente visualizza la pagina.

Alcune caratteristiche incluse nel DTL sono:

Hai bisogno di un hosting incredibilmente veloce, affidabile e completamente sicuro per il tuo sito WordPress? Kinsta offre tutto questo e un supporto di prima classe 24/7 da parte di esperti di WordPress. Dai un’occhiata ai nostri piani.

Gerarchia dei Template WordPress

Sicuramente WordPress è una piattaforma dinamica che vi evita di usare file HTML statici. Include anche un sistema di template incorporato.

Questi template sono semplici file PHP; un insieme strutturato di template forma un tema WordPress.

La differenza principale tra il linguaggio dei template di Django e i template di WordPress è che i template di Django sono scritti con la loro sintassi, il che significa che non state scrivendo un file Python, ma usando un file di testo con componenti speciali. D’altra parte, i template di WordPress sono scritti in puro PHP.

Abbiamo scritto una guida completa sulla gerarchia dei template di WordPress, quindi non dimenticate di dargli un’occhiata!

Documentazione

Entrambe le tecnologie hanno una delle documentazioni più valide su Internet.

La documentazione di Django vi guiderà dal processo di installazione agli usi più avanzati di questo framework. Potete trovare tutorial, guide agli argomenti, guide di riferimento (panoramiche tecniche sulle caratteristiche di Django) e guide how-to.

Pagina di documentazione di Django..
Pagina di documentazione di Django.

Al momento in cui scriviamo, la documentazione di Django è stata tradotta in 10 lingue, e altre sono in arrivo.

Lato WordPress, avete il codex di WordPress che include la maggior parte degli elementi di cui avreste bisogno per iniziare a costruire un sito WordPress.

Pagina del Codex di WordPress.
Pagina del Codex di WordPress.

Al momento, il codex di WordPress è tradotto in oltre 50 lingue, il che ha senso data la sua quota di mercato globale.

WordPress vanta anche una vasta collezione di risorse per chi si occupa di sviluppo, utilissime quando siete alle prese con un progetto.

Comunità

Cosa sarebbe una grande tecnologia senza una comunità di supporto? Diamo un’occhiata alle comunità di Django e WordPress.

Comunità di Django

Django ha una vasta comunità di studenti e professionisti che vi aiuteranno a risolvere i problemi con questo framework.

La pagina della comunità di Django è un buon punto di partenza perché contiene una preziosa raccolta di link e risorse.

Ci sono ulteriori sottocomunità su siti come Reddit e Dev.to. Vale anche la pena menzionare il tag Django di StackOverflow.

Se volete partecipare alle conferenze Django, potete andare all’annuale DjangoCon. Sfortunatamente, è disponibile solo negli Stati Uniti e in Europa, ma potete cercare una conferenza locale più piccola o organizzarne una voi.

Ultimo ma non meno importante, l’organizzazione no-profit Django Girls sta facendo un ottimo lavoro per aiutare l’inserimento di donne e ragazze nel mondo della tecnologia grazie a eventi e workshop su Django, Python, HTML e CSS.

Comunità WordPress

È normale presumere che WordPress abbia una comunità più grande a causa del suo uso massiccio.

Esistono centinaia e centinaia di gruppi e comunità WordPress su Internet, ma per scopi pratici citeremo solo quelli più importanti.

WordCamp è il più importante organizzatore di conferenze WordPress in tutto il mondo. Non importa dove vi troviate, è probabile che ci sia una conferenza WordCamp vicino a voi.

Homepage del WordCamp.
Homepage del WordCamp.

Il sito ufficiale di Make WordPress Communities organizza anche incontri di comunità in persona e online. Hanno anche una chat ufficiale su Slack per parlare di come contribuire (codice, design, documentazione, ecc.) al progetto WordPress.

La comunità Dev.to WordPress contiene più di 1.200 post e StackOverflow ha un tag riservato alla risoluzione dei problemi di WordPress.

Una cosa impressionante di queste comunità WordPress è che creano plugin e temi gratuiti per tutti gli utenti di WordPress. È simile ai pacchetti che Django offre attraverso PyPI.

Per concludere, entrambe le tecnologie hanno una grande comunità e non farete fatica a incontrare persone e parlare di Django o WordPress. Detto questo, al mondo si organizzano più conferenze WordPress che Django, grazie alla popolarità dei WordCamp.

Opzioni di Hosting

Perché dovreste costruire un sito web se nessuno può accedervi? Ecco perché dovete avere delle opzioni chiare per distribuire e ospitare il vostro sito.

Hosting Django

Django ha un’ampia varietà di opzioni di hosting, ma in generale avete bisogno di competenze nell’implementazione con WSGI o ASGI. Un’altra cosa da considerare è che Django non può gestire i file statici (CSS, JS, immagini) da solo, quindi avete bisogno di un servizio separato per gestirli.

