Siete alla ricerca del miglior software CMS per costruire il vostro sito web? Ad un alto livello, un CMS, o sistema di gestione dei contenuti, vi aiuta a creare un sito web funzionale senza bisogno di costruire ogni pagina da zero utilizzando il codice.

Tuttavia, i diversi software CMS presentano vari pro e contro, quindi dovreste scegliere lo strumento più adatto alle vostre specifiche esigenze e al vostro budget.

Per esservi di aiuto nella scelta, abbiamo raccolto le 21 migliori soluzioni di CMS per fare di tutto, dai blog ai negozi di ecommerce e ai siti web di marketing e molto altro ancora.

Cos’è un CMS?

Prima di arrivare alla lista, cominciamo dall’inizio: cos’è un CMS?

Un sistema di gestione dei contenuti fa quello che dice il nome: vi aiuta a “gestire” i contenuti del vostro sito web in modo “sistematico”.

Invece di dover lavorare con il codice ogni volta che si desidera aggiungere contenuti al proprio sito web, un CMS consente di lavorare in un editor facile da usare che potrebbe avere questo aspetto:

Esempio di editor di CMS

Esempio di editor di CMS

Poi, quando “pubblicherete” quel contenuto, il CMS lo mostrerà nel modo opportuno ai visitatori secondo le vostre preferenze.

Un CMS si occupa anche di organizzare tutto sul frontend del vostro sito. Ad esempio, se pubblicate un post del blog, il CMS lo visualizzerà automaticamente in cima alla vostra pagina del blog e aggiungerà un timestamp.

Un CMS è però più flessibile di una semplice piattaforma di blogging. Si può pensare a una piattaforma di blogging come a un CMS per un tipo specifico di contenuto (post del blog), mentre un CMS può aiutarvi a gestire praticamente qualsiasi tipo di contenuto.

Ad esempio, il “contenuto” del vostro CMS potrebbe essere:

Ma potrebbero esserci più tipi di contenuto allo stesso tempo! Una buona piattaforma CMS può aiutarvi a gestire tutti i diversi tipi di contenuto di cui avete bisogno.

Cos’È un CMS Headless?

Nell’elenco che segue, vedrete un altro termine: CMS headless. Con un CMS headless (senza testa), userete il vostro CMS per gestire tutti i contenuti nel backend. Poi potrete costruire il vostro frontend interrogando i dati tramite un’API.

Il lato positivo di questo approccio “senza testa” è che potete utilizzare i contenuti praticamente ovunque, da un sito web a un’applicazione mobile e altro ancora.

Un CMS senza testa richiede l’impiego di molte più conoscenze tecniche, ma offre una maggiore flessibilità sul come e dove utilizzare i contenuti.

Cosa Considerare Quando si Sceglie un CMS?

Quando scegliete un CMS, queste sono alcune delle funzionalità più importanti da considerare:

  1. Prezzi – ogni CMS ha dei costi associati. Alcuni sono gratuiti e open source, ma è necessario pagare per l’hosting. Con altri, potrebbe essere necessario acquistare il software dall’azienda che crea il CMS.
  2. Supporto e customer experience – alcuni strumenti sono open source ma senza un supporto centrale, altri sono disponibili con supporto 24/7 – cercate di capire bene cosa riceverete.
  3. SEO – è importante che il software da voi scelto vi fornisca gli strumenti per il posizionamento in Google e negli altri motori di ricerca.
  4. Personalizzazione – per i casi di utilizzo aziendale, la scelta di un CMS che consenta di creare esperienze personalizzate dei visitatori può aiutarvi a migliorare il vostro marketing e i tassi di conversione.
  5. Facilità d’uso – se non siete sviluppatori, dovrete scegliere uno strumento facile da usare senza avere conoscenze di sviluppo.
  6. Sicurezza – con alcuni CMS, sarete responsabili della sicurezza del vostro sito, mentre altri strumenti se ne occuperanno per voi.
Ecco la guida 2020 alle migliori soluzioni #CMS, dai siti di web marketing 📈 ai negozi ecommerce 🛍. Proprio qui ⤵Click to Tweet

