Avete a che fare con un bot, uno spammer o un hacker che raggiunge continuamente il vostro sito? A seconda della gravità, questo potrebbe avere un grande impatto sulle visite e sul consumo di banda, e dovreste provare a bloccarli. In precedenza, dovevate contattare il nostro team di supporto per bloccare gli IP, ma ora avete la possibilità di farlo nel cruscotto di MyKinsta.

Seguite i passaggi sottostanti che descrivono come usare il tool IP Deny.

Risoluzione dei Problemi Relativi agli IP

Volete sapere chi visita di più il vostro sito? Ci sono alcuni punti nel tool di statistiche MyKinsta Analytics che possono aiutarvi. Il primo è “Paesi Principali” (“Top Countries”) e “Regioni Principali” (“Top Regions”) nella sezione “Analisi Geografica” (“Geo Analysis”).

Utilizzeremo un esempio tratto dal sito di un cliente che aveva dei problemi. Il sito ha sede negli Stati Uniti, tuttavia hanno improvvisamente notato un aumento improvviso di consumo di banda e visite proveniente dall’Italia. In un periodo di sette giorni, hanno avuto oltre 1,3 milioni di richieste dalla “Provincia di Arezzo”. Già questo sembrava un po’ sospetto.

Traffico sospetto

Traffico sospetto

Osservando i primi 10 IP dei client, abbiamo potuto constatare che vi erano enormi quantità di richieste da pochi IP.

Principali IP dei client

Principali IP dei client

Abbiamo effettuato alcune ricerche su Google degli IP e abbiamo potuto constatare che molti di questi sono probabilmente indirizzi IP proxy provenienti dall’Italia. Quindi molto probabilmente sono bot o spammer, nel qual caso è possibile bloccare gli indirizzi IP. Potete quindi monitorare le vostre visite e il consumo di banda nei giorni successivi per vedere se risolvete il problema.

Indirizzi IP Proxy

Indirizzi IP Proxy

Come Bloccare un Indirizzo IP

Importante: lo strumento di Blocco IP è una funzionalità potente e se utilizzato in modo non corretto potrebbe bloccare un servizio o un soggetto legittimo. Se avete domande su un determinato indirizzo IP, contattate il nostro team di assistenza.

Passo 1

Accedete a MyKinsta per visualizzare il vostro sito personale.

Passo 2

Sul lato sinistro, fare clic sul tool “Blocca IP”. Potete aggiungere qui gli indirizzi IP che volete negare (bloccare) l’accesso al vostro sito. È inoltre possibile visualizzare un elenco corrente di IP che sono già stati bloccati.

Blocca IP

Blocca IP

Passo 3

Cliccate su “Aggiungi indirizzi IP” (“Add IP Addresses”).

Aggiungi indirizzo IP

Aggiungi indirizzo IP

Passo 4

Inserite gli IP uno per riga e fate clic su “Aggiungi”.

Blocca indirizzi IP

Blocca indirizzi IP

Potrete, quindi, eliminare un indirizzo IP dallo strumento Blocca IP in qualsiasi momento, semplicemente facendo clic su “Elimina” accanto ad esso.

Rimuovi indirizzi IP bloccati

Rimuovi indirizzi IP bloccati

Quando il Blocco IP Non è Sufficiente

Se pensate di essere sotto attacco, ciò potrebbe portarvi ad un processo senza fine di blocco degli IP, che in alcuni casi non risolvebbe il problema con la dovuta velocità. Ecco alcune soluzioni aggiuntive che potete provare.

Kinsta supporta il blocco geografico, grazie al quale è possibile bloccare il traffico proveniente da un intero paese. Per questo dovrete contattare il nostro team di supporto. Qui ci sono maggiori dettagli sul rifiuto del traffico in base alla posizione.
Molti attacchi DDoS, quando vengono bloccati in una certa area, ricompariranno semplicemente in un’altra, o cambiano indirizzi IP e proxy. Quindi, in questo caso, ha senso trarre vantaggio da una soluzione DDoS che potrebbe aiutare ad automatizzare il processo con le regole già incorporate, compilate in anni di registrazione di dati. Vi consigliamo Cloudflare o Sucuri.

25
Condivisioni