WordPress Multisite ha molti vantaggi. Permette di creare tutti i siti web di cui avete bisogno con una sola installazione di WordPress. Permette la connessione tra questi siti, la condivisione di dati e utenti, e vi dà un modo per fare soldi con la vostra installazione di WordPress, vendendo siti sulla vostra rete agli utenti.

Ma a volte, un’installazione WordPress con un unico sito potrebbe essere l’opzione migliore per la vostra situazione. Forse non volete condividere un database di utenti con altri siti. Forse il vostro sito è diventato molto più grande degli altri siti della rete e volete separarlo. O forse volete un ambiente di hosting diverso per quel sito, o vi state spostando dalla rete multisito di qualcun altro alla vostra singola installazione.

Un’altra possibilità è che abbiate gestito una piccola rete Multisito, ma ora volete rimuovere tutti i siti tranne uno e ripristinare l’installazione in un unico sito.

La buona notizia è che potete migrare un sotto-sito dal WordPress Multisite e riportarlo sotto un unico sito, oppure convertire una rete in un unico sito. La notizia meno buona è che questo passaggio è più complesso rispetto alla migrazione di un singolo sito verso un’altra installazione WordPress o un altro dominio.

In questo articolo, vi mostreremo come migrare il vostro sito WordPress da WordPress Multisite a un unico sito, senza perdere alcun dato.

Perché la Migrazione da WordPress Multisite a un Singolo Sito È Più Complessa della Migrazione di un Singolo Sito

Diamo un’occhiata al motivo per cui la migrazione di un sito da una rete multisito è più complicata rispetto alla migrazione tra installazioni che includono un singolo sito.

La ragione sta nel modo in cui WordPress Multisite memorizza i vostri dati e file, e il fatto che una parte di quei dati viene memorizzata insieme ai dati per gli altri siti della rete.

Una rete multisito memorizza i dati di ogni sito come segue:

I file di upload sono memorizzati separatamente per ogni sito, in WordPress-content/uploads/sites/xx, dove xx è l’ID del singolo sito.

La maggior parte dei dati, inclusi i post, i metadati dei post, le tassonomie e altro ancora, sono memorizzati separatamente per ogni sito in tabelle di database dedicate che vengono create ogni volta che un nuovo sito viene aggiunto alla rete. A questi viene dato un prefisso che include l’ID del sito, quindi wp_12_posts sarà la tabella dei post per il sito 12.

I dati utente sono memorizzati in due tabelle per l’intera rete. Invece di diventare utente di un solo sito, l’utente ha un account su tutta la rete, che memorizza i metadati relativi ai siti a cui quella persona ha accesso. Ciò significa che non è possibile esportare le tabelle del database utenti e migrarle sul nuovo sito: si dovranno migrare gli utenti separatamente.

I file dei temi e dei plugin sono memorizzati una sola volta nella rete, indipendentemente dal numero di siti su cui sono attivati. Questo è uno dei maggiori vantaggi di Multisite perché significa che è sufficiente tenere aggiornati i temi e i plugin una sola volta. Ma quando state migrando un sito fuori dalla rete, ecco che le cose si complicano.

Nel corso della spiegazione del processo di migrazione da WordPress Multisite a un unico sito, vi mostreremo come gestire ogni parte del sito separatamente in modo da poterlo migrare senza problemi.

Una nota sulla terminologia: in questo articolo faremo riferimento ai siti all’interno di una rete Multisito come ‘sotto-siti’. Useremo ‘sito di base’ per riferirci al sito principale di una rete, che è quello che c’era prima che il Multisito fosse attivato. E faremo riferimento ai siti autonomi nella loro installazione WordPress dedicata come ‘siti singoli’.

Vuoi passare da WordPress Multisite a un'installazione WordPress con un unico sito? ✨ Questa guida passo-passo ti aiuterà nel lavoro ⬇️Click to Tweet

Come Migrare un Sotto-Sito da WordPress Multisite a un Unico Sito

Quindi, supponendo che non vi siate spaventati leggendo quanto detto finora sul processo, diamo un’occhiata ai diversi metodi che avete a disposizione per farlo.