Le 21 Migliori Soluzioni Software CMS nel 2020

Eccoci all’elenco delle soluzioni CMS:

1. WordPress — Prezzo: Gratuito

WordPress.org

WordPress.org

WordPress è di gran lunga il CMS più popolare al mondo – alimenta oltre il 37% di tutti i siti web su Internet. Ha iniziato come piattaforma di blogging, ma da tempo si è trasformato in un CMS completo che è possibile utilizzare per costruire qualsiasi tipo di sito web, dai negozi di ecommerce ai siti ad iscrizione, ai forum e altro ancora.

Infatti, WordPress, grazie all’estensione WooCommerce, è anche una delle soluzioni più popolari per metter su un negozio di ecommerce. Ecco alcuni dei motivi che spiegano la popolarità di WordPress:

  1. È gratuito e open source.
  2. Potete trovare migliaia di temi WordPress per controllare l’aspetto del vostro sito.
  3. Potete accedere a più di 55.000 plugin gratuiti per estendere le funzionalità del vostro sito (ecco alcuni dei migliori).

Gli utenti avanzati possono anche utilizzare WordPress come CMS headless con soluzioni come Gatsby.

Se volete utilizzare WordPress, Kinsta offre l’hosting gestito di WordPress, che permette di cominciare subito e con semplicità.

2. Drupal — Prezzo: Gratuito

Drupal

Drupal

Drupal è un altro popolare CMS open source che si inserisce nello stesso settore di WordPress.

Con il suo flessibile sistema di tassonomie, Drupal eccelle nella gestione di siti con grandi quantità di contenuti. Dispone inoltre di un sistema di accesso degli utenti integrato che consente di avere un ampio controllo su quanto gli utenti registrati possono fare all’interno del CMS.

Come WordPress, potete controllare l’aspetto del vostro sito utilizzando i temi ed estenderne le funzionalità con i moduli.

3. Joomla — Prezzo: Gratuito

Joomla

Joomla

Insieme a WordPress e Drupal, Joomla è il terzo concorrente nel trio dei popolari software CMS open source.

Come WordPress e Drupal, Joomla è dotato di grandi market per template ed estensioni, e ciò vi aiuta a creare un sito web che corrisponde alle vostre esigenze.

Per quanto riguarda le conoscenze tecniche richieste, Joomla è una buona soluzione intermedia tra WordPress e Drupal.

4. Magento — Gratuito, a Partire da $2.000/Mese

Magento

Magento

Magento è un CMS open source per i negozi di ecommerce. È flessibile e con una solida sicurezza, ma non è molto accessibile per gli utenti non tecnici. Avrete quasi certamente bisogno di alcune conoscenze tecniche per configurarlo (o decidere di assumere qualcuno che abbia queste conoscenze).

Potete utilizzare gratuitamente il software open source (chiamato Magento OpenSource). Ma potete anche pagare Magento per allestire e gestire il vostro negozio per voi (Magento Commerce), che può diventare costoso, con piani che partono da 2.000$+ al mese.

5. HubSpot CMS — Da $300/mese

HubSpot

HubSpot

HubSpot CMS è un eccellente CMS per le aziende e i marketer che cercano di essere in contatto con i clienti.

HubSpot CMS ha si integra nativamente con l’HubSpot CRM gratuito (date un’occhiata a questi plugin di WordPress per CRM). Questo vi permette non solo di aggiungere i lead direttamente al vostro CRM, ma anche di personalizzare il vostro sito web per i singoli visitatori, cosa che può aiutarvi a convertirli in clienti.

Gli sviluppatori possono scavare nel codice per personalizzare il sito, mentre gli utenti non tecnici possono costruire pagine utilizzando un editor drag-and-drop.