Alcune opzioni che potete utilizzare sono:

Uno svantaggio dell’hosting di Django è il costo; spesso dovrete pagare una somma più alta per un sito Django che funziona dal vivo che per un’istanza di WordPress.

Django è pensato per costruire applicazioni più potenti in cui gli utenti hanno un alto livello di interazione e, di conseguenza, molte più richieste web di un sito WordPress medio.

Tenendo conto di questo, se prevedete di ricevere meno di 1.000 visite al giorno e la vostra applicazione Django è ben ottimizzata, potete aspettarvi di pagare da 5 a 25 dollari al mese.

Hosting WordPress

Il numero di opzioni disponibili per ospitare un sito WordPress è enorme.

Qualsiasi server Linux con PHP, MySQL, supporto HTTP e Apache o NGINX installato andrà bene.

Tuttavia, perché dovreste configurare un server a mano per ospitare WordPress? Lo scopo principale di questo CMS è quello di lanciare qualsiasi tipo di sito web il più presto possibile.

Ecco perché la maggior parte delle volte userete un hosting specifico per WordPress, che non è altro che un hosting ottimizzato per soddisfare tutti i requisiti di WordPress, così potete concentrarvi sulle cose importanti.

Quando si parla di hosting WordPress “dedicato”, abbiamo due opzioni: hosting condiviso e hosting gestito.

Abbiamo scritto una guida completa sull’hosting gestito vs. hosting condiviso, ma rivediamo il significato di ognuno di essi:

Somiglianze

Rivediamo alcune delle somiglianze chiave tra Django e WordPress:

Differenze

Anche se ci sono molte somiglianze tra Django e WordPress, le differenze sono il punto cardine al momento di scegliere una tecnologia.

Django WordPress
Struttura web backend Sistema di gestione dei contenuti (CMS)
Scritto in Python Scritto in PHP
Supporta diversi database: PostgreSQL, MariaDB, MySQL, Oracle, SQLite e altri con backend di terze parti Supporta solo MySQL e MariaDB
Avviato nel 2005 come soluzione per siti di notizie Avviato nel 2003 come piattaforma di blogging
Conoscenze di Python e Linux necessarie per creare un sito Le abilità di programmazione non sono richieste per iniziare, ma conoscere HTML, CSS e PHP di base aiuta
Ogni progetto inizia da zero Usa strumenti pronti all’uso per gestire i contenuti
Quota di mercato inferiore Gestisce il 40% del web
Necessita di più tempo e pianificazione per lo sviluppo (ma comunque un framework di sviluppo rapido) Fatto per costruire siti web in poco tempo
Il frontend va programmato a mano Sono disponibili temi con installazione in un clic
Nessuna caratteristica SEO inclusa di default Caratteristiche SEO incorporate

Altre Opzioni CMS Che Potete Esplorare

Sia Django che WordPress sono diventati così popolari che sono nati dei CMS “figli” basati sulle due popolari piattaforme. Queste sono versioni ramificate di Django e WordPress che cercano di offrire qualcosa che il CMS originale non fa.

Django vs WordPress

Come framework web, Django permette di costruire ulteriori CMS. Django CMS è un sistema di gestione dei contenuti realizzato sopra Django che strizza l’occhio a sviluppatori ed editor di contenuti.

L’homepage del CMS di Django.
CMS di Django.

È gratuito e open-source, ha un’eccellente documentazione e una comunità in crescita.

Django CMS è un’opzione perfetta se avete bisogno di un CMS ma volete mantenere le caratteristiche di Django.

Wagtail CMS vs WordPress

Wagtail è un altro CMS costruito sopra Django. Ha una bella interfaccia e può connettersi ad altre applicazioni Django che state già sviluppando.

Schermata della homepage di Wagtail CMS.
Wagtail CMS.

Stessa storia: se volete il controllo completo della vostra codebase e non volete perdere tutte le caratteristiche di Django, Wagtail può probabilmente fare al caso vostro.

Django o WordPress? Quale piattaforma va meglio per il tuo sito? 💥Click to Tweet

Riepilogo

Django e WordPress sono diventate tecnologie in grado di costruire qualsiasi tipo di sito web. Difficilmente potete sbagliare scegliendo uno dei due, ma ci sono alcuni vantaggi e svantaggi per ciascuno che dovreste considerare prima di prendere la vostra decisione.

Django è l’opzione migliore per voi se:

WordPress potrebbe adattarsi meglio alle vostre esigenze se:

Noi di Kinsta siamo ovviamente fan di WordPress, ma ogni persona o azienda ha esigenze diverse.

Vi è rimasto qualche dubbio sul confronto tra Django e WordPress? Fatecelo sapere nella sezione commenti!


Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 29 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.