Le opzioni sono:

  1. Usare i plugin gratuiti di esportazione/importazione per migrare i dati e i file manualmente.
  2. Usare un plugin di migrazione per esportare tutti i dati e i file.
  3. Effettuare una migrazione manuale.

Diamo un’occhiata a ciascuno di questi metodi.

1. Uso di Plugin Gratuiti per la Migrazione di un Sotto-Sito da una Rete WordPress Multisite a un Unico Sito

La prima opzione usa il plugin gratuito di importazione/esportazione per la migrazione dei contenuti e un altro plugin gratuito per migrare le impostazioni dei widget.

I vantaggi di questo metodo sono che è gratuito e non comporta alcuna manipolazione del database, quindi diremmo che è praticamente infallibile. Tuttavia, ha alcuni svantaggi:

Ma se il vostro sito è semplice, con un piccolo numero di plugin, senza troppe personalizzazioni e non molti utenti, potrebbe essere il modo più semplice di procedere.

Diamo un’occhiata a come fare. Ci sono sei passaggi:

  1. Creare la nuova installazione in un unico sito.
  2. Installare gli stessi plugin e temi del vecchio sito e attivarli.
  3. Migrare i contenuti usando il plugin di Import/export.
  4. Migrare le impostazioni dei widget usando il plugin Widget Import/export.
  5. Aggiungere eventuali altri utenti che non sono autori di contenuti, con il plugin User Import & Export.
  6. Copiare manualmente le impostazioni dal vecchio al nuovo sito.

Sembrano molti passaggi, ma alcuni sono veloci o automatizzati.

Creare la Nuova Installazione in un Unico Sito

Iniziate con l’installazione di WordPress sul vostro nuovo sito unico. Quando create il sito, vi verrà dato un nome di dominio temporaneo, dato che non volete ancora usare il nome di dominio del vostro vecchio sito: risparmiatelo per quando avrete il sito funzionante.

Installate WordPress usando un installatore automatico o il l’installazione manuale.

Installare i File dei Plugin e dei Temi

Ora dovete installare i plugin e il tema che avete usato nella rete Multisito del vecchio sito sul nuovo sito. È importante farlo prima di migrare qualsiasi contenuto, perché i plugin e il tema potrebbero creare dei tipi di contenuto (come i post type) che avrete bisogno di migrare.

Aprite ciascuna delle schermate dei plugin e dei temi nella bacheca di WordPress nella rete Multisito del vostro vecchio sito e controllate cosa è attivo. Se i plugin e i temi provengono dalle directory dei plugin e dei temi di WordPress, potete semplicemente installarli e attivarli nel vostro nuovo sito nel modo normale.

Se sono temi premium e non avete la licenza, dovrete comprarne una. Scaricate i temi/plugin dal provider e installateli seguendo le loro istruzioni.

Prima di continuare, assicuratevi che sul nuovo sito siano attivati tutti gli stessi plugin e lo stesso tema. Per il momento non preoccupatevi di configurarli e non passate per la configurazione guidata: ce ne occuperemo dopo aver importato il contenuto.

Migrare i Contenuti Usando il Plugin di Import/Export

Ora è il momento di esportare i contenuti del vostro vecchio sito e importarli nel nuovo sito.

Nel vecchio sito, installate il plugin Import/export. Dovrete farlo tramite le schermate dell’amministratore di rete, oppure chiedere all’amministratore di rete di farlo per voi.

Una volta che il plugin è installato e attivato per il vostro sito, andate su Tools > Export.

Schermata di esportazione in WordPress

Schermata di esportazione in WordPress

Sotto Choose what to export, selezionate All content, quindi fate clic sul pulsante Download Export File.

Questo scaricherà un file XML sul vostro computer, il cui nome includerà quello del vostro sito. Salvatelo in un posto sicuro perché vi servirà per importare il file nel nuovo sito.