Altre caratteristiche degne di nota sono:

6. Kentico — Inizia gratis, da $7,999/anno

Kentico

Kentico

Kentico è un CMS incentrato sull’azienda che offre due diversi prodotti CMS:

Kentico ha un livello gratuito limitato per la sua piattaforma Kontent, ma può diventare costoso se avete bisogno delle opzioni a pagamento.

Dato che Kentico Kontent è un CMS headless, avrete bisogno anche di avere alcune conoscenze tecniche per creare il front-end del vostro sito web.

7. Squarespace — A partire da 16 dollari al mese

Squarespace

Squarespace

Squarespace è uno strumento di costruzione di siti ospitati che rende facile per gli utenti non tecnici creare un sito web. È anche possibile utilizzarlo per creare un negozio di ecommerce leggero.

Squarespace non è flessibile come tutti questi altri strumenti, ma è proprio questo il suo punto di forza. Semplificando le cose, Squarespace rende facile per gli utenti non tecnici creare siti web di base.

Tuttavia, se state costruendo qualcosa che va oltre un blog di base, un portfolio o un sito web di brochure, probabilmente dovreste scegliere un software CMS più flessibile. Per maggiori informazioni, date un’occhiata a questo confronto approfondito tra Squarespace e WordPress.

8. dotCMS — Gratuito, Premium per l’Opzione Enterprise

dotCMS

dotCMS

dotCMS è un CMS open source headless con un approccio basato sulle API. È possibile utilizzare un’interfaccia utente drag-and-drop per modellare diversi tipi di contenuti. Per esempio, un post del blog o un prodotto di ecommerce.

Quindi, potete utilizzare l’API per consegnare i contenuti a qualsiasi destinazione, come un sito web o un’applicazione.

Nel backend, avrete sempre le tradizionali funzioni di authorship, oltre alla possibilità di creare diversi ruoli e permessi per controllare l’accesso ai vostri contenuti.

9. Contentful — A partire da $39/mese per gli singoli / A partire da $879/mese per le Aziende

Contentful

Contentful

Mentre la maggior parte di questi altri strumenti sono focalizzati sulla creazione di pagine web, Contentful è costruito per ciò che chiama “esperienze digitali omnicanale”. In poche parole, questo significa che è possibile organizzare tutti i contenuti in un hub centrale e poi utilizzarli in qualsiasi canale digitale a seconda delle necessità.

Sarete in grado di interrogare i vostri contenuti utilizzando un’API RESTful e Contentful memorizza i vostri contenuti su CDN esterni per poter consegnare i payload API in meno di 100 ms.

Contentful è un CMS headless, quindi avrete bisogno di alcune conoscenze tecniche per implementarlo.

10. Zephyr — Vendite a Contatto

Zephyr

Zephyr

Zephyr è un CMS cloud-hosted che si rivolge esclusivamente alle agenzie che costruiscono siti web per i clienti. Infatti, Zephyr viene concesso in licenza solo alle agenzie, quindi i singoli non possono utilizzare Zephyr a meno che non si sia disposti a lavorare con un partner di agenzia.

Dato che è ospitato sul cloud, la principale proposta di Zephyr alle agenzie è che è in grado di offrire un’alternativa senza manutenzione rispetto ad altre soluzioni per agenzie come WordPress o Drupal.

11. Canvas CMS — Vendite a Contatto

Canvas

Canvas

Canvas CMS è un CMS basato su cloud che viene fornito con un sistema di progettazione drag-and-drop, che permette agli utenti non tecnici di progettare un sito web personalizzato.

Tutti i progetti che costruite con Canvas sono reattivi alle periferiche mobili e pronti per AMP, cose che daranno ai vostri visitatori mobili un’esperienza eccellente.

Per gli utenti più avanzati, Canvas consente di costruire strutture di database dinamiche dall’interno del CMS e include anche API per integrare nel sito dati provenienti da altre fonti.

