Kinsta non offre hosting ad alta disponibilità (HA), ma offriamo una garanzia di uptime SLA-backed. Ogni sito ospitato sulla piattaforma di Kinsta gira in un singolo container Linux e il database del sito funziona come servizio all’interno del container. Non eseguiamo istanze multiple load-balanced di ogni sito. Leggi di più sull’architettura di Kinsta.

Grazie alla flessibilità offerta da un’infrastruttura basata su container, alla gestione proattiva del carico da parte del nostro team di ingegneri e all’utilizzo di un provider di servizi cloud al top della categoria con Google Cloud Platform, siamo in grado di offrire una garanzia di uptime SLA-backed del 99,9%.

Circostanze che Bloccano il Monitoraggio dei Tempi di Attività

Al fine di garantire il rispetto della nostra garanzia di uptime, monitoriamo ogni sito ospitato sulla nostra piattaforma per verificarne l’operatività. Quando uno dei nostri monitor di uptime non riesce, i nostri tecnici rispondono immediatamente e sono subito al lavoro per ripristinare il servizio sul sito. Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui la nostra capacità di monitorare i tempi di attività può essere limitata:

  • Se l’autenticazione di base è abilitata, questo servirà un errore 401 a tutte le richieste non autorizzate.
  • La modalità Cloudflare I’m under attack mode ha un tempo di attesa di 5 secondi per prevenire attacchi DDoS. Questo non si applica alle richieste HEAD in quanto queste risponderanno con un errore 503.
  • I siti con proxy inverso in cui il dominio primario non sta reindirizzando all’URL di destinazione.
  • Siti non WordPress: Non possiamo monitorarli.
  • Alcuni casi di cache personalizzata possono causare problemi. Per esempio, se si mette in cache la richiesta HEAD della stringa di query di Kinsta. Anche servizi proxy come Sucuri e Cloudflare possono talvolta causare problemi con la cache, a seconda della configurazione.
  • Servizio di blocco dei bot: Il nostro monitor di uptime utilizza il kinsta-bot come user agent, quindi se lo si blocca con un plugin o un servizio (user-agent deny) questo può causare l’interruzione del monitoraggio dell’uptime (in genere il risultato è un codice di risposta 406).
  • Il blocco degli indirizzi IP o del paese di origine (Geo-block) del nostro uptime monitor avrà un impatto sul nostro monitoraggio. Se configurate queste funzioni sui server di Kinsta non è un problema, poiché aggiungiamo delle eccezioni.
  • Se il dominio primario non si risolve all’installazione dove è stato aggiunto o ha un redirect ad un altro dominio (presente nella lista dei domini dello stesso sito).
  • Quando un sito è in modalità di manutenzione, potrebbe restituire una risposta 503.

Risparmia tempo e costi e massimizza le prestazioni del sito con:

  • Aiuto immediato dagli esperti dell’hosting WordPress, 24/7.
  • Integrazione di Cloudflare Enterprise.
  • Copertura globale del pubblico con 34 data center in tutto il mondo.
  • Ottimizzazione del sito con il nostro Monitoraggio delle Prestazioni delle Applicazioni integrato.

Tutto questo e molto altro, in un piano senza contratti a lungo termine, con migrazioni assistite e una garanzia di 30 giorni di rimborso. Scopri i nostri piani o contattaci per trovare il piano che fa per te.