Ora aprite il vostro nuovo sito e andate su Tools > Import.

Se il plugin Import non è già installato, dovrete fare clic sul link Install Now sotto WordPress.

Schermata di importazione: installazione del programma di installazione di WordPress

Schermata di importazione: installazione del programma di installazione di WordPress

Il plugin per l’importazione verrà installato e attivato e nella parte superiore dello schermo apparirà un link che vi permetterà di eseguire l’importazione.

Eseguire l’importazione

Eseguire l’importazione

Facendo clic su questo link accedete a una schermata in cui si carica il file XML.

Caricamento del file di importazione

Caricamento del file di importazione

Fate clic sul pulsante Choose file, trovate il file XML sul computer, quindi fate clic sul pulsante Upload file and import.

WordPress vi chiederà di assegnare gli autori e di decidere se volete scaricare gli allegati.

Opzioni di importazione

Opzioni di importazione

Selezionate gli autori del vostro nuovo sito che corrispondono agli autori del vecchio, se li avete già aggiunti. In caso contrario, digitate il nome di login e l’importatore aggiungerà i nuovi account utente per voi. Poi spuntate la casella Download and import file attachments.

Fate clic sul pulsante Submit e l’importatore importerà il contenuto dal file XML. Andate sulla schermata Posts e potrete vedere tutti i contenuti elencati.

Migrare le Impostazioni dei Widget Usando il Plugin Widget Import/export.

Ora avete importato tutti i vostri post, pagine e gli altri contenuti eventuali.

Non potete importare la maggior parte delle impostazioni, ma è possibile importare almeno le impostazioni dei widget grazie al plugin Widget Importer & Exporter.

Installate e attivate il plugin su entrambi i siti; anche in questo caso, potete farlo solo se disponete di un accesso di installazione del plugin in rete.

Ora nel sito originale (quello nel Multisito), andate su Tools > Widget Importer & Exporter.

Widget Importer & Exporter

Widget Importer & Exporter

Fate clic sul pulsante Export Widgets. Questo scaricherà un file .wie sul vostro computer: conservatelo in un posto sicuro.

Ora nel nuovo sito, andate su Tools > Widget Importer & Exporter. Fate clic sul pulsante Choose filee caricate il file appena scaricato, quindi fate clic sul pulsante Import Widgets. Verrete reindirizzati a una schermata che vi mostrerà quali widget sono stati importati.

Widget importati

Widget importati

Il passo successivo è quello di importare gli utenti che non sono stati creati al momento dell’importazione del contenuto. Poiché questo è un passaggio che dovete fare qualsiasi sia il metodo usato per migrare il sito, ne parliamo verso la fine di questo articolo: scorrete verso il basso alla sezione ‘Importazione degli utenti’.

Infine, dovete aggiornare le impostazioni nel nuovo sito.

Copiare Manualmente le Impostazioni dal Vecchio al Nuovo Sito.

L’ultimo passo è quello di aggiornare le impostazioni del nuovo sito in modo che rispecchino quelle del vecchio sito. Questo è qualcosa che dovrete fare manualmente, quindi può essere un processo laborioso.

Aprite le schermate di amministrazione del vecchio sito in una finestra del browser e quelle del nuovo sito in un’altra; meglio ancora, usate browser separati in modo da evitare di confondere le due cose. Lavorate in dettaglio sulle schermate delle impostazioni, modificando le impostazioni del nuovo sito in modo che rispecchino quelle del vecchio.

Una volta fatto questo, il vostro nuovo sito sarà attivo e funzionante. La fase finale è quella di aggiornare il nome di dominio che è lo stesso per tutti i metodi: ne parliamo più avanti nella sezione sulla migrazione del vostro nome di dominio.

