Da Kinsta è possibile utilizzare GeoIP per personalizzare le prestazioni del vostro sito web.

Per abilitare questa funzionalità, il team di supporto di Kinsta deve abilitare il modulo GeoIP di nginx. Una volta attivato il modulo, il team di supporto di Kinsta potrà collaborare con voi per determinare l’implementazione appropriata di GeoIP per il vostro sito web.

Limitazioni al Supporto Gratuito di GeoIP

Si noti che la responsabilità di Kinsta nei confronti di GeoIP è semplicemente quella di abilitare il modulo in nginx e aggiungendo le necessarie regole nginx. Lo sviluppo delle pagine sottostanti e delle funzionalità del sito web rimane nella responsabilità dell’utente. In altre parole, Kinsta può aiutarvi a reindirizzare i visitatori da un paese specifico a una pagina specifica, ma è comunque vostra responsabilità creare tale pagina web.

Ancora alla ricerca dell'host perfetto per WordPress?

Prova il servizio premium di hosting WordPress gestito di Kinsta per creare un'esperienza senza problemi del tuo sito.
  • Controlli stilizzati rappresentanti la gestione Completamente gestito
  • Scudo con una spunta che rappresenta la sicurezzaSicuro come Fort Knox
  • Linee convergenti rappresentanti migrazioniMigrazioni gratuite
  • Tre galloni verso destra che rappresentano la velocità del serverMassima velocità
  • Freccia circolare con un punto centrale che rappresenta i backupBackup giornalieri
  • Esagoni distanziati rappresentanti lo stack del nostro serverGoogle Cloud Platform

Il nostro supporto gratuito per l’utilizzo di GeoIP è limitato a non più di cinque regole personalizzate basate su GeoIP. Se avete bisogno di una personalizzazione estesa, potremmo proporvi una tariffa aggiuntiva una tantum per aiutarvi nella configurazione.

Da Kinsta supportiamo funzionalità GeoIP a livello di paese. Non supportiamo un targeting più dettagliato come il targeting per città o a livello organizzativo.

Le regole di GeoIP possono essere modificate solo dal team di supporto di Kinsta. Queste vengono caricate direttamente nella configurazione di nginx del sito e pertanto non possono essere consultate o modificate direttamente dai nostri clienti.

Utilizzi Comuni di GeoIP

Le tre implementazioni GeoIP più comuni sono:

  • Reindirizzamento basato sulla posizione rilevata del visitatore.
  • Differenziazione della cache della pagina in base alla posizione rilevata del visitatore.
  • Blocco del traffico da posizioni geografiche specifiche.

Consideriamo brevemente questi utilizzi.

Reindirizzamento Basato sulla Posizione

Supponiamo che abbiate un sito web all’indirizzo example.com. Immaginate di creare una nuova pagina specificamente indirizzata ai visitatori del Regno Unito e che desiderate che tutti i visitatori provenienti dal Regno Unito vengano reindirizzati su example.com/uk/. Questo può essere ottenuto in modo relativamente semplice con il modulo GeoIP nginx.

Il team di supporto di Kinsta dovrebbe abilitare GeoIP e quindi aggiungere un redirect che rilevi la posizione del visitatore e reindirizzi i visitatori dal Regno Unito a example.com/uk/.

Sarebbe anche possibile estendere questa disposizione se necessario. Ad esempio, il nostro team di supporto potrebbe impostare in modo relativamente semplice il seguente schema:

  • Regola 1: i visitatori dal Regno Unito reindirizzati su example.com/uk/
  • Regola 2: i visitatori di Stati Uniti e Canada reindirizzati su example.com/us/
  • Regola 3: i visitatori dal Messico reindirizzati su example.com/mx/
  • Regola 4: i visitatori dall’India reindirizzati a example.com/in/
  • Regola 5: i visitatori dall’Australia reindirizzati su example.com/aus/
  • Nessuna regola attivata: tutti gli altri visitatori rimangono su example.com

Si noti che la configurazione di cui sopra sarebbe considerata per un totale di cinque regole GeoIP. Come notato in precedenza in questo articolo, 5 regole sono il limite massimo della nostra assistenza gratuita su GeoIP. Se è necessaria una funzionalità GeoIP più complessa, potrà essere applicata una commissione una tantum per l’installazione.