12.  Grav — Gratuito

Grav

Grav

Grav è un CMS open source flat-file. Il termine “flat-file” significa che Grav non richiede un database per funzionare. Al suo posto, Grav interroga il contenuto dei file di testo. Questo rende Grav molto leggero e facile da implementare ovunque, in quanto tutto quello che dovete fare è caricare i file del vostro sito.

È comunque possibile creare tipi dinamici di contenuto e filtrare i contenuti, e sarà anche possibile utilizzare un editor Markdown per creare contenuti.

13. Craft CMS — Free

Craft CMS

Craft CMS

Craft CMS è un CMS open source focalizzato su una procedura di creazione dei contenuti di facile utilizzo. Rende anche facile lavorare con tipi di contenuto personalizzati, con uno strumento integrato per progettare un layout di custom field per diversi tipi di contenuto.

Per controllare il frontend, potete costruirlo da soli utilizzando i template di Twig o utilizzare Craft CMS in una configurazione headless con l’API GraphQL autogenerante di Craft CMS.

Hai bisogno di un hosting di alto livello, veloce e sicuro per il tuo nuovo sito web? Kinsta fornisce server velocissimi e un supporto di livello mondiale 24/7, da parte degli esperti di WordPress. Scopri i nostri piani

14. Sitefinity — Vendite a Contatto

Sitefinity

Sitefinity

Sitefinity è un CMS che specializzato nell’aiutare i marketer a fornire contenuti ottimizzati e personalizzati.

Potete utilizzare gli approfondimenti per conoscere i vostri clienti e fornire contenuti personalizzati. Poi, potete anche impostare rapidamente nuovi A/B test per ottimizzare i vostri contenuti.

È inoltre possibile utilizzare Sitefinity come CMS headless per fornire contenuti ovunque e tutto è ospitato nel cloud di Microsoft Azure per avere affidabilità e scalabilità.

15. Shopify — Da $29/mese

Shopify

Shopify

Shopify è una piattaforma di ecommerce ospitata. Dopo WooCommerce, è la seconda soluzione più popolare per creare un negozio di ecommerce.

Il vantaggio principale di Shopify è la semplicità. Dato che si tratta di uno strumento ospitato, non dovete preoccuparvi della sicurezza o della manutenzione del vostro negozio. Potete semplicemente concentrarvi sulla ricerca di clienti e sulla crescita del vostro negozio.

Avrete sempre una buona flessibilità grazie al mercato delle App di Shopify, ma non avrete pieno accesso al codice sorgente sottostante del vostro negozio.

Le imprese che hanno bisogno di maggiore flessibilità possono scegliere Shopify Plus.

16. BigCommerce — Da $30/mese

BigCommerce

BigCommerce

BigCommerce è un’altra ben nota piattaforma hosted per CMS per negozi di ecommerce. Una delle caratteristiche distintive di BigCommerce è il suo approccio multicanale alla vendita. È possibile vendere attraverso il proprio negozio ospitato, Amazon, eBay e altro ancora.

È anche possibile sfruttare alcune delle altre soluzioni di CMS presenti in questo elenco. Ad esempio, è possibile associare BigCommerce a WordPress per ottenere il meglio da entrambi.

BigCommerce offre un piano Essentials accessibile a partire da 30 dollari al mese, oltre a piani mirati all’azienda per le organizzazioni più grandi.

17. Umbraco CMS — Gratuito (Open Source), a Partire da $39/mese (Versione Ospitata)

Umbraco

Umbraco

Umbraco è un software CMS open source che potete ospitare voi stessi. In alternativa, potete utilizzare il servizio di hosting a pagamento di Umbraco.

È possibile aggiungere contenuti utilizzando un semplice editor, e avrete funzioni utili come un editor a moduli integrato. Se necessario, potete anche estendere il core del CMS con le applicazioni Umbraco.