2. Usare un Plugin di Migrazione per Migrare un Sotto-Sito da WordPress Multisite a un Sito Singolo

Se avete accesso a un plugin di migrazione sulla rete multisito, usarlo per la migrazione sarà molto più facile e affidabile rispetto al plugin Import/Export. Significa anche che non è necessario accedere direttamente al database, quindi è più sicuro di una migrazione manuale se non vi sentite a vostro agio a farla.

Iniziate eseguendo la migrazione dal vecchio sito. Dovrete usare un plugin di migrazione compatibile con WordPress Multisite che migrerà un solo sito e non l’intera rete.

Noi di Kinsta consigliamo il plugin gratuito Migrate Guru per i siti di grandi dimensioni. Tuttavia, questo plugin non permette di migrare un singolo sito da una rete Multisito. Non ci sono plugin gratuiti che lo facciano, quindi è necessario usare un plugin premium.

La maggior parte dei plugin di migrazione, anche quelli premium, non supportano la migrazione di un sotto-sito al di fuori di una rete.

Due preziose opzioni sono Duplicator Pro e il plugin All in One WP Migration per trasferire i file e il database attraverso i loro server.

Per eseguire una migrazione automatica, dovrete acquistare e installare il plugin Duplicator Pro sia sulla rete che sul nuovo sito. Seguite la documentazione del plugin per eseguire la migrazione: dovrete creare un pacchetto con la migrazione dal vostro vecchio sito e poi importarlo nel nuovo.

Poiché i dati degli utenti sono memorizzati per l’intera rete, sarà necessario migrarli separatamente, cosa di cui parleremo più avanti in questo post in quanto riguarda tutti i metodi di migrazione.

3. Migrazione Manuale di un Sotto-Sito da WordPress Multisite a un Unico Sito

Il metodo finale per migrare un sito da una rete WordPress Multisite a un singolo sito è la migrazione manuale. Questo metodo non costa nulla, ma dovreste farlo solo se vi sentite a vostro agio nell’accedere a phpMyAdmin e nel modificare i file di esportazione del vostro database.

Il sito che state trasferendo da Multisite avrà tre componenti che dovrete copiare dalla rete Multisite:

Nota: se la vostra rete Multisite è stata creata prima di WordPress 3.5, non avrete una cartella dei siti. Avrete invece una cartella blogs.dir in wp-content con tutti i file di upload per i sotto-siti. Questa avrà una cartella numerata per il sito che state migrando, che invece copierete.

Fate Prima un Backup

Prima di fare la migrazione, è una buona idea eseguire il backup dell’installazione Multisite. Usate il vostro plugin di backup preferito, oppure create un backup usando la vostra interfaccia di hosting se il vostro provider ve lo consente: Kinsta esegue backup periodici ma potete anche creare un backup manuale.

Userete questo backup per copiare i file rilevanti sul vostro nuovo sito, cosa che vi darà anche un po’ di tranquillità in caso di problemi.

Trovare l’ID del Vostro Sotto-Sito nella Rete Multisito

Ogni sito in una rete ha un proprio ID univoco. Questo viene usato per identificare la sua cartella nella directory wp-content/uploads/sites e per identificare le tabelle del database di quel sito.

Andate su Network Admin > Sites e selezionate l’opzione Edit per il sito che state migrando.

Schermata dei siti nel Network Admin

Schermata dei siti nel Network Admin

WordPress vi mostra un URL dove troverete l’ID del sito. L’URL deve essere nella forma http://mynetwork.com/wp-admin/network/site-info.php?id=XX.

XX è l’ID del vostro sito e sarà il nome della cartella contenente i suoi file, così come il prefisso per i nomi delle tabelle del database.

Migrare i File di Temi e Plugin da WordPress Multisite su un Unico Sito

Ora identificate i plugin usati dal sotto-sito e installateli nel vostro nuovo sito WordPress tramite la schermata Plugins oppure caricateli dal backup del vostro vecchio sito. Copiateli nella directory wp-content/plugins del vostro nuovo sito.

Potete scoprire quali plugin vengono usati andando alla schermata Plugins nel vostro sotto-sito. Includete tutti i plugin che sono attivati nella rete.