Differenziazione della Cache Basata sulla Posizione

Alcuni temi e plugin offrono funzionalità che rilevano la posizione del visitatore e personalizzano contenuti come lingua o valuta in base alla posizione del visitatore. Di default, così come avviene con il caching della pagina, normalmente queste informazioni sarebbero generate per il primo visitatore e tutti i visitatori successivi vedrebbero le stesse informazioni generate per il primo. Il motivo è che la visualizzazione della pagina del primo visitatore è stata memorizzata nella cache e viene consegnata a tutti i visitatori successivi.

Alle prese con i tempi di inattività e problemi di WordPress? Kinsta è la soluzione di hosting progettata per farvi risparmiare tempo! Scopri i nostri servizi

La soluzione a questa anomalia è quella di utilizzare GeoIP per creare cache separate per ogni paese per il quale vengono personalizzati i contenuti.

Analizziamo un esempio per vedere come tutto questo può essere applicato nella pratica. Immaginate di avere un sito web, example.com, che visualizza i prezzi in euro, sterline britanniche e dollari USA. Installate un plugin per passare automaticamente da una all’altra di queste tre valute in base alla posizione rilevata del visitatore. Il supporto di Kinsta potrebbe utilizzare GeoIP per creare tre aree (“bucket”) di cache separate per consentire di visualizzare la valuta giusta in base alla posizione, continuando nel contempo a utilizzare il caching del server per mantenere il sito veloce e scalabile.

  • Regola 1: memorizza i visitatori degli Stati Uniti nel “cache bucket” numero 1. Sito configurato dall’utente per visualizzare dollari americani.
  • Regola 2: memorizza i visitatori del Regno Unito nel “cache bucket” numero 2. Sito configurato dall’utente per visualizzare le sterline inglesi.
  • Nessuna regola attivata: “cache bucket” 3 per tutti gli altri visitatori. Sito configurato dall’utente per visualizzare Euro per tutti gli altri visitatori.

Negazione del Traffico Basata sulla Posizione (Geo-Blocking)

Il blocco del traffico in base alla località geografica (noto anche come geo-blocking) è il caso d’uso più semplice.

Immaginate di gestire un’azienda che può vendere solo ai visitatori di un determinato paese. Il supporto di Kinsta potrebbe facilmente consentire l’accesso al sito solo ai visitatori di un singolo paese e consegnare un semplice messaggio “403 Forbidden” a tutti gli altri visitatori, oppure reindirizzare ad una pagina di destinazione di vostra scelta.

Si noti che il team di supporto di Kinsta è distribuito geograficamente e anche il nostro sistema di monitoraggio del tempo di attività è distribuito geograficamente. Quindi, sebbene siamo felici di impostare questo tipo di limitazione per voi, ci sono comunque delle implicazioni sia per il supporto che per il monitoraggio del tempo di attività. Il nostro team di supporto avrà bisogno dei codici ISO per i paesi che intendete bloccare.

Combinare la Funzionalità GeoIP

È anche possibile combinare più tipi di regole basate su GeoIP. Ad esempio, si potrebbe implementare la seguente configurazione:

  • Regola 1: visitatori degli Stati Uniti reindirizzati su example.com/us/.
  • Regole 2, 3 e 4: “cache bucket” separati per i visitatori provenienti dagli Stati Uniti, dal Canada e dall’Europa.
  • Regola 5: visitatori provenienti da un altro paese, in cui il servizio pubblicizzato non è disponibile, completamente bloccati.

Configurazione di GeoIP

Per avviare il processo di abilitazione di GeoIP sul vostro sito web, contattate il nostro team di supporto utilizzando la chat in MyKinsta e fornite una descrizione dettagliata del reindirizzamento, del caching o dei requisiti di negazione degli accessi.

106
Condivisioni