Per gli utenti più tecnici, Umbraco ha anche un’offerta di CMS headless chiamata Umbraco Heartcore.

18. Agility CMS — Da $47/mese

Agility

Agility

Agility CMS è un altro CMS headless che consente di gestire i contenuti da un unico punto e di distribuirli ovunque tramite API RESTful, GraphQL e JAMstack.

Avete ancora un sacco di opzioni per la gestione dei vostri contenuti, tra cui funzioni per la modellazione dei contenuti, SEO, pianificazione, relazioni tra i contenuti e altro ancora.

In più, Agility CMS può far sì che i vostri contenuti si carichino rapidamente distribuendoli tramite CDN.

19. Adobe Experience Manager — Vendite a Contatto (Media $250.000+/anno)

Adobe Experience Manager

Adobe Experience Manager

Adobe Experience Manager è uno strumento orientato all’impresa che fonde un CMS con una soluzione di Digital Asset Management (DAM).

Potete utilizzare Adobe Experience Manager Sites per creare esperienze web personalizzate per i visitatori attraverso diversi canali, utilizzando anche Adobe Experience Manager Assets per gestire tutte le risorse digitali del vostro brand da un unico punto centrale.

20. Oracle WebCenter Content — Da $3.450

Oracle WebCenter Content

Oracle WebCenter Content

Oracle WebCenter Content è un enterprise content management tool (ECM). Non è focalizzato sulla creazione di siti web in sé. Al contrario, vi offre un posto per ospitare contenuti non strutturati che potete poi consegnare a qualsiasi applicazione (compreso un sito web).

È anche più focalizzato sulla gestione di documenti, immagini, rich media file e record, piuttosto che darvi un editor di testo per caricare contenuti come molti degli strumenti che abbiamo visto.

21. Ghost — Gratuito, Da $29/Mese (Versione Hosted)

Ghost

Ghost

Ghost è un CMS veloce scritto con Node.js focalizzato principalmente su blogging e pubblicazione.

Per semplificare le cose, Ghost dispone nativamente anche di alcune delle funzionalità più importanti di cui i blogger e gli editori di media hanno bisogno per monetizzare i loro siti. Ad esempio, è possibile creare moduli di opt-in via email e far pagare ai visitatori l’accesso ai propri contenuti con un abbonamento mensile.

Tuttavia, Ghost non è una grande soluzione se si vuole un CMS che possa andare oltre il blogging/publishing.

Fai crescere e gestisci facilmente i contenuti del tuo sito web con questa carrellata delle ✨ 21 migliori soluzioni CMS ✨ del 2020Click to Tweet

Riepilogo

Come abbiamo visto, un CMS vi aiuta a gestire i vostri contenuti e a trasformarli in un sito web senza bisogno di modificare il codice ogni volta che volete aggiungere/modificare i contenuti.

Alcuni di questi strumenti sono dedicati quasi esclusivamente a lanciare un sito web, mentre altri sono più focalizzati sulla sola gestione dei contenuti e vi permettono di distribuirli ovunque tramite API (l’approccio CMS headless).

Se non siete utenti tecnici (o non avete un team tecnico alle spalle), probabilmente dovreste scegliere strumenti come WordPress, Drupal, HubSpot CMS o Squarespace e stare lontano dalle soluzioni dei CMS headless.

Tuttavia, se avete bisogno di distribuire i vostri contenuti in più posti, potreste preferire la flessibilità di un CMS headless… se avete le conoscenze tecniche per utilizzarne uno.


Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai la piattaforma di hosting WordPress di Kinsta. Metti il turbo al tuo sito web e ricevi supporto 24×7 dal nostro team di veterani di WordPress. La nostra infrastruttura potenziata da Google Cloud è centrata su scaling automatico, performance e sicurezza. Permettici di mostrarti la differenza di Kinsta! Scopri i nostri piani