Schermata dei plugin nel sotto-sito della rete multisito

Schermata dei plugin nel sotto-sito della rete multisito

Fate lo stesso per il vostro tema: copiatelo dal vostro backup nella directory wp-content/themes della vostra nuova installazione WordPress con sito singolo, o semplicemente reinstallatelo.

Migrare la Cartella Uploads dal Sotto-Sito di WordPress Multisite al Sito Unico

Se la vostra rete multisito è stata creata dopo WordPress 3.5, conterrà una cartella dei siti in wp-content/uploads. Cercate la sottocartella con l’ID del vostro sotto-sito e caricate il suo contenuto nella cartella wp-content/uploads del vostro nuovo sito.

Se la rete è più vecchia e ha una cartella blogs.dir, questa conterrà anche una cartella con l’ID del vostro sito. In essa troverete una sottocartella chiamata “files”. Copiate il contenuto della cartella dei file nella cartella wp-content/uploads del vostro nuovo sito.

Nota: potrebbe essere necessario cancellare tutte le cartelle che WordPress ha creato nella nuova cartella di uploads per evitare incompatibilità.

Ora avete tutti i file installati. Non è necessario attivarlo, poiché la migrazione del database copierà tutte le impostazioni, compresa l’attivazione dei plugin e dei temi e le impostazioni.

Esportazione delle Tabelle del Sotto-Sito dalla Rete Multisite

Dato che state spostando solo un sito child e non l’intera installazione, non avrete bisogno del contenuto dell’intero database.

Aprite phpMyAdmin per la vostra rete multisito. Fate clic sulla scheda Export.

Una rete multisito ha molte più tabelle di un singolo sito, più precisamente contiene un set extra per ogni sito. Cercate le tabelle relative al sito che state esportando. Inizieranno con wp_XX_, dove XX è l’ID del vostro sito.

Selezionate tutte le tabelle relative al vostro sito child e poi scorrete fino alla casella With selected:.

Selezione ed esportazione delle tabelle del database

Selezione ed esportazione delle tabelle del database

Fate clic su questo e selezionate Export.

Nella schermata successiva, lasciate il metodo di esportazione come Quick e fate clic sul pulsante Go.

Metodo di esportazione rapida

Metodo di esportazione rapida

Modificare le Tabelle del Database

Fate una copia del file SQL che è stato scaricato sul vostro computer e dategli un nome che vi indichi cosa contiene (per esempio aggiungendo “copia” al suo nome). Apritelo in un editor di codice.

Dovrete modificare due cose: i link e i riferimenti alle tabelle.

Iniziate con i link. Dovrete cambiare tutte le istanze del dominio del sito nella rete Multisite con il nuovo dominio del sito singolo (o con un dominio temporaneo se ne state usando uno mentre il nuovo sito è in funzione). Ad esempio, se il vostro sito era su http://network.com/mysite, cambiatelo in http://mysite.com.

Se la vostra rete usa sottodomini, dovrete cambiare tutte le istanze di http://mysite.network.com. Se lo fate, vi consiglio di controllare anche la versione della sottodirectory, non si sa mai. Salvate il vostro file.

In secondo luogo, le tabelle del database nella vostra nuova installazione con un unico sito non avranno i prefissi per l’ID del sito, quindi dovrete rimuoverli. Nel vostro file SQL, sostituite tutte le istanze di wp_XX_ con wp_, dove XX è l’ID del sito.

Ora salvate il file SQL.

Migrare le Tabelle del Database da un Sotto-Sito in Multisito a un Unico Sito

Ora che avete modificato il vostro file SQL, dovete importare le tabelle del database. Iniziate eliminando tutte le tabelle esistenti nella vostra nuova installazione di WordPress.

Aprite phpMyAdmin per il vostro nuovo sito. Selezionate tutte le tabelle dal database del vostro nuovo sito tranne le tabelle wp_users e wp_usermeta.

Fate clic sulla casella With selected: e selezionate Drop. Quando la schermata successiva ve lo chiede, fate clic su Go.

Successivamente dovrete caricare il database che avete modificato:

  1. Fate clic sulla scheda Import.
  2. Fate clic sul pulsante Choose file.
  3. Selezionate il file SQL modificato e fate clic su Choose o OK.
  4. Fate clic sul pulsante Go.

Dopo un po’ di tempo (a seconda della dimensione del vostro database), vedrete un messaggio che vi dirà che il caricamento è terminato con successo. Questo potrebbe richiedere un po’ di tempo se il vostro database è grande.

Passi Finali

Non avete ancora finito. Successivamente, svuotate la cache del vostro browser. In questo modo eviterete problemi se il browser ha memorizzato nella cache contenuti del vecchio sito.

Ora accedete all’amministratore di WordPress per il nuovo sito. Se avete spostato le tabelle degli utenti, i vostri dati di accesso saranno gli stessi del vostro vecchio sito, mentre se non l’avete fatto, questi saranno quelli che avete specificato quando avete installato WordPress nella nuova posizione.

Verificate che tutti i vostri link funzionino correttamente e che i widget e i plugin si comportino come dovrebbero. In caso contrario, potete fare un passo indietro nel processo, usando i vostri backup dove è necessario, o semplicemente effettuare eventuali modifiche dall’interno del vostro nuovo sito.

Una volta verificato che tutto funzioni come dovrebbe, rimuovete il sito dalla vostra installazione Multisite. Vi raccomandiamo di lasciare questo sito una settimana circa nel caso in cui doveste notare che qualcosa è andato storto. Nel frattempo dovrete spostare il dominio (lo vediamo di seguito).

Per rimuovere un sotto-sito dalla rete, andate in Network Admin > Sites. Cercate il sito e fate clic sul link Delete sotto il suo nome.

Cancellare un sito in una rete multisito

Cancellare un sito in una rete multisito

Uff! È stato un processo lungo e leggermente complicato, ma ce l’avete fatta.

Migrazione degli Utenti da un Sotto-Sito WordPress Multisite a un Unico Sito

La migrazione degli utenti è più complicata rispetto ad altri dati del sito nella rete perché gli utenti sono memorizzati in una tabella di database per l’intera rete.

Questo significa che, a meno che la vostra rete non abbia solo pochi utenti, tutti utenti di quel sotto-sito, non sarete in grado di esportare la tabella wp_users dalla rete.

Hai bisogno di una soluzione di hosting che ti dia un vantaggio competitivo? Kinsta offre una velocità incredibile, sicurezza all’avanguardia e scalabilità automatica. Dai un’occhiata ai nostri piani

Invece, sarà necessario usare un plugin per esportare gli utenti dalla rete al nuovo sito. Il plugin Import/Export WordPress Users è stato progettato per questo ed è gratuito.

Installate il plugin su entrambi i siti e attivatelo per il sotto-sito nella rete Multisite e sul nuovo sito. Ora nel sotto-sito, andate su Users > User Import Export.

Schermata di Import/Export Users

Schermata di Import/Export Users

Scorrete verso il basso e fate clic sul pulsante Export Users per scaricare un file CSV con tutti i dati dell’utente.

Ora nel nuovo sito, andate di nuovo su Users > User Import Export. Fate clic sulla scheda User/Customer Import.

Scheda User Import

Scheda User Import

Fate clic sul pulsante Choose file per scegliere il file CSV appena scaricato, quindi fate clic sul pulsante Upload file and import.

Il plugin caricherà il file e importerà tutti gli utenti dal vostro vecchio sito. Vi porterà poi a una schermata che vi mostrerà i dettagli degli utenti che avete importato.

Ora avete importato tutti gli aspetti del vostro vecchio sito dalla rete Multisite nella nuova installazione di WordPress. Vi resta solo un passo da fare: trasferire il vostro dominio.

Migrare il Vostro Dominio sul Nuovo Sito Unico da una Rete Multisite

La necessità di migrare il vostro nome di dominio dipenderà da come avete impostato le cose nella rete Multisite.

Se stavate usando sottodomini o sottodirectory per i vostri sotto-siti e non mappate i domini su di essi, allora dovrete registrare un nuovo dominio per il vostro nuovo sito singolo e utilizzarlo.

Ma se volete usare lo stesso nome di dominio che stavate usando nel vecchio sito, dovete assicurarvi che non sia puntato sul vostro vecchio sito in rete.

Se avete cancellato il sotto-sito dal Multisito (cosa che dovreste fare), allora il nome di dominio non sarà più in uso in quel sito. Ma dovrete comunque assicurarvi che punti al vostro nuovo sito.

Per farlo, dovrete far puntare il vostro nome di dominio al vostro nuovo sito usando il DNS. Se siete clienti Kinsta, seguite le nostre istruzioni per puntare il vostro nome di dominio sul nostro hosting.

Quindi aggiornate le impostazioni nel nuovo sito, nella scheda Settings > General.

Schermata delle impostazioni generali

Schermata delle impostazioni generali

Aggiungete il nome di dominio corretto ai campi Site URL e Site Address e salvate le modifiche.

Finito! Il vostro sito funzionerà ora come un unico sito WordPress.

Come Riportare un’Intera Rete Multisite su un Unico Sito

A volte potreste non voler spostare un singolo sito da una rete WordPress Multisite, ma riportare l’intera rete in un unico sito, senza usare il Multisite.

Questo è un passo drastico, ma potrebbe essere rilevante se la vostra rete contiene solo un numero molto piccolo di siti o se avete dovuto cancellare tutti i siti tranne il sito di base.

Potete farlo solo con il sito di base, quello che era già presente prima di attivare il Multisite. Con questa modalità non potete ripristinare uno dei sotto-siti e renderlo unico sito della rete.

Per farlo, seguite questi cinque passi:

Vediamo il processo.

1. Cancellare o Migrare Tutti i Siti della Rete

Per prima cosa, dovete rimuovere tutti i sotto-siti della rete. Basta eliminarli dalla schermata Sites, oppure migrare ciascuno di essi verso il proprio sito singolo o verso un’altra rete (però se volete creare un’altra rete, perché passare per questo processo?).

Seguite i passi descritti sopra per migrare ciascuno dei sotto-siti. Una volta fatto questo ed esservi assicurati che tutti i siti stanno lavorando nelle loro nuove sedi, andate su Network Admin > Sites.

Selezionate tutti i sotto-siti, quindi aprite il menu a discesa Bulk actions e selezionate Delete. Quindi fate clic sul pulsante Apply.

Cancellazione di tutti i sotto-siti

Cancellazione di tutti i sotto-siti

Fate molta attenzione prima di procedere e assicuratevi che tutto ciò di cui avete bisogno sia supportato o migrato. Non potrete tornare indietro.

Cancellando i sotto-siti in questo modo state eliminando i file di upload e le tabelle del database per ciascuno dei siti; per il momento non cancellerete le tabelle del database Multisite, lo farete in seguito.

Ora avete una rete con un solo sito.

2. Disinstallate e Cancellate i Temi e i Plugin Inutilizzati dal Sito di Base

Ora andate su Network Admin > Plugins. Cancellate tutti i plugin che non sono usati dal sito principale. Vi consigliamo di controllare andando prima alla schermata Plugins per il sito principale.

Ripetete questo per i temi e cancellate quelli che non vi servono.

3. Rimuovere gli Utenti Senza Accesso al Sito di Base

Ora andate su Network Admin > Users e cancellate tutti gli account utente che non hanno accesso al sito di base.

Può essere utile installare il plugin Multisite Enhancements perché vi dirà quali utenti hanno un account su quale sito. Nell’esempio qui sotto, solo il Super Admin ha accesso al sito di base.

Utenti della rete

Utenti della rete

Per eliminare gli utenti, selezionate quelli che desiderate eliminare, fate clic sul menu a tendina Bulk actions, selezionate Delete e poi fate clic sul pulsante Apply.

Ora avrete sulla vostra rete solo utenti con accesso al sito di base.

Disattivare WordPress Multisite sulla Vostra Installazione WordPress

L’ultimo passo è quello di disattivare WordPress Multisite sulla vostra rete. Prima di farlo, fate un backup del vostro sito, non si sa mai.

Ora aprite il file wp-config.php e cercate queste righe:

define( 'MULTISITE', true );
define( 'SUBDOMAIN_INSTALL', false );
$base = '/wordpress/';
define( 'DOMAIN_CURRENT_SITE', 'localhost' );
define( 'PATH_CURRENT_SITE', '/wordpress/' );
define( 'SITE_ID_CURRENT_SITE', 1 );
define( 'BLOG_ID_CURRENT_SITE', 1 );

Cancellate queste righe.

Cercate la riga che dice:

define('WP_ALLOW_MULTISITE', true);

E modificatela in modo che diventi:

define('WP_ALLOW_MULTISITE', false);

Ora salvate il vostro file wp-config.php.

Dovrete inoltre modificare il file .htaccess per ripristinare il codice di un singolo sito.

Se siete clienti Kinsta e la vostra rete Multisite era in esecuzione su sottodomini, dovreste scoprire che non avete bisogno di fare questa modifica e il vostro sito funzionerà come un unico sito con solo le modifiche di wp-config.php. Se invece la vostra rete era in esecuzione su una sotto-directory, dovrete contattare il supporto per chiedere loro di apportare le modifiche.

Aprire un ticket di assistenza tramite MyKinsta

Aprire un ticket di assistenza tramite MyKinsta

Se avete accesso al file .htaccess, apritelo in un editor di codice e trovate le righe relative al Multisite.
Sostituitele con queste linee:

RewriteEngine On
RewriteBase /wordpress/
RewriteRule ^index.php$ - [L]

# uploaded files
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?files/(.+) wp-includes/ms-files.php?file=$2 [L]

# add a trailing slash to /wp-admin
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?wp-admin$ $1wp-admin/ [R=301,L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -f [OR]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -d
RewriteRule ^ - [L]
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?(wp-(content|admin|includes).*) $2 [L]
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?(.*.php)$ $2 [L]
RewriteRule . index.php [L]

Salvate il file .htaccess.

Eliminare le Tabelle del Database Aggiunte dal Multisite

Quando attivate il Multisite per la prima volta, WordPress aggiunge ulteriori tabelle di database al vostro sito.

In phpMyAdmin, trovate queste tabelle:

Selezionatele tutte, fate clic sul menu a tendina chiamato With selected:e selezionate Drop. Confermate che desiderate fare questa azione e le tabelle verranno rimosse dal database.

Ora avete un’installazione WordPress su un unico sito. Dovrete effettuare nuovamente il login, ma il sito di base dovrebbe ora funzionare come un unico sito.

A volte meno è di più. 😌 Scopri come riportare il tuo WordPress Multisite in un sito singolo seguendo questa guida👆Click to Tweet

Riepilogo

Spostare un sito da una rete WordPress Multisite è più complicato che migrare da un sito all’altro, ma non è impossibile. È anche possibile ripristinare una rete Multisite in un unico sito, in modo che solo il sito di base rimane presente.

Seguite i passi sopra descritti e avrete un nuovo sito singolo invece di un sito all’interno di una rete Multisite. Avete domande su WordPress Multisite e sui siti singoli? Fatecelo sapere nei commenti!


Se questo articolo ti è piaciuto, allora amerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ottieni supporto 24/7 dal nostro team esperto di WordPress. La nostra infrastruttura alimentata da Google Cloud si concentra su scalabilità, prestazioni e sicurezza. Lascia che ti mostriamo la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani